Accordo tra ENCI e FISC per le gare di Agility

Accordo ENCI – FISC: ecco le modalità operative

La Federazione Italiana Sport Cinofili ha annunciato la firma del protocollo d’intesa con l’Ente Nazionale Cinofilia Italiano, per promuovere la disciplina dell’agility.

L’accordo prevede che per lo svolgimento e la valutazione delle gare sarà adottato in tutti i casi il Regolamento FCI; in termini organizzativi, varranno seguiti criteri di reciprocità: i comitati organizzatori delle tappe del Trofeo ENCI potranno richiedere che la manifestazione sia valida anche per il circuito FISC e le relative selezioni e finali; lo stesso varrà per i comitati organizzatori delle tappe delle gare di agility FISC, ovviamente nel rispetto dei tempi e delle modalità di richiesta della prova secondo il regolamento ENCI (3 mesi prima, rispetto della distanza km, etc.).

Nelle gare congiunte ENCI-FISC, i concorrenti dovranno essere tesserati per entrambi gli Enti e si dovranno iscrivere alle manifestazioni tramite il portale ENCI. L’ENCI omaggerà ai primi 3 classificati le medaglie che sul retro faranno riferimento alla manifestazione congiunta indicando la collaborazione con FISC.

Fonte: FISC

Forum Ente Nazionale Cinofilia Italiana "Accordo ENCI – FISC"

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  lori 11 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #233482

    loriModeratore
      • @lori

      Accordo ENCI – FISC: ecco le modalità operative La Federazione è lieta di comunicare la firma del protocollo operativo FISC- ENCI.
      ENCI e FISC al fine di promuovere la disciplina dell’agility, utilizzando il regolamento di agility FCI
      [Leggi l’intero articolo su: Ente Nazionale Cinofilia Italiana “Accordo ENCI – FISC”]

      2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
      #233498

      AdminAdmin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        grazie Lori per la notizia; io personalmente non la accolgo con molto favore perché a mio parere l’ENCI si dovrebbe occupare solo di “prove di lavoro” approvate dalle singole società di razza ai fini della verifica del possesso delle doti funzionali da selezionare in allevamento (e l’Agility non è qualificato da nessuna razza come prova di selezione).

        questo accordo sembra studiato appositamente per “fare concorrenza” allo CSEN… posto che io non amo la visione cinofila promossa da questi ultimi, penso che non abbia neppure senso organizzare circuiti di gare alternativi per le stesse discipline!

        per come la vedo io, l’Agility riguarda la cinofilia sportiva in ambito CONI e le gare dovrebbero essere aperte a tutte le associazioni che aderiscono al CONI (quindi sia CSEN che FISC per rimanere a quelle citate negli esempi) e non riguardare in alcun modo l’ENCI

        1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
        #233502

        loriModeratore
          • @lori

          Perfettamente d’accordo.
          L’agility è un’attività sportiva e come tale deve essere gestita.
          L’Enci riconosce i titoli solo ai cani iscritti al LOI e questo crea spazio ad associazioni alternative e a circuiti regionali e nazionali indipendenti gli uni dagli altri, se aggiungi il Coni che vede nei conduttori degli atleti, la situazione peggiora ulteriormente.
          Considero l’agility un bel “gioco” per molti cani che frequentano il campo e non solo i marciapiedi cittadini.

          1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
        Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

        Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.