Sterilizzazione richiesta obbligatoriamente per cani in affidamento: perchè?

Forum Chi Siamo Annunci Cani in regalo – adozioni – bisognosi di aiuto Sterilizzazione richiesta obbligatoriamente per cani in affidamento: perchè?

Questo argomento contiene 77 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 2 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 78 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #2608

    Anonimo

      Risposta lunga,ma il tema mi tocca particolarmente, avendo avuto quasi tutte femmine, e tutte sterilizzate tra il primo e il secondo calore. anzitutto correggo le imperfezioni scritte qui sotto ( lori non me ne volere, il signore che hai citato ha volutamente sottolineato delle ovvieta’ e ha omesso volutamente dei dati per far capire solo quello che voleva passasse come messaggio, mi spiego meglio correggendo le frasi utilizzando il maiuscolo )

      Giusto per cooscere tutti i pareri e poter essere il più obiettivi possibile, vi posto questo “commento” del dott. Buzzanca preso dal suo sito:

      – I cani femmine sono arrivati, arrivano e arriveranno a tarda età anche se non sono sterilizzati . Anzi.
      VERO
      – Non tutte le femmine necessariamente vanno incontro a tumori benigni o maligni della mammella o delle ovaie o dell’utero
      VERO, MA IN GRANDE PERCENTUALE SI
      e comunque non di più di altri tumori in altri organi e con una percentuale di rischio, più o meno, come nella donna.
      OVVIO
      – I cani femmina sterilizzate possono essere colpite ugualmente da molti altri tumori benigni o maligni.
      OVVIO, MA EDIVENTEMENTE REPETITA JUVANT
      – La sterilizzazione previene solo alcuni tumori benigni della mammella non necessariamente i maligni che anzi si dimostrano più frequenti (del 20%) nei soggetti sterilizzati molto precocemente.
      SE PER PRECOCEMENTE SI INTENDE CUCCIOLI SI, MA BISOGNA ESSERE IDIOTI PER FARE UNA COSA DEL GENERE
      Comunque l’effetto preventivo diminuisce man mano che il cane cresce fino ad annullarsi dopo i 4 anni d’età, quindi vuol dire che sterilizzare un cane dopo i 4 anni d’età per uno scopo preventivo è inutile.
      VERO IN PARTE. COME HA RICORDATO ESPADA SENZA UTERO NON SI PUO’ AVERE PIOMETRA, CHE è IL DANNO PIU’ FREQUENTE DELLE FEMMINE ADULTE E INTERE
      – In una percentuale del 20% potrete avere problemi di incontinenza urinaria (perdere la pipì) anche a distanza di 2-3 anni dall’intervento.
      SOLO SE LA STERILIZZAZIONE VIENE EFFETTUATA PRIMA DEL PRIMO CALORE, QUINDI PRIMA DEI SEI MESI, TORNIAMO ALLA TERIA SULL’IDIZIA SECONDO ME …
      La tecnica di lasciare l’utero togliendo solo le ovaie non cambia sostanzialmente nulla. Lo abbiamo fatto per anni 40’anni fa perché era più facile ma avevamo gli stessi problemi e ovviamente espone il cane a tutte le patologie dell’utero rimasto (compresi i tumori ).
      VERO, QUINDI SI RIMUOVE TUTTO UTERO E OVAIE
      – Inoltre, anche se meno importanti, possono aversi alopecia (mancanza di pelo), deficit scheletrici in vecchiaia, tendenza ad ingrassare.
      SUI PRIMI DUE DATI NON HO DATI MA MI INFORMERO’, SULL’INGRASSARE MAI AVUTO PROBLEMI, BASTA UN ALIMENTAZIONE CONTROLLATA COME COMUNQUE è AUSPICABILE DURANTE TUTTA LA VITA DEL CANE

      Ecco il link del suo “punto di vista” che io trovo molto ineressante.
      http://www.massimobuzzanca.it/punto_di_vista.htm%5B/quote%5D

      Tornando a noi, stra quoto Alessia. é ipocrisia dire che nei canili non ci sono solo meticci ma anche molti cani di razza. io per cane di razza intendo un cane la cui origine sia certificata di pedigree, con questi presupposti siamo ancora sicuri che nei canili ci siano cani di razza ? non credo proprio

      se i cani fossero SOLO in mano ad allevatori che lo fanno per mestiere ( non cagnari, non negozi, non privati ) e venissero pagati fior di soldi avremmo
      1. si acquisterebbero meno cani forse, ma non è necessariamente un male, ognuno di noi puo’ risparmiare su una vacanza o sul cellulare nuovo per prendere un cane di razza se lo si vuole davvero, elimineremmo tutta la fascia degli acquirenti di natale come li chiamo io
      2. in caso di cessione non avremmo un abbandono in autostrada ma una cessione a pagamento volta a recuperare parte di quello che si è speso , il cane ci soffre lo stesso, ma per lo mano è piu’ facile pensare che trovera’ famiglia e non la strada
      3. e tutti i cani dei canili ( ora ) venissero sterilizzati ( maschi e femmine ) nel giro di 10/15 anni i canili sarebbero vuoti, non ci sarebbero cani abbaondati ma solo cani amati

      ( per coerenza richeideri la sterilizzazione di tutti i cani anche con pedigree in mano a privati che non servano per scopi riproduttivi all’allatore da cui provengono )

      ( nel week end non ci sono, gli insulti li leggo lunedi no problem )

      buona domenica :)

      #2615

      ellyebrando
      Moderatore
        • @ellyebrando

        Completamente, Assolutamente daccordo con te elena.

        #2620

        espada
        Utente
          • @espada

          scusate, al di là delle posizioni ideologiche o di carattere etico, credo vadano tenuti distinti i quesiti:

          1) è giusto sterilizzare indistintamente TUTTI i cani che vanno in adozione?

          2) oppure è necessario valutare la credibilità di ciascun adottante e le condizioni di salute di ciascun cane?

          3) in particolare, per le FEMMINE vanno fatte considerazioni che esulano dal fatto che siano adottate o no, che siano con pedigree o senza… se hanno pedigree si deve valutare se debbano essere impiegate per la riproduzione e fino a che età, conseguentemente va considerato che la sterilizzazione può diminuire o azzerare l’incidenza di tumori e altre patologie (es. piometra, gravidanza isterica, ecc.)

          4) sempre per le FEMMINE sarebbe interessante capire QUANDO debbano essere sterilizzate: dopo il primo calore? (Tony mi ha fornito alcuni riscontri scientifici che posso inoltrarvi, a meno che lui non abbia il tempo di illustrarveli!)

          5) per i MASCHI si deve considerare anche il contesto in cui vivono: se devono vivere in canile o in ambienti promiscui simili, la castrazione diminuisce il loro stress; mentre invece se devono vivere come “figlio unico” la castrazione può avere (dico “può” perchè secondo me si deve valutare SEMPRE OGNI CASO a sè stante) effetti depressivi;

          6) con l’avanzare dell’età, anche i MASCHI vanno monitorati, perchè la castrazione può diminuire o azzerare alcune patologie (es. ipertrofia prostatica, tumore agli organi riproduttivi, ecc.)

          o no?

          #2621

          espada
          Utente
            • @espada

            3. e tutti i cani dei canili ( ora ) venissero sterilizzati ( maschi e femmine ) nel giro di 10/15 anni i canili sarebbero vuoti, non ci sarebbero cani abbaondati ma solo cani amati

            ci sarebbero di sicuro “cagnari” più ricchi…

            se i cani fossero SOLO in mano ad allevatori che lo fanno per mestiere ( non cagnari, non negozi, non privati ) e venissero pagati fior di soldi avremmo

            … perchè i cagnari sono proprio in maggior parte quelli che fanno l’allevatore “per mestiere” in quanto interessati solo al profitto!
            tra quelli “amatoriali” ce ne sono molti che lo fanno per passione o per intendimento scientifico (studio della selezione) ad esempio.

            non ci si può fidare ciecamente dell’ENCI o altri organismi simili per essere sicuri dell’onestà di chi vende cani!
            il pedigree ce l’hanno… cani e porci!
            (es. quelli che vengono dalle “fabbriche di cuccioli” dell’europa dell’est ce l’hanno tutti!!!)

            per il resto: canili vuoti? si possono trovare anche altre strade… come mai a Verona c’è in canile meno di un cane per ciascun paese della provincia?

            e pensa un po’: le associazioni animaliste di Verona (es. LAV) fanno arrivare qui cani da tutta Italia, proprio perchè riusciamo ad aiutarli…

            se sterilizzassimo tutti gli esseri umani delle aree povere (Africa, America Latina, Asia) elimineremmo la fame nel mondo?

            suvvia!

            (come vedi nessuno ti ha insultata :-))

            #2625

            espada
            Utente
              • @espada

              4) sempre per le FEMMINE sarebbe interessante capire QUANDO debbano essere sterilizzate: dopo il primo calore? (Tony mi ha fornito alcuni riscontri scientifici che posso inoltrarvi, a meno che lui non abbia il tempo di illustrarveli!)

              comincio a inoltrarveli:

              PRO E CONTRO DELLA STERILIZZAZIONE NELLA CAGNA
              (Dr. Klaus G. Friedrich)
              http://www.veterinarioromaendoscopia.com/PDF/ARTICOLO_vantaggi_svantaggi_sterilizzazione_cagna.pdf

              LA STERILIZZAZIONE DEL CANE FEMMINA
              LA CASTRAZIONE DELLE CAGNA
              OVARIECTOMIA NELLA CAGNA
              CONFRONTO TRA TECNICA TRADIZIONALE E CHIRURGIA LAPAROSCOPICA
              STERILIZZAZIONE E CHIRURGIA MINI INVASIVA NEL CANE
              (Dr. Klaus G. Friedrich)
              http://www.veterinarioromaendoscopia.com/PDF/ARTICOLO_sterilizzazione_del_cane_femmina.pdf

              FAQ – STERILIZZAZIONE DELLA CAGNA
              http://www.veterinarioromaendoscopia.com/PDF/FAQ_sterilizzazione_cane_femmina.pdf

              #2626

              dino0977
              Utente
              • Località: Cosenza
              • Genere: Maschio
                • @dino0977

                Quoto in toto quello che ha scritto Alessio, la sterilizzazione può essere utile in alcuni casi, ma bisogna valutare.
                Ha ragione Alessio quando dice che ”sterilizzando indistintamente tutti i cani non si risolverebbe il problema” anzi, si obbligherebbe tutti a ”comprare i cani”, ”comprare” non è sempre sinonima di qualità, anzi spesso da molti allevatori professionisti si trova di tutto, semplicemente qualcuno si organizzerebbe in modo diverso, rubando i cani, aumentando gli import dall’estero, aumentando gli allevamenti di cani ”meticci” spacciati per cani di razza, ecc.
                La sterilizzazione non è la cura di tutti i mali, anzi!!

                #2627

                angelica
                Admin
                  • @angelica

                  se sterilizzassimo tutti gli esseri umani delle aree povere (Africa, America Latina, Asia) elimineremmo la fame nel mondo?

                  suvvia!

                  (come vedi nessuno ti ha insultata :-))

                  esempio calzante! :cheer:

                  Se nei canili arrivassero solo cuccioli e cagne gravide allora si potrebbe pensare che il problema del randagismo sia legato esclusivamente alle cucciolate indesiderate. Ma i canili sono stracolmi di cani adulti e anziani (eddington è arrivato in canile a sei anni circa), qualcuno mi spiega cosa c’entrino casi come questi con la mancata sterilizzazione?
                  Gli abbandoni estivi? pensare che vengano buttati via in vacanza solo meticci è veramente ingenuo!
                  Inoltre non dimentichiamo i sequestri: dove credete che vadano a finire questi cani?
                  Quindi se togliamo le cucciolate indesiderate in canile restano…. Ancora tanti tanti cani!
                  Quindi non venitemi a dire che la sterilizzazione di massa risolverebbe il problema!
                  Inoltre nessuno mi ha ancora portato una speigazione del perché un maschio debba essere sterilizzato a priori: attendo risposte.

                  #2628

                  dino0977
                  Utente
                  • Località: Cosenza
                  • Genere: Maschio
                    • @dino0977

                    Ancora una volta…quoto Angelica!!
                    E’ assolutamente vero quello che ha scritto,oltretutto sterilizzando tutti i cani che si trovano in canile si sterminerebbero solo i poveri meticci, perchè quelli di razza in allevamento si venderebbero ancora, perdonatemi, non voglio offendere nessuno, ma sta sterilizzazione massiccia, mi sembra un metodo nazista ,per privilegiare solo la razza ”pura”.

                    #2629

                    antonino
                    Utente
                      • @antonino

                      4) sempre per le FEMMINE sarebbe interessante capire QUANDO debbano essere sterilizzate: dopo il primo calore? (Tony mi ha fornito alcuni riscontri scientifici che posso inoltrarvi, a meno che lui non abbia il tempo di illustrarveli!)

                      comincio a inoltrarveli:

                      PRO E CONTRO DELLA STERILIZZAZIONE NELLA CAGNA
                      (Dr. Klaus G. Friedrich)
                      http://www.veterinarioromaendoscopia.com/PDF/ARTICOLO_vantaggi_svantaggi_sterilizzazione_cagna.pdf

                      LA STERILIZZAZIONE DEL CANE FEMMINA
                      LA CASTRAZIONE DELLE CAGNA
                      OVARIECTOMIA NELLA CAGNA
                      CONFRONTO TRA TECNICA TRADIZIONALE E CHIRURGIA LAPAROSCOPICA
                      STERILIZZAZIONE E CHIRURGIA MINI INVASIVA NEL CANE
                      (Dr. Klaus G. Friedrich)
                      http://www.veterinarioromaendoscopia.com/PDF/ARTICOLO_sterilizzazione_del_cane_femmina.pdf

                      FAQ – STERILIZZAZIONE DELLA CAGNA
                      http://www.veterinarioromaendoscopia.com/PDF/FAQ_sterilizzazione_cane_femmina.pdf%5B/quote%5D

                      Buongiorno a tutti, l’argomento è chiaramente delicato ed il rischio di “toccare” la sensibilità di ciascuno (anche se in modo diverso) è elevatissima. Il mio parere tecnico/scientifico, non essendo titolato, credo sia del tutto ininfluente, quindi, pur conservando grandi riserve e perplessità circa l’utilità pratica di questo mio intervento, mi limiterò a “raccontare” le mie personali considerazioni quando, giunta a casa Gaia (la cucciolina di famiglia) ho dovuto scegliere (al posto suo … è crudele, forse sbagliato ma è la realtà!!) in merito alla sua e nostra esistenza come famiglia ormai composta non solo da umani.
                      Nel mio caso (come accennato in una precedente citazione del Dr. Buzzanca) è sicuramente vero che veder nascere e far crescere i cucciolini di Gaia sarebbe stata una grandissima gioia …. poterne tenere uno ed affidare a mani amorevoli gli altri una grande soddisfazione! La realtà però è un’altra … viviamo in una grande città, in un piccolo appartamento cioè l’esatto contrario di ciò che servirebbe per poter far gironzolare in casa (per circa tre mesi) 8/9 “corsini” in cerca d’avventura!!
                      Soluzioni alternative?
                      1) Lasciare Gaia per diversi mesi (almeno 4/5) dall’allevatore e quindi lontano da casa, dal suo ambiente, dal suo capobranco elementi che, ne sono certo, rappresentano i pilastri della sua serenità, sicurezza e gioia. No, io ho scelto per lei e per
                      me … perchè non mi nascondo dietro un dito, conta anche la mia di gioia e stare lontano da Gaia con i vari incontri e successivi “abbandoni” presso l’allevatore, se posso supporre (ragionevolmente) che sarebbero stati dolori per lei, sono assolutamente certo che lo sarebbero stati per me e mia moglie.
                      2) Non farla mai accoppiare. Posto che non sarebbe stato un sacrificio stare attenti nei periodi di calore e/o tutelare l’igiene in casa ho provveduto ad informarmi su quelli che sarebbero stati i suoi di disagi, informazioni assunte sia attraverso il veterinario (mio amico d’infanzia) che sul web che, infine, presso persone conosciute nei vari “parchi cani” normalmente frequentati. Gravidanze isteriche, infiammazioni e rischi per la salute psicofisica. No, fidandomi delle testimonianze dirette, integrate da quanto appreso in via indiretta, anche in questo caso ho scelto io per lei.
                      Ho fatto sterilizzare Gaia, con metodo mini invasivo, prima del primo calore per le ragioni che sono esplicitate nei piccoli compendi che Alessio ha pubblicato, posso aggiungere che ho cercato di documentarmi ulteriormente ed un ulteriore punto a favore della sterilizzazione precoce potrebbe essere rappresentato dal fatto che non liberandosi mai un ormone specifico insito nella maturità sessuale, vengono ulteriormente depressi i noti fenomeni connessi all’impossibilità di procreare pur rimanendo integri. In termini di crescita e maturazione psicofisica (ruolo in cui questo ormone di cui non ricordo il nome ha una grande importanza) la mancanza di questo ormone viene compensata dall’ipofisi che ne libera di sostitutivi.
                      Ci sarebbero mille discorsi filosofici (e tutti giusti) da fare in merito al fatto che l’ho privata di qualcosa di suo per natura!! Ed in effetti ho passato molto tempo a chiedermi se fosse giusto o meno, se sia io un codardo che ha paura della malattia o una persona che amando Gaia negli stessi termini di una figlia ha forzato la propria coscienza in funzione dalla sua salute. La realtà è che tutti, chi più chi meno (cani, gatti umani ecc.) siamo vincolati a parametri che caratterizzano la nostra esistenza, possiamo accettarli, farli nostri, conviverci o combatterli. Un mondo dove ciascuno possa liberamente essere la propria natura senza conseguenze non credo che esista, al contempo Gaia ha avuto la “sfortuna” di essere adottata da una famiglia che può e vuole dargli amore, ma che NON può cambiare casa o città in funzione del suo diritto per natura a procreare.
                      Come detto, non avendo alcun titolo, ho semplicemente letto molte cose e sentito molte esperienze, mi sono fatto un’idea che non è necessariamente quella giusta, ma è la mia e l’ho imposta ad un essere che amo. Questa è semplicemente la mia esperienza vissuta.

                      #2630

                      espada
                      Utente
                        • @espada

                        grazie Tony,
                        anch’io idealmente non ero favorevole alla sterilizzazione, neppure della mia meticciona Winny… Eddington non avrebbe comunque fornicato con lei perchè non è capace, ma date le condizioni soggettive ed ambientali di vita, non abbiamo esitato a farle la sterilizzazione con isterectomia.

                        quindi – per gli amici utenti del forum – questo testimonia che una persona che ama il proprio cane agisce per il suo bene e non per le proprie convinzioni morali.

                        la scorsa settimana la Cockerina (9 anni) di mia cugina ha avuto una piometra “chiusa” e per fortuna se ne sono accorti in tempo per operarla (ancora non sta bene, peraltro).

                        questo però non significa che la sterilizzazione sia sempre e comunque la scelta giusta, nè per un maschio nè per una femmina.

                        nella vita NON ESISTE MAI una soluzione certa e buona per qualsiasi problema, nè per lo stesso problema che si presenta in condizioni simili: chi delega le proprie decisioni a qualche “prontuario” o a qualche “manuale” secondo me farebbe meglio ad amputarsi la testa, dato che vivrebbe ugualmente e con un peso in meno sulle spalle.

                        #2656

                        dino0977
                        Utente
                        • Località: Cosenza
                        • Genere: Maschio
                          • @dino0977

                          E’ per questo motivo che non è giusto obbligare!
                          Ognuno fa la sua scelta in base alle sue esigenze ed a quelle del suo cane.
                          Se uno ha la possibilità di poter convivere con una cagna in calore senza doverla per forza farla accoppiare, perchè sterilizzarla?
                          Se invece come giustamente ci raccontava Antonino, ci sono problemi logistici/gestionali bene allora si può decidere di sterilizzare.
                          Se fosse stato maschio però,
                          sono sicuro non lo avresti fatto castrare sicuramente!!
                          Anch’io ho dovuto tempo fà fare sterilizzare la mia Hassia, per una piometra, e se avessi saputo che sarebbe accaduto lo avrei fatto prima!!
                          Ma come diceva Alessio, sterilizzare non è sempre la scelta giusta.
                          E’ una scelta che ognuno può intraprendere seguendo le proprie esigenze, una scelta che può essere fatta per migliorare la vita e/o la salute del proprio cane.
                          Ma non è un obbligo!!!

                          #2662

                          alessiaigor
                          Utente
                            • @alessiaigor

                            nessuno qua cambierà la propria idea.
                            quindi alla fine ognuno farà quel che crede giusto.
                            la mia opinione l’avete capita…
                            e io ho capito le vostre.

                            #2665

                            lori
                            Moderatore
                              • @lori

                              nessuno qua cambierà la propria idea.
                              quindi alla fine ognuno farà quel che crede giusto.
                              la mia opinione l’avete capita…
                              e io ho capito le vostre.

                              Come a dire: “è inutile che ne parliamo”. :)
                              Interessante come tesi, che stiamo a perdere tempo a parlare se neanche il dubbio ci tocca?
                              Invece, io di dubbi ne ho molti perchè devo decidere per i miei amici pelosi non per me e i differenti pareri, se motivati con umiltà, mi portano a riflettere sulle decisioni da prendere.

                              #2670

                              Anonimo

                                Io ad esempio sono indeciso se sterilizzare o no Narya adesso che l’ho scoperta displasica. C’è chi mi consiglia di sì, perchè riduce la formazione di tumori, c’è chi mi dice di no, perchè non è scientificamente provato e perchè il cane tende ad ingrassare troppo.

                                #2672

                                antonino
                                Utente
                                  • @antonino

                                  Io ad esempio sono indeciso se sterilizzare o no Narya adesso che l’ho scoperta displasica. C’è chi mi consiglia di sì, perchè riduce la formazione di tumori, c’è chi mi dice di no, perchè non è scientificamente provato e perchè il cane tende ad ingrassare troppo.

                                  Con l’enorme scelta di crochette “specifiche” oggi è molto facile evitare che ciò accada senza per questo togliere al cane il piacere di mangiare “in quantità”.

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 78 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni