Neoplasie, tumori, mali incurabili del cane?

Forum Gestione del cane Problemi di Salute Neoplasie, tumori, mali incurabili del cane?

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 92 totali)
  • Autore
    Post
  • #75166
    Admin
    Admin
    • Genere: Maschio
      • @admin

      oggi dopo 1 settimana di cose strane, come per esempio la defecazione di colore nero pece, vomiti e inappetenza, abbiamo preso la creatura e portata alla Clinica

      Contenuto nascosto
      Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.

      , dove per altro mia moglie sono stati trattati con una delicatezza e sensibilita’ uniche, splendide persone tutti, dottori e studenti operativi. Purtroppo la diagnosi e’ stata terrificante, dopo ecografia e lastra addome, non siamo caduti dall’alto, perché avendo le feci nere come l’inchiostro di china, non prometteva nulla di buono, ora come dicevo, ha una neoplasia estesa addome, milza, reni e fegato , non si e’ salvato un organo, chiaramente non e’ operabile; il dottore con molta delicatezza ci ha prescritto una confezione di un medicinale cortisonico, e ci ha detto “fatela vivere felice per i suoi ultimi 5 o 6 giorni e poi liberatela , lasciatela volare via.

      #75172
      Admin
      Admin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        Ho cancellato svariate volte il post che stavo scrivendo, troppo emotivo.
        Se posso dare un contributo è solo attraverso la razionalità.

        -Se non hai alcun dubbio sulla diagnosi
        -Se sei certo della inoperabilità
        Concentrati sulla terapia del dolore, il tuo cane non deve soffrire inutilmente.
        Prendi delle ferie e vivi al meglio possibile il tempo che rimane ad Asia, in fondo siete un branco e lei non chiede di meglio.

        #75173
        Admin
        Admin
        • Genere: Maschio
          • @admin

          stiamo dando da ieri la ranitidina gli ha creato una pelliccola protettiva nello stomaco, fisicamente ha perso 10 kg in 1 anno, oggi l’hanno pesata e’ 40kg, ma il peggioramento in peso l’ha avuto in 4 mesi, ripercorrendo i fotogrammi a ritroso della sua breve vita. Presto postero’ foto della corsina, ha appetito, le abbiamo dato gli omegeneizzati stasera , incredibile , si e’ saziata con un solo barattolino, poi un bocconcino di pane con un po’ di prosciutto, ha preso il cortisone ora sonnecchia sul divano.
          Provero’ anche la via omeopatica…

          #75174
          Admin
          Admin
          • Genere: Maschio
            • @admin

            Ciao a tutti, piccolo aggiornamento dopo le prime 24 ore dalla diagnosi, il cortisone lo prende stasera alle 18 ogni 24 ore, ma stamattina ha gia’ preso: fermenti lattici 4mld, ranitidina (pellicola nella zona addominale anti ulcera sanguinante) e’ sta facendoun ottimo lavoro, esomeprazolo/lucen40 (antiacido tipo malox).

            Ha mangiato omegenizzato, mezza pagnotella e prosciutto cotto, a parte che io lavorando la vedo ogni 6 ore circa, vedo un leggero miglioramento nel comportamento, cioe’ e’ ritornata normale, abbaia al postino, ai cani che passano, ora e’ in garage al fresco a fare la pennica, occhio vivissimo, mi ha salutato con un bacio sulla mano che mi ha fatto stringere il cuore, come mi dicesso “ci sono, sono con te, sto un po’ meglio”…ahh cosa importante a fatto un pochino di feci marroni, pipi’ color ambra ma non scura, direi benino.
            Mia moglie Sofi e’ l’infermiera, mamma, sorella di Asia, la vedo in piccola ripresa, le uniche note un po’ negative sono, l’abbaio piu’ roco, come se avesse un po’ di abbassamento di voce e poi la camminata un po’ leggermente piu’ molleggiata, poi stamattina lo vista seduta a sfinge davanti a me ed ha messo la zampa anteriore un po’ girata verso l’esterno , scomposta, piccoli messaggi del corpo, ma tutto sommato, stiamo sempre malissimo, ma una piccola fiammella della speranza mi si e’ riaccesa…

            #75176
            Admin
            Admin
            • Genere: Maschio
              • @admin

              scusa, da quanto so io la ranitidina non costituisce una pellicola nella zona addominale, piuttosto inibisce la produzione di succhi gastrici nello stomaco e quindi ha funzine antiacido come pure l’esomeprazolo che però agisce in modo diverso (inibisce la pompa protonica).

              se ben rammento (ma non sono medico nè veterinario) sarebbe opportuno che assumesse questi due prodotti a distanza di qualche ora l’uno dall’altro.

              PS: possibilmente sincerati che negli omogeneizzati non ci sia cipolla

              spero d’esser stato utile, auguri

              #75177
              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                Sono pensieroso, perche’ mi sto informando su prodotti antitumorali omeopatici, o trattamenti chemioterapici giornalieri a basso costo, sto sinceramente brancolando nel buio,il mio caro fratello ieri sera mi diceva di un farmaco che vendono a Cuba “Vidatox” e’ un anti tumorale che il governo Cubano passa ai loro malati, ma di certo non posso andarci, ma dicono che anche in Albania producono una cosa del genere.

                Ora il mio piccolo piano strategico e’ , allungargli la vita, frenare l’avanzamento del (dei) tumori, come faccio che gli posso dare di naturale ? piu’ tardi parlo con il vet..
                Vi faro’ sapere, di certo e’ un’agonia, vederla sapendo che ha pochi giorni, ma ho il rigetto a quest’idea, la rifiuto con tutta la mia forza… :unsure:

                #75178
                Admin
                Admin
                • Genere: Maschio
                  • @admin

                  ovviamente non possiamo crearci illusioni; non so quanto possano essere efficaci questi antitumorali che vendono a Cuba e in Albania, mi risulta però che anche in quei Paesi si muoia di tumore…

                  sempre senza farsi illusioni, un sollievo a livello gastrointestinale penso possa darlo anche l’ALOE VERA:
                  https://www.canedifamiglia.com/index.php/forum/16-quotidianita/14815-effetti-benefici-dell-aloe-vera-per-il-cane

                  per il resto… i farmaci omeopatici te li avevo consigliati come opzione perché la filosofia alla base dell’omeopatia è un trattamento “olistico” che dovrebbe portare beneficio ai diversi livelli del corpo, quindi non solo sul livello fisico ma anche metafisico (per chi crede che ci sia).

                  la situazione clinica che ci hai rappresentato, a me aveva fatto pensare che sul piano fisico ci fosse ben poco che si potesse fare per “curare” mentre invece sul piano metafisico chissà?

                  #75180
                  Admin
                  Admin
                  • Genere: Maschio
                    • @admin

                    Il Vidatox è una specie di farmaco omeopatico antitumorale, derivato dal veleno dello scorpione blu.
                    Ha proprietà antinfiammatorie e sembra che combatta l’angiogenesi tumorale (in pratica il tumore viene ucciso per fame).
                    Lo stanno anche testando a livello mondiale, ma si sa come vanno le cose in questi casi… fosse un prodotto della Bayer o della Roche in poco tempo lo vedremmo sugli scaffali, dato che è prodotto e distribuito gratuitamente dal governo cubano allora le cose si fanno molto lunghe.
                    Non è certamente la cura finale contro il cancro, ma se lo usano da quasi 30 anni a Cuba evidentemente qualche beneficio lo dovrebbe dare, inoltre non essendo un chemioterapico non ha gli effetti collaterali di questi ultimi.

                    come sappiamo a Cuba purtroppo non tutto è reperibile, quindi non escludo che si “arrangino” come possono; sul Vidatox ci sono parecchi siti in italiano, pro e contro ovviamente, possiamo aprire un approfondimento?

                    #75181
                    Admin
                    Admin
                    • Genere: Maschio
                      • @admin

                      Finchè mangia, ha appetito, è serena e fa nel suo piccolo la sua vita quotidiana, godetevi la sua compagnia, senza lacrime, perchè lei sarebbe ancora più triste.

                      per quanto riguarda eventuali rimedi: avevo letto delle proprietà antitumorali dell’Aloe arborescens (altra varietà rispetto ad aloe vera).
                      Cerco approfondimenti!

                      #75183
                      Admin
                      Admin
                      • Genere: Maschio
                        • @admin

                        Ciao ragazzi, la terapia cortisonica di 3/4 di pasticca da 25mg al giorno, quindi malcontati 18mg giornalieri, sta facendo il suo effetto :-) nel senso che siamo al 3° giorno di terapia, e la cagnetta e’ euforica, carica, vivace, affettuosa ed affamamta, siamo felici nel vederla di nuovo “il muppet” di pochi mesi fa…le sue pose , gli sguardi interlocutori, se sposto una mano in cucina la bimba crede che gli dia un cosciotto di prosciutto , poverina la stiamo alimentando con 6 botticini di omegenizzati al giorno, gusto pollo-tacchino-manzo + pezzi di prosciutto cotto, pezzi d pane del giorno prima ed altri piccoli bocconcini “del Re” scarpettine del piatto, scagliette di parmigiano, nulla di particolare, ma le si e’ riaccesa la voglia di vivere; la cosa ci da speranza, ma sappiamo dentro il nostro cuore, che e’ una cosa a tempo, pazienza lotteremo fino alla fine ad oltranza !

                        La causa del tumore ?, le origini i sintomi…? difficile da scoprire, Asia 3 anni fa e’ stata pulita di un grappolino di ascessi tumorali sulla spalla sx, robetta da day hospital, i dottori avevano avvertito di possibili rigenerazioni, ma in quella zona lo sempre controllata era liscia e perfettamente rimarginata, non so dove sia scoppiato tutto dentro e quando.
                        l’alimentazione, sempre crocche proplan fino a 3 anni fa che abbiamo variato su un prodotto di fascia media, similarmente buono lamb and rice, non so , inizio ad avere dubbi sulla qualita’ di questi secchi a vita, mi sa che se le avessi fatto la sua bella ciotolona di fioccato, un po di carne trita sbollentata, uno zucchino, goccia d’olio e grattatina di parmigiano forse, avrebbe avuto altro destino ?

                        #75184
                        Admin
                        Admin
                        • Genere: Maschio
                          • @admin

                          giusto 3 mesi fa mi sono iscritto su questo bel forum per chiedere consiglio sul perché il mio Ayron, un bovaro del bernese di 8 anni e mezzo, facesse i vizi e non mangiasse più i suoi croccantini, come invece aveva sempre fatto negli anni precedenti. Nelle settimane successive la veterinaria gli ha diagnosticato una colecistite (infiammazione alla cistifellea) che abbiamo curato con apparente successo con cortisone, antibiotici e altri farmaci. Purtroppo mentre gradualmente diminuivamo i farmaci abbiamo subito visto che la situazione era tornata al punto di partenza, fino alla diagnosi finale, la peggiore possibile: istiocitosi maligna. Incurabile e con una sopravvivenza media inferiore ai 2 mesi.

                          Ora , come voi, ho mille dubbi sul momento del distacco, come riconoscerlo, come affrontarlo, come aiutare il mio “patato” nel migliore dei modi… come penso farete voi vivrò alla giornata con un peso sul petto che crescerà sempre più. Tanti auguri a voi e ad Asia.

                          #75185
                          Admin
                          Admin
                          • Genere: Maschio
                            • @admin

                            sono momenti difficili, che prima o poi devono affrontare tutti i proprietari di cani, non voglio sembrare polemico ,ma per come la vedo io usare l’omeopatia su un animale penso possa avere poco successo ,opinione personale ,credo che questo tipo di terapia possa avere successo in soggetti convinti dove l’effetto placebo effettivamente porta dei benefici, ognuno è libero di pensarla come vuole ma molti confondono l’omeopatia con le cure naturali, sono cose ben diverse http://it.wikipedia.org/wiki/Omeopatia ,
                            non voglio sminuire l’utilità dell’alternativa omeopatica, che in molti casi permette di curare lievi malattie senza assumere sostanze curative/nocive, ma credo che in certi casi andrebbero rivisti i limiti di questa cura alternativa, un saluto

                            conviene che ci spostiamo nel topic dedicato all’omeopatia:
                            https://www.canedifamiglia.com/index.php/forum/10-problemi-di-salute/13492-complessi-omeopatici-ad-uso-veterinario

                            comunque non la confondo con la naturopatia e non la considero neppure una “cura” tanto meno alternativa.

                            credo che ci siano dei mali che non si possono “curare” e in certi casi, anziché “contrastarli”, io penso si possano fare “regredire” a partire dalla causa che li ha originati.
                            il tumore è uno dei pochissimi casi per i quali io personalmente ricorrerei all’omeopatia, figurati un po’… non sono affatto favorevole, in generale, all’impiego di rimedi omeopatici per “contrastare” le malattie[/quote]

                            #75186
                            Admin
                            Admin
                            • Genere: Maschio
                              • @admin

                              Incurabile e con una sopravvivenza media inferiore ai 2 mesi.

                              mi fa malissimo quando abbiamo topic come questi… ricordiamo pure il povero Paco che ci ha lasciato qualche mese fa dopo una lunga battaglia
                              https://www.canedifamiglia.com/index.php/forum/10-problemi-di-salute/14044-linfoma-nel-cane
                              [/quote]

                              Piccolissimo aggiornamento…il cortisone la sta facendo tornare la cucciolona di sempre, appetito, euforia, forse insonnia (spero di no) mia moglie e’ 5 giorni che dorme in una stanza con Asia per monitorarla, io non ce’ la faccio devo dormire, lavoro … :dry:

                              La dolcissima vet , venuta a casa, ci ha spiegato che la terapia completa con:
                              -ranitidina , anti emmoraggico e pellicola prottetiva nello stomaco
                              -esameprazolo , anti acido
                              -fermenti
                              -cortisone
                              -il cibo omogenizzato per i bimbi, nipiol, plasmon etc…

                              tutto insieme la fatta rinascere, ma…, tutto cio’ avra’ una fine, si spera il piu’ tardi possibile, la bimba ha una forza vitale senza eguali, sorprende pure me.

                              Teniamo duro, e’ come se avessi resettato, deletato e rimosso l’incubo dell’addio, lo repello con tutto me stesso…mi auguro che questo tsunami arrivi il piu’ tardi possibile.

                              Ho letto la storia di Paco, povero bimbo…mi spiace tanto :-(

                              #75188
                              Admin
                              Admin
                              • Genere: Maschio
                                • @admin

                                Alura..piccolo refresfing della situazione, a parte il clima di questo pazzo luglio, pioggia-sole-nuvole-pioggia-umidita’-freschino di sera, la vet ci ha detto che questo situazione metereologica non aiuta i malati tutti, penso le povere persone negli ospedali..mi devo guardare indietro per trovare energie. Come stavo dicendo, io ho questa “bruttissima” sensazione che sta crescendo in me, ora Asia e’ pimpante, affamata, ha fatto la pupu’ :ohmy: bellina piccolina e marrone (quantita’ poca) , e’ vero che gli omogenizzati li assimila subito e non creano scorie, pero’ va be’, lo accetto, per lo meno non ha feci scure, quindi devo stare :-) … ma un cielo scuro minaccioso all’orizzonte, non riesce a farmi star bene e come se avessi la minaccia di un brutto evento che possa accadere, sono fatto forse male, troppo legato a piccoli segni premonitori , forse troppo emotivo per questa mazzata imminente, anche durasse 20 gg, 1 mese, 2 mesi…

                                #75190
                                Admin
                                Admin
                                • Genere: Maschio
                                  • @admin

                                  Per quanto ci riguarda invece la situazione è molto diversa: da maggio, cioè da quando avevamo cominciato a curare una “banale” colecistite, Ayron ha perso forza e vivacità ogni giorno. Il suo aspetto non tradisce affatto il suo male. Non ha perso molto peso, da 45 Kg ora ne pesa 42 (ironia della sorte questo sarebbe il suo peso forma!) ma è molto dimagrito soprattutto in faccia, è scavato e le ossa mandibolari si sentono distintamente. A parte le 2 “finestre” che il veterinario gli ha fatto depilandolo nella parte superiore delle 2 coscette posteriori per i prelievi di midollo, respira sempre in modo affannoso (tanto che ogni tanto mi avvicino di soppiatto per assicurarmi che lo faccia ancora), fa sempre molta fatica ad alzarsi da terra, a volte lo devo aiutare, le nostre passeggiate sono toccate e fuga di pochi minuti e un centinaio di metri. Quando fa pipì non alza nemmeno più la gamba, ieri per scendere da un muretto di 30-40 cm si è spalmato per terra. Egoisticamente parlando ho anche pensato che avendo proprio l’aspetto di un vecchietto stanco e ammalato sarà più facile accettare la sua morte, poi però ci sono quei momenti in cui vai in cucina per prendere qualcosa da sgranocchiare, ti giri e quasi ti spaventi scoprendo che di soppiatto ti ha seguito ed è lì che ti guarda con il suo miglior sguardo da ruffiano, come ha sempre fatto, e allora capisci che le situazioni a cui ti sei abituato in 8 anni, quei gesti che sono diventati quotidiani e che scandiscono la tua giornata, non sai proprio come potrai farne a meno.

                                  Ma bando alla ciance e ai sentimentalismi, in questa discussione e in quella del povero Paco, ho letto un sacco di nomi di medici veterinari e di farmaci, ed ora sono molto in confusione. La nostra veterinaria ha eliminato tutto quel che serviva per la cura del fegato ed ora Ayron prende solo mezza pastiglia di deltacortene la mattina e la sera. Cercando informazioni sull’istiocitosi maligna il quadro è davvero desolante e non ho trovato nemmeno una mezza idea su un farmaco che possa aiutarlo, allungargli la vita, ridargli un po’ di energia.
                                  Secondo voi che devo fare? Posso provare a chiedere un consiglio via email al centro oncologico veterinario o all’ospedale per animali di Postumia?
                                  Immagino che di email ne possano ricevere a centinaia e i tempi potrebbero essere molto lunghi se mai risponderanno.
                                  Compro un ricostituente di mia iniziativa che tanto male non gli fa?
                                  Alessio mi rivolgo ad un omeopata? anche se temo che qui in Valtellina non ci siano grandi luminari della materia come in una grande città…
                                  Grazie a tutti.

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 92 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni