Sterilizzazione richiesta obbligatoriamente per cani in affidamento: perchè?

Forum Chi Siamo Annunci Cani in regalo – adozioni – bisognosi di aiuto Sterilizzazione richiesta obbligatoriamente per cani in affidamento: perchè?

Questo argomento contiene 77 risposte, ha 17 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 2 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 78 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #2524

    Anonimo

      Mi chiedo perchè l’obbligo di castrazione e/ o sterilizzazione che leggo pressochè sempre negli annunci di affido .Ove non sussiste patologia di carattere ereditario conclamata o ragionevolmente sospetta o anamnesi con persorsi psico patologici ( allora non si spiegherebbero le sperticate lodi verso le attitudini di questi cani) perchè addirittura “obbligare” la castrazione o sterilizzazzione .?
      Se qualcuno mi illumina .. mi rassereno … grazie

      #2526

      sivy77
      Utente
        • @sivy77

        provo ad illuminarti io :) Questa cosa della castrazione/sterilizzazione proprio non va giù a molti..
        Dunque visto l’elevatissimo numero di cani abbandonati che attualmente si trovano per strada o in canile noi volontarie cerchiamo di “contenere” il numero delle future cucciolate improvvisate da maldestri adottanti che cercano il cane di razza (soprattutto molossi) per farsi due soldi o per inventarsi allevatori del momento..Prendi Riot ,bellissimo e giovane lo adotta TIZIO non lo fa castrare e decide di fargli fare una cucciolata con la femmina di CAIO..nella migliore delle ipotesi l’accopia con una CC nella peggiore con una molossa qualsiasi (ci sono innumerevoli esempi..) Ora che fine faranno tutti quei cuccioli?? se sono di razza magari trovano casa magari no , se NON sono di razza probabilmente NON trovano casa..Purtropp l’esperienza ha insegnato che fidarsi solo del “nooo ma io mica voglio farlo accoppiare” non ottiene sempre buoni risultati..poi credo che stia al buon senso di chi affida il cane capire a chi lo sta affidando e prendere insieme la decisione migliore per il cane :)

        #2527

        dino0977
        Utente
        • Località: Cosenza
        • Genere: Maschio
          • @dino0977

          Concordo, per quale motivo si chiede di castrare obbligatoriamente un cane prima dell’adozione?
          La mia associazione, l’Oipa, mia perchè ne faccio parte, non ha mai chiesto, perlomeno da me in Calabria, di castrare o streilizzare obbligatoriamente un cane per poterlo affidare.
          Io personalemnte se dovessi adottare un cane farei ferro e fuoco pur di farmelo dare”intero” maschio o femmina che sia!!
          E’ vero che probabilmente si evita che qualche ”malintenzionato” prenda il cane per utilizzarlo in riproduzione, ma è anche vero, secondo me, che la sterilizzazione fa si che il cane perda quell’appeal da parte di un’eventuale adottante….perlomeno a me sembra così!!
          Magari potremmo spostare la discussionein un’altro topic se non è già stato fatto.
          Adesso guardo.
          Ciao

          #2533

          espada
          Utente
            • @espada

            La mia associazione, l’Oipa, mia perchè ne faccio parte, non ha mai chiesto, perlomeno da me in Calabria, di castrare o streilizzare obbligatoriamente un cane per poterlo affidare.

            nel modulo che l’OIPA ha fatto firmare a me, invece, per l’adozione di Kilwinning (ex Eraclea) c’era scritto che io mi obbligavo a sterilizzarla.

            considerando poi il suo stato di salute complessivo, l’età, il fatto che molto probabilmente avesse già avuto parecchie cucciolate, il fatto di dover convivere in appartamento con Eddington che non è castrato (anche se “non è capace” poverino :P mi sa che non l’ha mai fatto) è stata sterilizzata già da loro prima di farla arrivare a me.

            un amico ha adottato un Cocker di razza dal canile sanitario di Verona, non era castrato… eppure quando glie l’hanno consegnato mancava qualcosa lì sotto!
            :(

            poi credo che stia al buon senso di chi affida il cane capire a chi lo sta affidando e prendere insieme la decisione migliore per il cane :)

            infatti Eddington mi sono rifiutato di castrarlo :whistle: e la mia veterinaria ha appoggiato la decisione!
            i volontari che lo seguivano se ne sono dovuti fare una ragione…
            ;)

            #2536

            dino0977
            Utente
            • Località: Cosenza
            • Genere: Maschio
              • @dino0977

              Probabilmente noi, Oipa di Cosenza, non lo abbiamo mai fatto, perchè non ci occupiamo direttamente di adozioni, a quanto mi risulta invece nei canili sanitari della provincia è richiesto da tutti, e quando abbiamo affidato dei cuccioli lo abbiamo fatto dandoli a persone di fiducia.
              Ciò non toglie che secondo me obbligare un futuro affidatario a castrare il cane fa si che molti si allontanino.
              Secondo me come diceva Sivy, sarebbe bene cercare di capire a chi si sta affidando il cane.
              E’ chiaro, non è facile, tantomento quando si vede una persona per la prima volta, l’apparenza ”inganna spesso”, specialmente per chi si occupa di adozioni, ed ha, per il bene del cane, la necessità di darlo in affido.
              Penso, questo è una mia considerazione da maschietto, quindi magari di parte, che sterilizzare una femmina benchè sia un’operazione più invasiva e lunga, sia comunque utile in alcuni casi anche a prevenire malattie tumorali, nel cane maschio invece, la castrazione, lo priva della sua natura.
              Fermo restando che io sono contrario alla sterilizzazione di entrambi i sessi, e quando deciderò di prendere una nuova compagna ad Hermes sia che venga dal canile sia che venga da qualche altra parte, farò di tutto per non farla sterilizzare.
              Saluti

              #2538

              dino0977
              Utente
              • Località: Cosenza
              • Genere: Maschio
                • @dino0977

                un amico ha adottato un Cocker di razza dal canile sanitario di Verona, non era castrato… eppure quando glie l’hanno consegnato mancava qualcosa lì sotto!

                io, Alessio, mi sarei incazzato come una bestia al posto del tuo amico, perchè, sinceramente se mi avessero detto che lo avrebbero castrato prima di darmelo, avrei sinceramente preferito prendere una femmina sterilizzata.

                #2540

                espada
                Utente
                  • @espada

                  avrei sinceramente preferito prendere una femmina sterilizzata.

                  in realtà quel cane è talmente bello e buono che credo non fosse facile trovare di meglio…

                  oltre tutto a Verona sono molto rigorosi nel “chippare” tutti i cani e di conseguenza sanzionare chi lascia girovagare il proprio cane, che un solo canile sanitario copre tutta la provincia (98 comuni) ed ha sempre meno di 100 cani ospitati!

                  #2542

                  dino0977
                  Utente
                  • Località: Cosenza
                  • Genere: Maschio
                    • @dino0977

                    Il fatto che ci sia un solo canile che copre tutto il territorio, e che per giunta ci siano pochi cani, è un segno di grande civiltà, pensa da noi i vigili quasi non sanno cos’è il microchip, non hanno lo strumento per controllare, forse cel’ha solo l’ ASL, e noi dell’OIPA che lo abbiamo comprato!!!!
                    Riguardo alla sterilizzazione, vedi sicuramente una volta che hai scelto un cane e decidi di prenderlo, a meno che non sei un’ ”animale” lo prendi comunque anche se te lo presentano castrto il giorno dell’adozione.
                    Però rimango del mio parere, suggerire la sterilizzazione va bene, capisco, ma obbligare non lo trovo giusto.
                    Bisogna valutare da caso a caso, lo so che è difficile, ma bisognerebbe a mio parere fare così.

                    #2545

                    espada
                    Utente
                      • @espada

                      Mi chiedo perchè l’obbligo di castrazione e/ o sterilizzazione che leggo pressochè sempre negli annunci di affido .Ove non sussiste patologia di carattere ereditario conclamata o ragionevolmente sospetta o anamnesi con persorsi psico patologici ( allora non si spiegherebbero le sperticate lodi verso le attitudini di questi cani) perchè addirittura “obbligare” la castrazione o sterilizzazzione .?
                      Se qualcuno mi illumina .. mi rassereno … grazie

                      grazie Massimo,
                      volevo fare la stessa osservazione anch’io qualche giorno fa…

                      personalmente ho fatto sterilizzare la femmina che ho adottato, più che altro perchè sono terrorizzato dalla piometra (specialmente se “chiusa”) e perchè durante il calore Eddington l’avrebbe tormentata…

                      ti chiedo: in base alle numerose femmine che hai avuto, sono tante quelle che hanno avuto problemi a utero e/o ovaie in età avanzata?
                      come li hai gestiti?

                      #2546

                      dino0977
                      Utente
                      • Località: Cosenza
                      • Genere: Maschio
                        • @dino0977

                        Prima della risposta del sig.Maschio, vorrei semplicemente aggiungere che sicuramente per quanto riguarda la piometra, la sterilizzazione è una mano santa, la mia Hassia, poco tempo prima di morire l’ha avuta, comunque non è stata causa della sua morte purtroppo aveva un altro serio problema, sinceramente è stata un’esperienza orribile, per prevenire questo tipo di malattie infatti la sterilizzare è l’unico rimedio(in questi casi sono d’accordo con lo sterilizzare).

                        #2548

                        espada
                        Utente
                          • @espada

                          ovvio che non avendo l’utero, non si può avere un’infezione dell’utero…

                          mi viene un paradosso: mica possiamo tagliarci la testa per non avere la forfora!

                          quindi si deve valutare il rischio nelle sue due componenti: probabilità di accadimento e gravità del danno.

                          tra i tanti, anche il rischio di mastocitoma dovrebbe essere inferiore, sterilizzando…

                          quindi per le femmine che non devono fare prole sembra che più o meno convergiamo sull’opportunità di sterilizzare, ma per i maschi?
                          (io sono contrario, come detto)

                          #2552

                          angelica
                          Admin
                            • @angelica

                            L’obbligo di sterilizzazione lascia perplessa anche me.
                            comprendo molto di più quei canili che provvedono personalmente alla castrazione dei propri ospiti, infatti la convivenza in canile di soggetti molto ormonali e femmine in calore può essere ulteriormente frustrante. In un canile sterilizzare un cane può significare migliorare la qualità della sua vita, ma fuori è tutta un’altra cosa.
                            In media un cane sterilizzato viene visto in modo diverso dagli altri cani, modificando quindi il suo rapporto con gli altri; inoltre sterilizzare un maschio insicuro vuol dire togliergli anche quel minimo di autostima che gli restava, peggiorando quindi la qualità della sua vita.

                            Oltretutto quest’obbligo fa un po’ ridere, dal momento che nessuno va a controllare se la castrazione è stata fatta, anzi appunto nel caso di Eddington gliel’abbiamo detto apertamente che non l’abbiamo fatto e se la sono messa via….

                            #2553

                            ellyebrando
                            Moderatore
                              • @ellyebrando

                              Io sinceramente non capisco il rifiuto nel voler un animale castrato. Se ho un meticcio che non dovrebbe mai e poi mai riprodursi, perchè non castrarlo?
                              Io avevo una cagnolina meticcia dal canile, adottata prima del calore la mia famiglia ha firmato l’obbligo di sterilizzazzione e vi parlo di 13 anni fà.
                              Conosco una ragazza che ha 5 Australian Shepherd maschi provenineti da Rescue, sono tutti castrati
                              1- Per evitare cucciolate da cani sprovvisti di pedigreee e selezione
                              2- Perchè sono più sereni loro stessi in branco.
                              E vi assicuro che non hanno nulla in meno dei cucgini “palle muniti”, stessa vitalità e stessa voglia di fare. Mah…cosa ci sarà di così brutto nel prevenire futuri Rescue.
                              Provate a pensare che non tutta la gente che adotta è acculturata e amante dell’animale come noi, spesso è gente che lascia il cane libero in campagna.

                              #2557

                              espada
                              Utente
                                • @espada

                                2- Perchè sono più sereni loro stessi in branco.

                                appunto, se vivono in branco sterilizzandoli si diminuisce il loro livello di stress…
                                ma in ogni caso si altera il loro equilibrio metabolico ed anche (parzialmente) la loro vitalità.

                                Provate a pensare che non tutta la gente che adotta è acculturata e amante dell’animale come noi, spesso è gente che lascia il cane libero in campagna.

                                a quella gente glie lo devi dare per forza già sterilizzato… sempre ammesso che possano garantire al al cane una vita migliore rispetto al canile!
                                molti di loro poi li tengono alla catena oppure abbandonati a guardia di un podere da soli…

                                invece (se non è necessario per ragioni cliniche), le persone per bene (che useranno tutte le misure necessarie ad impedire riproduzioni) non dovrebbero rendere conto ad altri delle proprie scelte, oltre tutto una volta che il cane diventa MIO ogni patto precedentemente sottoscritto è nullo, in quanto comprime il mio pieno godimento del “bene” che è insito nell’istituto giuridico della proprietà…
                                :-)

                                #2558

                                ellyebrando
                                Moderatore
                                  • @ellyebrando

                                  Io ho lavorato per molto tempo in un canile, quando mi si presentava una famiglia per adottare un cane capisci che io (come chiunque altro) non può sapere chi ha davanti, certo ci sono i controlli pre e post affido, ma non sempre vengono svolti quelli “post”.
                                  Quando ci lasciano gli scatoloni con dentro madre e cuccioli non abbiamo un cane da sistemare, ma 6-7, c’è una bella differenza.
                                  Se si vuole un cane riproduttivo perchè non andare in allevamento?

                                  Il mio canile è sovvenzionato dalla regione e dai soldi che riusciamo a far sù con piccoli eventi (Mostre e giornate di cultura sul cane) e con chi ci porta cibo per loro scelta. Spesso non si riesce a sterilizzare, vaccinare e curare ogni cane. Quindi tu se ti prendi un amico, vuoi un compagno di vita, non mi sembra un grande sacrificio

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 78 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni