SchutzHund e IPO

Forum Cinologia Addestramento Sportivo SchutzHund e IPO

Questo argomento contiene 51 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ellyebrando 1 anno, 9 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 52 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25081

    silviap
    Utente
      • @silviap

      uuuuuu….come mi piace questo filmato…mi sembra che qui abbiano un occhio di riguardo in più verso i cani quando ho visto quel conduttore accarezzare e tenere la mano sotto il mento del cane…mi sembrava di vedere il mio vecchio addestratore della mia PT e della mia rotty..c’era amore nell’addestrare i cani,amore,rispetto e una grande passione….
      come mi manca quell’addestratore…ce ne fossero cosi…:-(

      #25128

      silviap
      Utente
        • @silviap

        ….purtroppo ho visto cani..(.PT e Rotty ) con osteofiti alla schiena e ernie cervicali….parlo di cani di 10 anni che hanno sempre fatto gare IPO cani che hanno anche vinto parecchio…e mi è rimasta questa angoscia…ho il terrore !
        ho visto addestratori che invece avevano molta cura della saluta del cane quando veniva lanciato il rotty il figurante manteneva il cane raso terra e gli impediva di fare certe torsioni…eeeeehhhh…vecchi tempi !…ora si pensa solo a vincere e ce ne freghiamo della salute del cane..

        #25130

        giuliaconpedro
        Utente
          • @giuliaconpedro

          Ah, le care vecchie generalizzazioni….
          Non penso che dieci anni fa tutti gli addestratori erano bravi e buoni e ora invece sono tutti arrivisti..
          Anzi, se sono nate le teorie ‘gentiliste’, è stato anche in reazione ad un certo modo di addestrare molto in voga qualche anno fa, nel frattempo si sono adattati anche i regolamenti, che per esempio non ammettono più in campo un cane evidentemente chiuso, coda bassa e orecchie indietro, per esempio…
          Quindi penso che come sempre il giusto sia nel buon senso e nella moderazione (oltre che nel rispetto per il compagno), cose che c’erano prima e ci sono ora..

          #25132

          espada
          Utente
            • @espada

            è anche vero però che:

            – un buon figurante/preparatore lavora su ogni razza e su ogni cane in base alle sue caratteristiche, se è capace di valorizzarle

            – i Regolamenti che erano nati per il Pastore Tedesco forse sarebbe più interessante se venissero declinati in una serie di varianti (es. Pastore Tedesco + Belga; Rottweiler + Boxer; Schnauzer + Dobermann; ecc.)… poi nelle prove “inter-razza” questo magari diventerebbe arbirtario, non lo so… per questo ci sono anche le prove “di razza” nelle quali i giudici dovrebbero saper adattare il proprio giudizio, non potendo adattare il Regolamento

            magari mi sbaglio però, eh
            :-)

            #25139

            giuliaconpedro
            Utente
              • @giuliaconpedro

              Che le prove potrebbero essere adattate per ogni razza (per vari motivi) e cheil figurante dovrebbe conoscere la razza con cui lavora, è senz’altro indubbio.
              Molti figuranti ufficiali ENCI lavorano spesso all’interno dello stesso club di razza. Dopo un po’ che lavori sempre con gli stessi cani, inizi a farti la mano.
              E oltre alle varie differenze di razza, comunque il figurante dovrebbe sapere quello che fa ed essere preparato a scaricare i cani, per sicurezza loro ma anche sua, perché son comunque cani di 30-40 kg e oltre di muscoli che ti arrivano spediti nello stomaco, quindi è anche interesse del figurante saper fare bene il suo lavoro.
              Secondo me, come diceva anche Elly, spesso è la selezione che porta un cane che dovrebbe essere nato per lavorare e dovrebbe essere ‘rustico’ a spaccarsi alla prima botta.
              Penso al boxer che dovrebbe essere un cane rustico, almeno all’inizio lo era, e adesso alla sola idea ti viene da ridere, soprattutto quando vedi un’esemplare con una spondilosi che gli salda 10 vertebre insieme. Fortunatamente non tutta la selezione porta a scatafascio le razze…

              #25156

              silviap
              Utente
                • @silviap

                …no non faccio di tutta l’erba un fascio…mi era solo venuto in mente il mio vecchio addestratore e figurante che usava 2 pesi e 2 misure…la mia PT l’ha addestrata in un modo la mia Rotty in un altro modo conoscendo appunto le caratteristiche delle 2 razze e sopratutto tenendo conto del carattere differente delle 2…

                #25158

                giuliaconpedro
                Utente
                  • @giuliaconpedro

                  Cosa che infatti dovrebbe saper fare ogni bravo addestratore ;)
                  Visto che ogni cane ha una sua sensibilità…

                  #25170

                  fubiano
                  Utente
                    • @fubiano

                    Pienamente d’accordo un buon addestratore deve fare distinzione di comportamento tra razza e razza e aggiungo tra cane e cane su questo non ci piove: in gara il figurante deve comportarsi nello stesso identico modo con tutti i cani se no non fa bene il suo lavoro una cosa è addestrare un’altra son i concorsi.
                    Che poi nei vari brevetti o cal regalino è un altro discorso certi pastori tedeschi di linee da bellezza non sopporterebbero certe girate di avvitameto ma anche questo è colpa di chi alleva in un certo modo e di chi continua a comprare i suoi cani.

                    #27450

                    Admin
                    Admin
                    • Genere: Maschio
                      • @admin

                      interessante questo articolo del 2009, a firma Falaschetti / Dondero, la Redazione di “da Hektor a Rex” che pubblica sempre contributi molto interessanti:

                      http://www.canepastoretedesco.info/editoriale-ipo-schh-equivoci-e-regolamenti.html

                      #27470

                      fubiano
                      Utente
                        • @fubiano

                        Non ho capito se insinua che i giudizi siano stati molto larghieri o se il livello dei pastori tedeschi di linee da bellezza è molto alto.

                        #27475

                        Admin
                        Admin
                        • Genere: Maschio
                          • @admin

                          direi decisamente la prima ipotesi!

                          :whistle:

                          #27958

                          Anonimo

                            sembra incredibile che Regolamenti apparentemente così simili (Sch-H ed IPO) possano comportare poi differenze così marcate nei risultati prodotti!

                            vi allego la fotoriproduzione di “L’Addestramento è Arte”, un articolo di Vittorino Meneghetti datato anno 2000, nel quale evidenziava come il fine di selezione zootecnica del Sch-H si fosse degradato a competizione sportiva con IPO, conseguentemente portandosi dietro una maggior attenzione alle performance dell’addestramento invece che alle doti naturali del cane.

                            emblematica la frase in cui purtroppo buon profeta ammoniva “è probabile che si instaurerà un rapporto col cane equivalente a quello che si instaura con un elettrodomestico (un frullatore o una scopa elettrica)”
                            :-(

                            buona lettura

                            Ho letto l’articolo e mi permetto alcune osservazioni. Lo scritto è fortemente demagogico anche se condivisibile nei suoi intenti morali ma contiene comunque un messaggio fuorviante, ovvero che il potere del tele possa ovviare a carenze caratteriali e dare la possibilità a cani scadenti di fare qualche punto in più.ò Il tutto è ovviamente falso o per lo meno lo è, ovviamente, per chi ha provato ad addestrare ed a portare un cane in una gara IPO a prescindere dai sistemi usati e dall’uso o meno del tele.
                            La qualità del cane è imprescindibile e la capacità e sensibilità del conduttore, che sarà in grado di applicare le tecniche necessarie per ben addestrare il proprio soggetto è quello che serve a fare risultato.
                            Nonostante tutto il cane avrà sempre una sua personalità ed una sua singolarità che mai ci permetteranno di interagire con lui solo accendendo o spegnendo un interruttore, ciò con buona pace per il ns. Meneghetti

                            #27960

                            espada
                            Utente
                              • @espada

                              beh, sicuramente un po’ di demagogia nell’articolo c’è…

                              :mrgreen:

                              per quanto m’è stato possibile sinora capire, certi strumenti si utilizzano per ottenere qualche punto in più con cani già di loro estremamente validi, perchè al contrario ai cani mediocri li inibiscono solamente!

                              passami il paragone: è come andare “fuori giri” con la macchina… se hai un ottimo motore (a voler essere tecnici: un motore che riesce ad esprimere ancora coppia motrice ad alti regimi) riesci ad andarci un po’ più forte prima di spaccarlo… se invece hai un motore scadente lo spacchi e basta!

                              si può dire?

                              :huh:

                              PS: grazie di esserti unito a noi, la tua esperienza e pacatezza nel trattare le tematiche ci sarà preziosissima, specialmente in questa sezione ed in quella dedicata al Pastore Tedesco (che non è mai decollata)

                              PPS: Vittorino Meneghetti comunque di cani ai brevetti IPO ne ha portati davvero tanti…

                              :-)

                              #27978

                              Andrea
                              Utente
                              • Località: Roma
                              • Genere: Maschio
                                • @bravoalfa

                                Ciao Ultravox benvenuto :-) , magari facci una piccola presentazione nella sezione apposita, sono sicuro che hai molto da convidere con noi, per quanto riguarda Vittorino, credo che nessuno sia perfetto, ma ha una grande esperienza e molto da insegnare credo. ;-)

                                #27979

                                dogbite
                                Utente
                                  • @dogbite

                                  Volevo solo ricordare che comunque esistono tecniche di riscaldamento ,da usare prima di ogni attività sportiva con il cane, per far si che non arrivi a lavorare “freddo”
                                  Dal punto di vista della salute è anche molto importante il ruolo del figurante , che deve fare i movimenti corretti , accompagnando il cane dopo l’impatto senza infossargli il collo e tenendo la manica all’altezza corretta.

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 52 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni