Percentuali di proteine, grassi, carboidrati nell’alimentazione del cane

Forum Cinologia Cinognostica Cinotecnia Cinofilia Percentuali di proteine, grassi, carboidrati nell’alimentazione del cane

  • Questo topic ha 281 risposte, 43 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 4 anni, 2 mesi fa da sa-ga13.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 282 totali)
  • Autore
    Post
  • #1156
    espada
    Utente
      • @espada

      PREMESSA: chiedo aiuto a tutti per affrontare questo argomento, in particolare a Pietro che ha molto studiato ed a MrDoc che essendo medico può anche illustrare in modo comprensibile a noi profani alcuni concetti relativi ad esempio a:
      – aminoacidi essenziali
      – bilancio dell’azoto
      – gluconeogenesi
      – tossicità dei corpi chetonici
      – energia calorica necessaria per sintetizzare le proteine

      Provo a introdurre intanto la discussione: avremo tutti certamente notato come ciascun produttore di alimenti industriali per cani appronti composizioni differenti in funzione dell’età del cane, studiate per soddisfare le diverse esigenze di elementi essenziali.

      Salta all’occhio come ad esempio per i cuccioli vengano offerti prodotti con percentuali di proteine (generalmente superiori al 30%) e di grassi (superiori al 15%) superiori a quelli per cani adulti ed ancor più rispetto a quelli per i cani anziani.

      Quello che attualmente di solito non viene specificato è la percentuale di carboidrati.

      La prima domanda a cui dovremmo rispondere secondo me è: al cane sono indispensabili i carboidrati?

      Per quella che è la mia possibilità attuale rispondo: no, è indispensabile il glucosio, ricavabile da diverse fonti energetiche, che possono essere tanto gli “zuccheri” (che si possono assumere ad esempio dalla frutta, ma non solo) quanto i grassi (che anzi sono la sostanza che fornisce la maggior energia) e le proteine, attraverso la http://it.wikipedia.org/wiki/Gluconeogenesi

      Sintetizzando glucidi dalla gluconeogenesi però si producono http://it.wikipedia.org/wiki/Corpi_chetonici che sono tossici oltre certi livelli.

      Quindi un’alimentazione basata esclusivamente sulle proteine (dico “proteine”, non “carni” perchè nelle carni non ci sono solo proteine e le proteine non sono solo nelle carni di animali e pesci) è squilibrata anche per un carnivoro come il cane.

      Se 0% è sbagliato (perchè manca l’apporto di azoto) e 100% è altrettanto sbagliato (perchè mancherebbero poi altri elementi necessari come gli acidi grassi ecc. e l’energia sarebbe prodotta a costo di intossicazione) evidentemente il valore più conveniente deve trovarsi in un punto intermedio… ma quale?

      Io ancora non sono riuscito a capire scientificamente quale sia la % ottimale per l’uomo, figuriamoci per il cane!

      Ho però osservato come i cani che assumono quantità molto elevate di proteine hanno problemi che vanno dall’eccesso di muco (negli occhi, nelle orecchie, ecc.) all’affaticamento renale.

      Pure però ho osservato che quantità molto ridotte provocano carenze in termini muscolari.

      Mi fermo qui per ora, se mi aiuterete a capire meglio spero di apportare ulteriori contributi in seguito e rimango in ascolto dei vostri pensieri.

      #1165
      Anonimo

        La prima domanda a cui dovremmo rispondere secondo me è: al cane sono indispensabili i carboidrati?

        Per quella che è la mia possibilità attuale rispondo: no, è indispensabile il glucosio, ricavabile da diverse fonti energetiche, che possono essere tanto gli “zuccheri” (che si possono assumere ad esempio dalla frutta, ma non solo) quanto i grassi (che anzi sono la sostanza che fornisce la maggior energia) e le proteine, attraverso la http://it.wikipedia.org/wiki/Gluconeogenesi

        Sintetizzando glucidi dalla gluconeogenesi però si producono http://it.wikipedia.org/wiki/Corpi_chetonici che sono tossici oltre certi livelli.

        Eccomi, c’è molta carne al fuoco e le domande sono articolate e non facilissime (in molti casi partirei con delle considerazioni di massima che poi in corso d’ opera si potranno precisare), vorrei cominciare con il fare delle precisazioni per capirci:

        -Glucosio e “zuccheri” sono carboidrati.

        -I meccanismi che sintetizzano gli zuccheri (carboidrati) da altri macronutrienti sono sistemi di “emergenza” e sono molto svantaggiosi da un punto di vista energetico.

        – Le cellule cerebrali funzionano solo con gli zuccheri come substrato energetico, quindi in assenza di zuccheri il cervello si spegne.

        Dette queste cose, aggiugno che non ci sono verità assolute neanche nella dietologia umana (sono moderatore in un forum di sollevamnto pesi dove i dibattitti sulle diete sono all ordine del giorno), figuriamoci in quella canina.
        Comunque visto che anche per gli esseri umani c’è un “ortodossia” nelle indicazioni dulle percentuali dei macronutrienti direi che quelle per i cani si potrebbero riassumere così:

        Rispetto al fabbisogno calorico totale (e non al peso dell alimento)

        -Le proteine dovrebbero apportare il 70% nell adulto e circa l’80% (abbondanti) nel cucciolo in crescita

        -I grassi un 5% (4% nei cuccioli)

        – Le fibre (che comunque apportano a loro volta pochi glucidi e proteine) un 3%

        -I glucidi il restante 22% nell adulto e 14% nel cucciolo in crscita

        Sono numeri tagliati con l’ accetta, ma danno un idea delle proporzioni (ho qualche dubbio in più sui cuccioli)

        #1166
        espada
        Utente
          • @espada

          -I meccanismi che sintetizzano gli zuccheri (carboidrati) da altri macronutrienti sono sistemi di “emergenza” e sono molto svantaggiosi da un punto di vista energetico.

          OMISSIS

          Rispetto al fabbisogno calorico totale (e non al peso dell alimento)

          -Le proteine dovrebbero apportare il 70% nell adulto e circa l’80% (abbondanti) nel cucciolo in crescita

          scusami ma non ho capito: le proteine dovrebbero apportare il 70% dell’apporto calorico totale anche se sono svantaggiose dal punto di vista energetico?

          se impiegassimo una maggior percentuale di glucidi per apporto energetico, l’organismo impiegherebbe le proteine per quello che è il loro scopo principale: quello plastico.

          oppure ho capito male?

          #1181
          Anonimo

            scusami ma non ho capito: le proteine dovrebbero apportare il 70% dell’apporto calorico totale anche se sono svantaggiose dal punto di vista energetico?

            se impiegassimo una maggior percentuale di glucidi per apporto energetico, l’organismo impiegherebbe le proteine per quello che è il loro scopo principale: quello plastico.

            oppure ho capito male?

            No, non sono svantaggiose in generale, sono svantaggiose se usate al posto dei glucidi (e comunque nel cane meno che nell’ uomo perchè essendo un carnivoro il cane ha meccanismi più atti ad usare le proteine), per le loro funzione vanno benissimo.
            Nell uomo i sistemi energetici che utilizzano prevalente gli zuccheri sono più utilizzati che non nel cane.
            Restano anche nel cane ci sono dei processi (come ad esempio le funzioni cerebrali) che utilizzano praticamente solo gli zuccheri.

            #2411
            peter-parker
            Utente
              • @peter-parker

              La % di proteine nei mangimi secchi che stò prendendo in considerazione si aggira mediamente tra il 23 e il 27 (crocchette cani grandi adulti).
              Ne ho trovati alcuni con il 38-40 !?!

              Ho letto che proteine in eccesso possono appesantire troppo i reni…
              Ma alla luce del 38% forse eccessivo, non è forse troppo scarso il 23% ?

              #2422
              espada
              Utente
                • @espada

                in realtà no… dipende da molteplici fattori, sia ambientali che addirittura genetici…

                per un Corso che fa una vita “domestica” anche non sedentaria secondo la mia esperienza diretta ed indiretta vanno bene tenori dal 25% al 30% (meglio i valori mediani).

                poi dipende da caso a caso… meglio 23% di proteine qualitativamente “buone” (carne! non zoccoli, penne o peli di animali!) e perfettamente digeribili piuttosto che 30% di schifezze…

                :-)

                #2443
                peter-parker
                Utente
                  • @peter-parker

                  Confrontando vari mangimi mi convinco sempre di più che Enova sia una scelta con un rapporto qualità/prezzo notevole, in concorrenza con la trainer fitness.

                  La mia domanda era “riferita” a Adult Large Breed di Enova (23,5% proteine) mentre altri prodotti della linea adulti hanno % che arrivano fino al 26-27 % (mi pare) ma con minor Condrotina e Glucosammina (ovviamente).

                  P.S. Ma causa massa muscolare maggiore non avrebbe più senso vedere maggiori proteine nelle linee per cani grandi?

                  P.S.2 Interessante il topic citato…peccato si sia arenato.

                  #2454
                  espada
                  Utente
                    • @espada

                    consigliereste di aumentare la quantità di crocchette o prenderne di più energiche?!

                    se il problema è che ora è più vorace, dandogli un alimento “più ricco” ne vedrai gli effetti sulla riduzione dell’appetito solo dopo un po’ di tempo… quindi casomai paradossalmente, per farlo sentire “più sazio” dovresti dargli un alimento meno ricco (es. light) aumentandogli la razione.

                    relativamente al Club Prolife Runner, in realtà ha gli stessi ingredienti (con ovviamente proporzioni diverse) del Large Breed e del Senior:

                    Farina di Pollo, Carne Fresca di Pollo, Riso, Grasso di Pollo, Avena, Orzo, Polpa di Barbabietola, Farina di Pesce, Minerali, Semi di Lino Interi, Uovo in Polvere, Olio di Pesce, Cicoria (Fos), Lieviti, Mannano-Oligo-Saccaridi, Metionato di Zinco, Estratto di agrumi ricco di Bioflavonoidi, Taurina, Carnitina, Estratto di Yucca, Glucosamina, Condroitina.

                    cambiano ovviamente i tenori analitici:

                    Proteina greggia 32%; Grassi Greggi 20%; Fibra Grezza 2,5%; Ceneri 7,5%; Umidità 8%; Calcio 1,5%; Fosforo 1,1%; Magnesio 0,15%; Potassio 0,75%; Sodio 0,34%; Cloruro 0,8%

                    quindi nel caso di Paco, se passa molte ore all’aperto io gli sostituirei questo completamente al Large Breed (se mangia il Large Breed però!!! perchè se mangia il Sensitive io gli lascerei il Sensitive che qualitativamente è migliore) ma facendo sempre attenzione che, avendo problemi articolari, non deve aumentare di peso!

                    #2455
                    espada
                    Utente
                      • @espada

                      P.S. Ma causa massa muscolare maggiore non avrebbe più senso vedere maggiori proteine nelle linee per cani grandi?

                      credo che in realtà, l’indice di massa grassa dei cani di taglia grande sia superiore rispetto a quelli di taglia piccola… e che a parità, quella dei molossoidi sia superiore a quella di altre razze (cani da caccia, terrier ad esempio).

                      va considerato che più grande è la taglia del cane, più lento è il suo metabolismo.

                      scientificamente, se aumenti i carboidrati e diminuisci le proteine hai maggiori probabilità di ingrassare se non fai attività fisica, quindi in effetti dovremmo tenere abbastanza bassi i grassi, abbastanza alte le proteine!

                      empiricamente però ti dico che nella stragrande maggioranza dei casi che ho osservato, i molossi pesanti alimentati con crocchette “troppo ricche” avevano manifestazioni patologiche che andavano dai brufoli, eccesso di muco, bava e cerume, all’affaticamento renale.

                      probabilmente, al di là delle percentuali, certi quantitativi complessivi di proteine (di bassa qualità, come sono quelle contenute nel cibo industriale) sono troppo gravose per il metabolismo?

                      #2463
                      peter-parker
                      Utente
                        • @peter-parker

                        Stringendo…
                        sono ai 10 mesi, vorrei cambiare crocchette per migliorare la qualità degli ingredienti (ho letto in un topic secondo cui anche gli “occhi rossi” potrebbero dipendere dall’alimentazione, e qualche brufoletto l’ho visto).

                        A questo punto sono indeciso tra Enova Adult Large Breed ed Enova Adult Chicken & Rice, sono sfumature lo sò però ci sto pensando…

                        Sapendo che il mio è un cane corso che mi consigliate?
                        10 mesi forse non è l’età ideale per cambiare ma non sono convinto del Trainer Natural… va bene prendere in considerazione crocchette già da adulti?
                        E infine: in quanti giorni devo fare il cambio crocchette?

                        #2464
                        espada
                        Utente
                          • @espada

                          io farei così:
                          1) prenderei Enova Adult Large Breed
                          2) per ancora 2 mesi continuerei i condroprotettori ma a dosaggio dimezzato
                          3) se il cane non ha patologie articolari fra 2 mesi smetterei di dargli condroprotettori perchè quelli che contiene Enova Large sono sufficienti.

                          però il cane non è il mio, quindi ovviamente devi decidere tu per il meglio…

                          il cambio di crocchette secondo me si può fare in 10 giorni come di più o di meno… io ad esempio quando sono passato sul Fish & Potatoes l’ho fatto tutto in un giorno perchè ero sicuro che sarebbe stato ben digeribile… dopo un paio di giorni le feci erano già perfette e già dal primo giorno non aveva flatulenze!

                          #2475
                          peter-parker
                          Utente
                            • @peter-parker

                            Al punto 1 sono d’accordo con te
                            Purtroppo gli altri li sta decidendo il vet., di cui mi fido.
                            Sospeso Cosequin e 1 VMP/die

                            I problemi di salute li posto nella sezione opportuna per leggere anche chi ha avuto esperienze simili.
                            Ciao e grazie.

                            #9888
                            peter-parker
                            Utente
                              • @peter-parker

                              Quesito:

                              Come aumentare la massa muscolare in un cane alimentato industrialmente?

                              Sicuramente risponderei aumentare l’esercizio fisico (il moto, l’allenamento chiamatelo come volete), ma a monte è necessario avere un buon apporto di proteine (animali?).

                              Quindi meglio cambiare alimentazione ed andare su crocchette molto proteiche(orijen, acana) rischiando forse di appesantire i reni o integrare con 1-2 uova crude a settimana (ad esempio)?

                              Oppure ho sbagliato completamente approcio?

                              #9899
                              espada
                              Utente
                                • @espada

                                a suo tempo avevo affrontato questo discorso con un amico, che contemporaneamente:
                                – alleva cani da caccia “da lavoro”
                                – è farmacista
                                – ha studiato approfonditamente dietetica veterinaria
                                – collabora in prima persona alla ricerca e allo sviluppo di un alimento industriale realizzato e distribuito direttamente da un gruppo di allevatori come lui

                                al tempo, referenziando il prodotto che uso io, tra i benefici che avevo notato su Eddington, oltre al pelo inodore e luminoso senza essere grasso, all’assenza di cerume e muco in eccesso, alle feci sempre formate senza esser dure, all’assenza di flatulenze ed alito cattivo, ecc ecc ecc… anche il fatto che avevo notato un accrescimento della sua massa muscolare!
                                sostenevo che la perfetta digeribilità del prodotto consente di impiegare al meglio le proteine che mangia.

                                in effetti Eddington, negli ultimi 6 mesi, è aumentato di 1kg e sicuramente non di grasso.

                                la sua risposta è stata: i muscoli si accrescono soltanto attraverso l’esercizio fisico, a patto ovviamente che l’alimentazione del cane fornisca tutto il fabbisogno necessario di nutrienti.
                                (e che siano metabolizzabili)

                                quindi: le proteine in eccesso come pure i grassi in eccesso ed i carboidrati in eccesso, non portano alcun beneficio anzi determinano processi di accumulo o di smaltimento di sostanze di vario genere.

                                sappiamo anche che, maggiore è la taglia del cane, minore in proporzione è il suo fabbisogno sia energetico che nutritivo in generale.

                                per i molossi di taglia grande, inoltre, ho sempre visto cattivi risultati da alimenti molto proteici…

                                considerando anche l’età di Tex(as) ed il fatto che si sia sviluppato tantissimo in altezza (oltre tutto ancora non ha completato questo sviluppo) io eviterei accuratamente qualunque integrazione, anzi addirittura rimanderei a dopo l’estate pure un’eventuale rivalutazione della razione giornaliera.

                                non m’è parso assolutamente magro, seppur era sicuramente snello… ma Federico (cucù ci sei?) può raccontarti dello sviluppo di Shuey… pure lui spilungone, sta cominciando a riempirsi adesso che ha rallentato la crescita in altezza!

                                gli farei fare sicuramente tanto movimento, possibilmente lo farei nuotare… così facendo aumenterà anche il suo fabbisogno giornaliero, che potrai arricchire con maggiori razioni di alimento (28% di proteine non sono poche… siamo già su una fascia medio/alta) ed eventualmente con alimenti freschi (carne, uova, ecc.) qualora volessi dargli “qualcosa di buono”.

                                parere personale eh
                                ;-)

                                #9910
                                peter-parker
                                Utente
                                  • @peter-parker

                                  Da osservazioni empiriche cercavo di trarne spunto per discussione, non è strettamente una richiesta mia.

                                  Anch’io credo che avendo 18 mesi avrà tutto il tempo di “piazzarsi” e sarà un processo naturale fino al tendenziale appesantimento in età avanzata.

                                  E’ più “strano” vedere cani formati a 8 mesi che acerbi a 18, se parliamo di molossoidi.

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 282 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni