Neoplasie, tumori, mali incurabili del cane?

Forum Gestione del cane Problemi di Salute Neoplasie, tumori, mali incurabili del cane?

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 92 totali)
  • Autore
    Post
  • #75193
    Admin
    Admin
    • Genere: Maschio
      • @admin

      Ciao, Asia prende 3/4 di pastiglia di deltacortene ogni 24 ore, da 7 giorni esatti, questa corsina e’ sempre stata dinamite, con un tumore allo stomaco, rene, milza, fegato e metastasi forse polmonari + una cistina che gli sta crescendo in mezzo al petto + un’altra cistina sul cranio, io sono senza parole :-( .
      Vi racconto il mio sabato sera, torna mio figlio dal mare con la fidanzata Sara, Asia li adora…adora tutti quelli che vengono in casa, mio padre, mi fratello … aveva mangiato da mezz’oretta, si e’ agitata molto, fargli le feste, le coccole e pacioccarla sotto la pancia godeva come una riccia :P , io sinceramente ero preoccupato, la vedevo troppo troppo carica, artificialmente carica..difatti 20 minuti dopo , matematico , mia moglie Sofi mi chiama ” Ric , asia ha vomitato tutta la cena in giardino :-( “…erano le 23 di sera, buio, prendo la torcia elettrica vado a cercare affannato, di trovare sangue nel vomito…cerco e trovo il pasto , fortunatamente, non digerito ma intonso a come glielo avevamo dato noi, 1 scatoletta di umido e 3 pezzi di pane…Quindi traggo le conclusioni, non piu’ umido e pane, ma bensi’ solo omogenizzati, gli sto dando 6 botticini al giorno della Nipiol tacchino, manzo, pollo (li compro al carrefour costano in offerta 1,18 euro alla coppia, spendero’ 100 euro al mese per alimentarla)..con 3 leccate li finisce. Spero e mi auguro che tale dieta fittizia serva a donarle un mese di vita in piu’, sempre abbinata alle solite 4 medicine giornaliere, (fermenti-rinatidina-emoprazolo-deltacortene) , ho intenzione di andare a prendere un estratto di aloe arboriensis ( 30/35 euro) glielo sparero’ in gola con una siringa..
      Stiamo brancolando nel limbo piu’ totale.
      Forza ne ha ancora molta, in passeggiata ieri mattina, cacciava , era quella di un tempo, io credo che questo cane corso, fino all’ultimo refolo di fiato sara’ un rullo compressore come e’ sempre stata, non riesco ad immaginarmi la mia Asia debole, anzi la rivedo in forma perfetta (perso circa 7kg) , fa fatica anche lei a passare da sdraiata a seduta a sfinge, ma lo ha sempre fatto.
      Ti dico , al mattino mi sveglio alle 6,30 , vado sotto a controllarla con l’ansia di trovarla svenuta o peggio..un piccolo grande incubo, difficile da mandare giu’, sara’ durissima, non so piu’ cosa pensare, paradossalmente conoscendo la forza vitale dei cani in genere, lotteranno fino all’ultimo..Un’umano non ha un decimo della voglia di sopravvivere di un animale..
      Piccola annotazione, ieri in passeggiata, molto breve, prato di 3000 mq , ho notato che e’ inciampata con le zampe anteriori 3 volte, come se le cedesse o perdesse l’equilibrio,e poi posteriormente sculetta e molleggia un po’ di piu, saranno i farmaci..

      sull’aloe dai un’occhiata anche al topic:
      https://www.canedifamiglia.com/index.php/forum/16-quotidianita/14815-effetti-benefici-dell-aloe-vera-per-il-cane

      #75194
      Admin
      Admin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        Buongiorno a tutti ragazzi!

        Dopo 2 giorni di ricerche e telefonate vi faccio il sunto di quello che ho appreso. La speranza è quella di essere in qualche modo utile a chi legge, anche se onestamente spero proprio che nessuno di voi ne avrà mai bisogno!

        Riccardo magari trovi qualche informazione utile anche per la vostra Asia (come sta???), anche se combattiamo con malattie diverse.
        Voglio pure ringraziare tantissimo Paola (pacomonamour) perché la discussione da lei aperta sul povero Paco mi è stata di grande aiuto!

        Ho cominciato scrivendo un’email a coloro che potessero aiutarmi:

        Contenuto nascosto
        Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.

        e al CIABS (Club italiano amatori bovari svizzeri). Sorprendentemente passano 10 minuti scarsi e ho già una risposta da parte del Prof.

        Contenuto nascosto
        Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.

        il quale mi conferma che l’istiocitosi maligna è ancora una forma tumorale di cui non si conosce né l’origine né la cura, ma che presso il loro ospedale hanno ottenuto qualche buon risultato con la somministrazione di lomustina. Inoltre mi ricorda che la qualità di vita che resta ad Ayron è infinitamente più importante del numero di giorni in sé, e che la vera cartina di tornasole sarà l’appetito, quando Ayron smetterà di nutrirsi per 3/4 giorni vorrà dire che non ce la fa proprio più. A proposito di lomustina ho trovato questo articolo in PDF (7 mb) che ne conferma il favorevole utilizzo in alcuni casi:
        http://www.cabbi2000.it/istiocitosi.pdf

        Il giorno dopo ho ricevuto risposta dalla gentilissima segretaria del CIABS, che mi ha consigliato di parlare con

        Contenuto nascosto
        Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.

        . Pensavo sarebbe stato difficile trovare un momento del suo tempo per parlare di Ayron ed invece al primo squillo ha risposto dimostrandosi disponibilissimo. Appena ho detto bovaro del bernese, mi ha risposto che sapeva già per cosa chiamavo! A differenza del collega però si è detto molto dubbioso nei confronti della lomustina perché a suo parere tutto l’entusiasmo nei confronti di questo farmaco deriva da un solo articolo scientifico e che nel mio caso dovrei interrompere la somministrazione del cortisone apportando più malefici che benefici.

        A questo punto ho girato tutto quanto alla nostra veterinaria, le opinioni dei 2 medici ma anche tutto quello che ho letto su questo prezioso forum: il farmaco I’m Yunity, l’aloe vera, persino il Vidatox!
        Da parte sua si è dimostrata molto aperta, da un lato ammettendo senza problemi che non essendo specializzata in oncologia bene ho fatto ad informarmi presso medici più accreditati, che anzi pure per lei è ben contenta di imparare qualcosa, e che partirà dai 2 opposti pareri che ho ricevuto per fare delle ricerche sulla lomustina, dall’altra dicendosi non del tutto contraria nemmeno a metodi meno convenzionali, anzi, consigliandomi lei stessa l’aloe vera.

        Aggiungo infine un link ad una proposta di dieta alimentare per cani soggetti a tumori:
        http://www.barf.it/web/2013-06-17-06-43-55/malattia/alimentazione-erbe-e-integratori-in-caso-di-cancro.html
        Ovviamente non conoscendo le fonti non posso dire se sia valida o no, magari qualcuno di più esperto potrebbe dargli un’occhiata per esprimere un giudizio.

        #75197
        Admin
        Admin
        • Genere: Maschio
          • @admin

          Vorrei rispondere a Luca_Ayron xchè ha parlato di un chemioterapico.. la LOMUSTINA. Ebbene dopo il protocollo tradizionale
          x il linfoma,il nostro veterinario oncologo ci parlò di questo farmaco (in compresse)da somministrare ogni 3 settimane(dopo controllo emocromo,come ogni chemioterapico)che secondo le statistiche dava ottimi risultati..Farmaco con effetti epatotossici a lunga scadenza
          Non so xchè ma ero molto fiduciosa verso questa cacchio di lomustina che fa parte dei protocolli rescue.Nessuno dei farmaci usati con Paco
          ha avuto effetti cosi”devastanti..Dal giorno dopo ha iniziato ad avere febbre e forte debolezza..Gli aveva ucciso praticamente tutti i globuli bianchi..lasciandolo senza difese immunitarie.Terapia antibiotica con rifocin x 10 giorni xchè anche un banale raffreddore sarebbe stato fatale
          Questa è la mia esperienza,non potevo non comunicarla

          #75199
          Admin
          Admin
          • Genere: Maschio
            • @admin

            ieri pomeriggio mi entra un signore in concessionaria con un piccolo peloso con sangue terrier nelle vene, gia’ di per se’ mi stava simpatico, voleva vedere un pick up, lo accompagno al veicolo che ho in un altro spazio del salone, parliamo del suo piccolo cane peloso, senza guinzaglio, uno spiritello libero, troppo simpatico..

            gli racconto della mia bimba, gli faccio vedere la foto che ho come save-scrren del telefono , alche’ lui si presenta, dicendomi “io sono un chirurgo umano dell’ospedale Molinette di Torino.. :ohmy: , gli racconto la situazione e la terapia con i 3 farmaci sopracitati, e lui mi dice “Lei sta facendo una sorta della cura DiBella, anticancro, che si basava sull’uso di cortisone”, mi racconta che alla fine tale cura non portera’ a nessun risultato, o meglio non fermera’ l’avanzare del tumore, ma senza dubbio il deltacortene, da una sorta di carica euforica all’animale, il suo limite sara’ quando l’organismo del cane arrivera’ all’assuefazione di cortisone, in quel momento ci potra’ essere il crollo verticale.. :-(

            lo immaginavo, gia’ la nostra cara veterinaria

            Contenuto nascosto
            Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.

            mi accenno’ di queste conseguenze, e lei mi disse, in quel caso aumenteremo le dosi .. ma fino a quanto si puo’ tirare la corda ?

            Asia sta vivendo una sua seconda giovinezza, e’ incredibile ! mangia con appetito, sempre affamata, ci credo ! gli diamo 6 botticini di omeginizzati con riso bollito e bocconcini di pane, pezzettino di anguria e cucchiaino di gelato :-) … e’ molto forte, i giorni passano, mi sto abituando all’idea di una sua dipartita…ma e’ sempre una montagna da scalare, ogni mattina e si vive con il groppo in gola, stiamo cercando di tenerla in forma, anche le feci sono migliorate, digerisce, defeca e urina con regolarita’..per ora si va avanti.

            Domani devo prendere aloe arboriensis..vedremo.

            #75201
            Admin
            Admin
            • Genere: Maschio
              • @admin

              Rieccoci qui. Questa volta per scrivere la parola fine. Questa mattina, intorno alle 7, Ayron ha deciso di lasciarci.
              Emotivamente sono ovviamente a pezzi, ma razionalmente ho tirato un sospiro di sollievo. La malattia gli aveva ridotto ai minimi termini i globuli rossi. Il mio fortissimo patatone non si reggeva più in piedi, aveva perso tutto il tono muscolare delle gambe, respirava sempre più a fatica ed era bianco da far paura, le passeggiate erano diventate un supplizio di pochi minuti. Da qualche giorno temevo che oltre alla stanchezza generale cominciasse anche a soffrire. Quando nel dormiveglia mi sono accorto di non sentire più il suo respiro affannoso ho avuto paura di alzarmi, ma di dubbi non ne ho avuto nemmeno uno. La veterinaria dice che ci ha fatto un ultimo grande regalo non lasciandoci il dovere della scelta finale.

              #75657
              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                Il Vidatox è una specie di farmaco omeopatico antitumorale, derivato dal veleno dello scorpione blu.
                Ha proprietà antinfiammatorie e sembra che combatta l’angiogenesi tumorale (in pratica il tumore viene ucciso per fame).
                Lo stanno anche testando a livello mondiale, ma si sa come vanno le cose in questi casi… fosse un prodotto della Bayer o della Roche in poco tempo lo vedremmo sugli scaffali, dato che è prodotto e distribuito gratuitamente dal governo cubano allora le cose si fanno molto lunghe.
                Non è certamente la cura finale contro il cancro, ma se lo usano da quasi 30 anni a Cuba evidentemente qualche beneficio lo dovrebbe dare, inoltre non essendo un chemioterapico non ha gli effetti collaterali di questi ultimi.

                ecco giusto di oggi una notizia che sembra andare in quella direzione…

                http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/531752/tumori-nel-veleno-degli-insetti-le-cure-di-nuova-generazione

                #75665
                mccaw
                Moderatore
                  • @mccaw

                  Del farmaco cubano derivato dal veleno di scorpione diverso tempo fa in una trasmissione di medicina dicevano che effettivamente sembra funzionare ma però di diffidare perché quasi tutto quello che circola fuori da Cuba è in realtà un falso medicinale. La produzione di questo farmaco infatti non permette un grande produzione.

                  #75666
                  Cozmo
                  Utente
                  • Località: Lugano
                  • Genere: Maschio
                    • @cozmo

                    Del farmaco cubano derivato dal veleno di scorpione diverso tempo fa in una trasmissione di medicina dicevano che effettivamente sembra funzionare ma però di diffidare perché quasi tutto quello che circola fuori da Cuba è in realtà un falso medicinale. La produzione di questo farmaco infatti non permette un grande produzione.

                    Più che altro non permette alle case farmaceutiche di arricchirsi sulle spalle dei malati, come tutte le terapie alternative considerate “non ufficiali” proposte nell’ultimo secolo.

                    #137703
                    vicolodo
                    Utente
                      • @vicolodo

                      ciao a tutti
                      voi direte: chiama il veterinario subito,
                      ma purtroppo l’ho gia fatto ed è gia venuto

                      vi racconto brevemente la storia del Bill, o Billy se preferite
                      Bill è un trovatello grande
                      nel senso che l’ho trovato, mentre vagava ciondolando sul ciglio di una strada molto trafficata vicino al mio paese, magrissimo e del tutto perso, e grande perchè è un cane adulto
                      nel timore che venisse messo sotto da un’auto mi sono fermato , e poi dopo vari tentativi di capire da dove veniva, o per lo meno di indirizzarlo in un luogo piu sicuro. mi sono accorto che l’unica soluzione possibile era quella di caricarlo in auto e di portarlo a casa , e di chiamare i vigili ed il canile
                      l’ho sfamato, dissetato, e l’addetto del canile è venuto il giorno a prelevarlo
                      dopo circa una settimana, mi chiamano dal canile dicendo che il cane era senza microchip, e che non erano riusciti a trovare il padrone, e che se volevo potevo andare a prenderlo ed ‘intestarlo’ a me.
                      detto fatto, il giorno dopo Billy era il mio cane :)
                      Al canile mi dicono che si tratta di un bracco tedesco di razza pura, probabilmente allontanato da qualche allevamento dei dintorni o da qualche cacciatore per qualche suo ‘difetto’ o considerato tale per chi potesse pensare di utilizzarlo per la caccia.
                      E così adesso vi parlo di lui:
                      Non assolutamente aggressivo, pauroso all’inverosimile di tutto: in particolare dei rumori forti e degli insetti.
                      Non nascondo che mi ha fatto ridere quando un giorno l’ho visto sfrecciare inseguito da una vespa :)
                      anche perchè da un cacciatore di razza pura e con fisico atletico e potente allo stesso tempo non ci si aspetta un tale comportamento.
                      Assolutamente privo di istinto per la caccia, incurante della selvaggina: per darvi un’idea: un giorno mentre lo portavo a fare una passeggiata per una stradina di campagna, ci imbattiamo in 2 fagiani che volano via proprio davanti a noi:
                      lui a quel punto si è spaventato un pò dell’accaduto e poi si è seduto e si è messo a grattarsi un orecchio.
                      Questo è il billy, e alla lunga mi ci sono affezzionato, forse anche proprio per la sua bontà, non aggressività, i suoi ‘difetti’, appunto.

                      Ma adesso arrivano le cose tristi:
                      dopo un anno il simpatico billy si ammala di filaria, forse perchè è stato molto tempo fuori esposto alle zanzare (abito nel vercellese), ed era senza protezione quando vagava solitario per le strade
                      la veterinaria mi dice che è in stadio avanzato, ma con una cura di 18 mesi di cardotek ed aspirina, potrebbe cavarsela.
                      E così faccio, e la cura riesce abbastanza bene.
                      Ma dopo 3 anni inizia di nuovo un declino fisico,un invecchiamento,che all’inizio attribuisco dovuto all’età (tuttora a me ignota), ma poi vedendolo invecchiare in maniera veloce, mi fa preoccupare e chiedo nuovamente aiuto al primo veterinario.

                      Mi parla di artrosi, di problemi alla schiena,e prescrive una cura sostanzialmente di antinfiammatori.
                      Ma la cura ha poco effetto, così penso che i segni di invecchiamento fossero dovuti in realtà all’età, e quindi era una cosa naturale ed inevitabile.
                      Con il passare del tempo, però, vedo alcuni segni ‘strani’:
                      unghie molto lunghe, troppo lunghe,un occhio che diventava opaco, come se avesse la cataratta
                      Chiamo nuovamente il veterinario, che prescrive: collirio alla camomilla e Rimadyl
                      Totalmente inefficaci: Billy, sempre piu zoppicante, era quasi sempre coricato, e faceva fatica ad alzarsi.

                      Provo a chiamare un’altra veterinaria, che ipotizza una malattia piu grave: Leishmaniosi.
                      Effettuato il test, arriva la conferma.
                      Di nuovo, mi dice che dati i ritardi di diagnosi, lo stadio è molto avanzato, ma se voglio posso provare una cura a base di Milteforan (medicinale costosissimo, da dare per 28 giorni) + Allopurinolo per un anno.

                      Ed io ci provo.
                      Dopo circa 10 giorni vedo alcuni segni di miglioramento: fa meno fatica ad alzarsi, e la mattina viene a salutarmi quando vado al lavoro, cosa che non faceva piu da tempo.
                      E poi la cosa piu bella: l’occhio si stava schiarendo, e la pelle e i segni di invecchiamento stavano regredendo.
                      Immaginatevi quanto ero felice: stavo spendendo tanti soldi per il mio billy, ma lui stava inziando a ‘ringiovanire’ e gia mi immaginavo di portarlo di nuovo con me a fare le nostre passeggiate in campagna.

                      Ma 5 giorni fa la cosa piu triste:
                      noto che una zampa è leggermente gonfia, sembra una piccola vescica sulla zampetta,
                      il giorno dopo tutta la zampa è piu gonfia dell’altra, ed il giorno dopo ancora il gonfiore arriva fino alla spalla.
                      Chiamo veterinaria: massa tumorale alla scapola.
                      Cura suggerita: Eutanasia.
                      Altre cure: nulla.
                      La veterinaria dice che questo tipo di neoplasia è molto dolorosa, e forse l’unica possibilità sarebbe l’amputazione della zampa, nell’ipotesi di assenza di metastasi, cosa su cui è molto in dubbio.
                      Aggiunge di interrompere la cura per la leishmaniosi, xche ‘tanto non morirà per quella’.
                      Gli chiedo a questo punto se posso somministrargli degli antidolorifici, lei mi dice di no,
                      ed aggiunge che l’unico farmaco che potrebbe aiutare un poco sarebbe il cortisone, ma me lo sconsiglia perchè il cortisone abbattendo le difese immunitarie, scatenerebbe di nuovo la leishmania.
                      Dice solo di dargli da mangiare quello che vuole, e nel momento in cui non solleverà piu la testa, di chiamarla per la puntura finale.
                      Ma io e billy non ci arrendiamo.
                      Stamattina lui è riuscito a mangiare e faticosamente ad andare nel prato a fare i suoi bisogni.
                      Vorrei trovare qualcosa per alleviare i suoi dolori.
                      Fatemi sapere se siete a conoscenza di qualche farmaco che possa aiutarlo!!
                      Grazie!

                      #137704
                      kendra
                      Utente
                        • @kendra

                        Mi spiace molto, non so veramente cosa dire e come aiutarti.
                        Ci sono passata anche io, filaria a parte, e so cosa si prova e quanto sia difficile prendere la decisione giusta. Per quel che serve, ti sono vicina

                        #137705
                        sio
                        Moderatore
                          • @sio

                          Ciao, innanzitutto complimenti per quello che hai fatto per Billy. Mentre leggevo la tua storia il primo pensiero che mi è venuto in mente è stato proprio, porca misera con la Leishmania in circolo non può fare il cortisone… come ti ha detto la veterinaria giustamente in questi casi si cerca di dare sollievo al cane facendolo stare bene il più possibile finchè non arriva il momento…
                          L’unico farmaco che mi viene in mente che potresti usare è la morfina o comunque un oppiode per alleviare il dolore, parlane col tuo veterinario e vedi se pensa che sia il caso.

                          #137715
                          ela
                          Moderatore
                          • Località: Pavia
                          • Genere: Femmina
                            • @ela

                            Ciao, mi dispiace molto. Purtroppo ho dovuto prendere una decisione simile due volte, per ragioni diverse. Non è mai semplice… l’unica cosa è agire secondo coscienza e cercare di migliorare il più possibile l’ultimo periodo della vita dei nostri amici.

                            #137739
                            lisa
                            Utente
                              • @lisa

                              Hai provato a chiedere parere di un altro veterinario? Così, per mettere cuore in pace… Andare magari in una clinica (informandosi prima in giro sulle cliniche e veterinari migliori della zona, magari spostandosi verso i grandi cità vicini se sei in campagna).

                              Poi non ho capito bene che c’entra massa tumorale alla scapola con amputazione della gamba.

                              Quali accertamenti sono stati eseguiti? RX, ecografia, biopsia?

                              Comunque tieni presente che se amputazione veramente può risolvere – i cani vivono bene senza una zampa.

                              #137753
                              Admin
                              Admin
                              • Genere: Maschio
                                • @admin

                                a un cane che fatica a stare in piedi non si può amputare una zampa, oltre tutto qualsiasi intervento chirurgico in questo stadio sarebbe solo crudeltà.

                                finché è possibile bisogna tamponare il dolore, finché è possibile…

                                ti sono vicino, auguri

                                #137758
                                lisa
                                Utente
                                  • @lisa

                                  Ripeto – è da chiedere un’ altro parere sulla diagnosi. Veterinario è venuto A CASA, quindi suppongo non sia stato fatto nessun esame, solo una visita. Come fai a condannare a morte un essere vivente senza prima accertarti della causa di malessere a cento percento? Già una volta hanno perso la Leishmani, siamo sicuri che non sbagliano adesso? Ho visto di tutto con i miei cani, le diagnosi sparati a destra e a manca senza una lume di ragione. Probabilmente il vet ha ragione, ma è meglio essere sicuri, no? Io non mi fiderei di uno che spara la diagnosi e propone eutanasia in base di SOLO VISITA CLINICA. Inoltre, ripeto – non mi torna il fatto che è stata proposta una amputazione con una locazione alla scapola. Non capisco. Non ha senso. Quindi – secondo parete. Assolutamente.

                                  Vicolodo, tu parlavi di “una piccola vescica sulla zampetta”. Cosa intendevi di preciso?

                                  Noi avevamo un vet molto bravo qui sul forum, non si potrebbe chiedere un suo parere sul da farsi, di scrivendo bene la situazione con la zampa?

                                Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 92 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni