Autostima e sicurezza da migliorare – cane diffidente / timoroso con persone

Forum Gestione del cane Educazione e Comunicazione Autostima e sicurezza da migliorare – cane diffidente / timoroso con persone

  • Questo topic ha 190 risposte, 28 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 mese fa da hypnos33it.
Stai visualizzando 15 post - dal 151 a 165 (di 191 totali)
  • Autore
    Post
  • #69053
    dogbite
    Utente
      • @dogbite

      Ciao Matteo, non voglio certo buttarti giù il morale ma quanto tempo ci vuole è impossibile dirtelo, dipende da troppi fattori. Dal cane, quanti anni ha e quanto ha vissuto in canile, dal suo carattere nel complesso, se è timoroso, diffidente , fobico dalle sue esperienze pregresse dal suo imprinting. Poi dipende da te, quanto sei disposto a lavorare, se azzecchi subito la strada giusta se sei seguito da qualcuno etc.
      Ti renderai conto che i cani non sono macchine e che togliere un problema, o meglio farglielo superare , non è come portare una macchina in officina dove ogni intervento ha un tempo stabilito di lavoro. Sono esseri viventi con tutto quello che ne consegue e l’individualità ne è parte integrante.

      #69054
      giuliaconpedro
      Utente
        • @giuliaconpedro

        Ciao Matteo, c’è poco da aggiungere a quanto ti ha detto Dogbite, ma tieni conto che quando un cane ha questi problemi, la fretta è la cosa peggiore che ci sia.
        intanto perchè se speri di risolvere tutto in poco tempo rischi di demoralizzarti tu per primo, visto che questi sono spesso processi abbastanza lunghi, e poi perchè mettendo fretta al cane rischi di ottenere l’effetto opposto e farla chiudere ancora di più.
        la soluzione dipende molto dal carattere del cane, e noi da qui non possiamo di certo indovinarlo. inoltre mi pare di capire che tu sia alla prima esperienza, quindi non sarà facile nemmeno per te capirlo, senza un aiuto esperto.
        magari se ci dici qualcosa in più del cane, possiamo iniziare a darti qualche dritta, qualche consiglio, ma il lavoro vero e proprio andrà fatto con un esperto.
        quanti mesi/anni ha il cane? sai se è sempre stato in canile o se prima aveva un’altra famiglia? sai cosa gli è successo prima che la adottaste voi?

        ma i volontari del canile non vi hanno messo al corrente di questa sua paura/timore? i tuoi non lo sapevano già da prima di adottarla?

        #69118
        peter-parker
        Utente
          • @peter-parker

          E’ pure vero che impegno, perseveranza e competenza portano sempre miglioramenti.
          Forse non sarà mai capace di affrontare una situazione tipo sagra/mercato ma probabilmente sarete capaci di vivere un rapporto pieno ed appagante per entrambi

          #86648
          vale
          Utente
            • @vale

            Ringo è con noi da quasi 4 mesi e il suo atteggiamento nei confronti delle persone, per me, rimane ancora indecifrabile. :oops:
            Qundo l’abbiamo conosciuto in canile non mostrava alcun timore: si avvicinava spontaneamente e si appoggiava con il fianco alle gambe dell’astante, facendosi coccolare.
            Arrivato da noi abbiamo iniziato a fargli conoscere i vicini. Tutto ok, anche se avevamo un po’ di problemi per il suo approccio un po’ “rude” (arrivo frontale, musate, tentativi di saltare addosso, maniche afferrate…). Poi sono iniziati gli “incidenti”: una dentata in faccia a mia zia (con un brontolio), si è girato a bocca chiusa mentre un vicino (che vedeva e “salutava” tutti i giorni) lo accarezzava, seguito da una serie di abbai (a coda alta) infilato tra le mie gambe. E poi gli slanci contro tutte le persone che incontriamo in passeggiata (all’inizio solo i jogger, poi tutti), con o senza abbai. E la volontaria del canile che è venuta a casa che si è beccata tutto il campionario: feste esagitate, manica afferrata e monta insistente.
            E’ stata un’escalation durata circa un mese e mezzo.
            Con un nostro amico (che frequenta casa nostra regolarmente) abbiamo avuto vari episodi riassumibili in uno schema: l’amico lo ignora, Ringo pure, poi ad un tratto lo punta (correzione), torna a ignorarlo e dopo poco fa per saltargli addosso (altra correzione). Un paio di volte si sono incontrati in casa: la prima è andata come al solito con in più un tentativo di monta (dopo 1 ora che stavano nella stessa stanza), interrotta dopo vari NO. Ieri invece tutto ok: se l’è annusato per bene (lui ha da poco una cucciola di 4 mesi) e si è avvicinato più volte chiedendo attenzione (musatine sotto le mani) con l’aria feliciona. L’unica nota stonata: in sua presenza “brontolava” all’esecuzione dei comandi (dovevano uscire in passeggiata)…

            Ora, come sempre senza pretese di avere diagnosi e terapie telepatiche, vi chiedo un parere per cercare di inquadrare i suoi atteggiamenti: paura? problemi di socializzazione? nostri errori di gestione? territorialità?

            #86702
            espada
            Utente
              • @espada

              secondo me, avendo visto anche la sua morfologia da “toccatore” mi sono fatto l’idea che Ringo abbia la TEMPRA MOLLE.
              quindi, non va avvicinato in spazi stretti e comunque non va fatto avvicinare troppo DA persone estranee, perché va in autodifesa… le esperienze sociali possono aver maggiore successo in campo aperto e aspettando che sia lui a venire incontro

              #86715
              vale
              Utente
                • @vale

                A parte i due incontri in casa con il nostro amico (che comunque sono avvenuti solo nelle ultime settimane, dopo parecchi incontri all’aperto) in tutte le altre occasioni Ringo si è sempre “confrontato” all’aperto, al guinzaglio, ma non abbiamo mai forzato l’incontro.
                All’inizio non ci eravamo neppure preoccupati che ci potessero essere problemi, era proprio lui che tirava per andare verso l’altra persona, eccitato ma amichevole, poi ha iniziato ad avere questi atteggiamenti. :-(
                Avevamo anche iniziato a presentarlo ai nipotini (ne abbiamo 7, età tra un anno e i 9 anni), all’aperto (abbiamo fatto una passeggiata con 3 di loro, ma niente contatti prolungati, abbiamo permesso loro giusto di allungargli un paio di premi e di fargli una carezza) e lui si era comportato bene: nonostante il comportamento chiassoso dei piccoli (2 di 6 e uno di 7 anni), Ringo ha sopportato con qualche segnale calmante nei momenti di maggior confusione, salvo poi iniziare a puntarli appena arrivati nel nostro giardino (e noi li abbiamo congedati).

                Il problema ora che che io ora mi fido poco, proprio perchè abbiamo avuto una serie di episodi “aggressivi” e proprio perchè la sua tendenza è quella di avvicinarsi e… non si sa cosa farà. Potrebbe fare le feste e un secondo dopo pinzare o chiedere coccole.

                PS: Vorrei anche approfondire la questione della tempra…

                #86716
                dogbite
                Utente
                  • @dogbite

                  Da quello che scrivi sembra che all’interno del suo territorio abbia un cambiamento, normalmente dato da qualche errore nella vostra gestione casalinga del cane. Ovviamente non sappiamo quale siano questi errori ma quando un cane insicuro cerca di gestire gli estranei nel suo territorio diciamo che fa un po di confusione e questo molte volte rende le situazioni poco leggibili da parte dei proprietari.

                  #86730
                  vale
                  Utente
                    • @vale

                    Probabilmente è un “bel” mix di errori nostri più carattere/esperienze passate del cane.
                    E “poco leggibili” è un eufemismo… non ci capiamo proprio niente! :-?
                    Ringo è ipervigile (anche se mi sembra sia un po’ meglio rispetto all’inizio), sono pochissimi i momenti in cui l’ho visto rilassato e anche quelli brevissimi. In casa basta un nostro movimento, uno sguardo più o meno nella sua direzione e viene a cercare attenzioni.
                    Alcuni atteggiamenti che ripropone sugli estranei “a casa sua” nei primissimi giorni di adozione ha provato ad averli con me (monta), ma l’ho corretto subito e non l’ha più fatto.

                    Noi ora frequentiamo da due mesi due volte alla settimana lezioni di obbedienza. Al campo ora è abbastanza disciplinato, ma ogni tanto ha ancora reazioni inconsulte. All’inizio reagiva molto male alle correzioni, ora reagisce con paura quando vengono corretti gli altri… In ogni caso mi viene difficile chiedere consigli all’addestratore (ovviamente lo faccio lo stesso) perchè al campo è molto diverso che a casa!
                    Con gli esercizi a casa (quotidiani e più volte al giorno, cercando anche di variare le situazioni) va a giorni e a momenti: a volte li fa benissimo, più rilassato che al campo, ma comunque concentrato, altre proprio non c’è nulla da fare e non dargliela vinta è durissima, ma ci sforziamo di non farlo mai.

                    Ci è stato detto che avrebbe anche bisogno di scaricare lo stress, stancarsi, ma non sappiamo proprio come fare: al campo ci hanno detto che dovremmo provare a portarlo in bici, ma al momento non abbiamo la possibilità (e un po’ di timore, non l’abbiamo mai fatto e non siamo dei gran ciclisti… :-( ). Finchè non abbiamo un richiamo “sicuro”, ovviamente, non lo lasciamo libero e non abbiamo un giardino recintato, all’area cani fa la guardia al cancello. Se poi si aggiunge il fatto che non gioca (problema in più per trovare un rinforzo positivo nell’addestramento)… insomma pare una pentola a pressione! :-(

                    #86744
                    fubiano
                    Utente
                      • @fubiano

                      Lo sguardo che ha nella foto a me dice “sono preoccupato” Quello che hai scritto sino ad ora sembra che il cane non abbia deciso ancora da che parte stare se essere un duro o un tenerone ed è difficile dargli delle linee guida e di errori ne sono stati fatti, la mia non è una critica è una constatazione, voi state facendo un lavoro sopra la media, altri si sarebbero arresi. Quando ha puntato i nipotini io non li avrei congedati ma avrei sottoposto al cane lo stress di sopportare la situazione. Naturalmente io non sono il vangelo quindi quello che suggerisco è altamente opinabile.

                      #86759
                      vale
                      Utente
                        • @vale

                        Ho messo apposta quella foto perchè è lo sguardo che ha per la maggior parte del tempo: vogliamo tenerla come memento, per quando quello sguardo non ci sarà più! (Ce la faremo? Non lo so, ma lo spero tanto!)

                        Abbiamo capito che non dobbiamo sottrarlo da tutti gli stress (anche perchè sarebbe impossibile!), ma cerchiamo di calibrarli in modo che non arrivi al punto di scoppiare, ma di riuscire ad “uscirne” senza cadere in comportamenti negativi, sperando di fargli così capire che “può sopportare” perchè non succede nulla di male.
                        Un esempio banale è proprio la presenza del nostro amico (e spero che non mi smentisca al prossimo incontro!).
                        Con i bimbi abbiamo fatto una passeggiata di circa un’ora, con i piccoli che scorrazzavano chiassosi davanti e dietro di lui (io ero meravigliata dalla sua sopportazione… per me erano troppo indisciplinati!!! :lol: ), quindi, tornati a casa abbiamo ritenuto che fosse meglio non “sovraccaricarlo”!

                        La piccola vacanza che abbiamo programmato sarà un’ulteriore prova per lui (e per noi). Saremo in compagnia di altre persone, tutti sotto lo stesso tetto, in un posto a lui sconosciuto. Ovviamente cercheremo anche qui di “leggerlo” per non portarlo al limite (o peggio all’autodifesa).

                        Ringo, per noi che siamo dei novellini, è davvero difficile da “interpretare”.
                        Alcune cose le impara in un secondo, quasi senza il nostro intervento (per esempio, questa settimana ha imparato che deve porgere le zampe per farsele asciugare appena gli do qualche colpetto sulla zampa. E’ bastato rinforzare positivamente quella volta che l’ha fatto spontanemente), per altre sembra di avere un cane di coccio. Lo stesso vale con la resistenza a stimoli negativi: gli pesti una zampa? Niente, come se non fosse successo nulla. L’addestratore gli tira il guinzaglione addosso? Ringhiata e si prende in bocca il guinzaglione per portarselo via. Vaccinazione? Ah, hai gia fatto? Manco si gira. Poi al campo correggono un altro cane… e lui mette una faccia che sembra che lo abbiano bastonato! Stessa cosa con spari e botti (qui i cacciatori arrivano vicinissimi), alcune volte niente, altre viene ad appoggiarsi a me. :-?

                        Credo siano tutti “sintomi” della sua confusione. E che questo non ci permetta realmente di capire che cane abbiamo di fronte.
                        Ma nel frattempo noi con questo cane dobbiamo convivere e cercare di fare (tutti e 3) una vita normale… ed è qui che tutti i consigli sono utili! ;-)

                        #113286
                        luna15
                        Utente
                          • @luna15

                          Luna si comporta in modo diversissimo da Sophie, quello che mi “preoccupa ” di più è che non ha la classica vivacità dei cuccioli. Non è apatica o disinteressata ma non è mai coinvolta nei giochi (salvo con i gatti) ,non viene mai quando la chiami,anzi scappa. Non è vivace,ha sempre lo sguardo triste. Poi si lascia coccolare,non è agressiva, quanfo Sophie sale sul divano piange pe salire anche lei ma mentre Sophie si mette vicina vicina a dormire lei si mette infondo ai piedi.
                          Vorrei sapere se devo adottare dei comportamenti particolari nei suoi confronti per stimolarla un pò di più o se devo semplicemente lasciarla fare come vuole.

                          #113294
                          fubiano
                          Utente
                            • @fubiano

                            Sophie sale da sola sul divano? Se sì lascia che anche luna salga da sola non mettercela tu. E’ ora che luna cominci ad avere un pò di autostima.

                            #113302
                            luna15
                            Utente
                              • @luna15

                              Sophie sale da sola sul divano,sale e scende le scale e salta dai muretti. Per tutte queste cose Luna piange e aspetta che faccia io. Fin’ora ho sempre fatto pensando che magari essendo più piccola di Sophie non ce la facesse ancora fisicamente.

                              #113315
                              fubiano
                              Utente
                                • @fubiano

                                Allora lascia che anche Luna salga da sola vedrai che se non l’aiuti salirà da sola e quello, a mio avviso, sarà un progresso.

                                #129502
                                toniab
                                Utente
                                  • @toniab

                                  ​Buongiorno a tutti,mi chiamo Tonia e sono mamma di un bellissimo cagnolino di nome Floppy.Però ho un grosso problema e vi racconto tutto dall’inizio.Dopo due anni dalla morte del mio amato cane,ci siamo decisi a prenderne un altro,ovviamente dal canile.A fine gennaio andiamo in canile e appena ho visto Floppy(taglia medio piccola,color rosso-marroncino e occhi verdi) me ne sono innamorata ma non ho potuto prenderlo subito con me poichè in famiglia ho una persona malata in chemioterapia.Floppy è un cucciolo di 6 mesi molto giocherellone e disobbediente ma nonostantè ciò,sono riuscita a mettergli la pettorina(per la prima volta in vita sua) e a fare una passeggiata al canile(è un rifugio con ampi box e verde intorno).Il giorno dopo uguale,passeggiata con due volontarie del canile che portavano altri due cani e si è comportato benissimo.Giovedì scorso,decisi di andare da Floppy nonostante la pioggia e ahimè,mentre salivo una strada con ciottoli e pietre varie,sono caduta,facendo un gran rumore e spaventando Floppy che ha indietreggiato,ringhiato e si è liberato dalla pettorina scappando velocissimo verso il suo box.La signora che gestisce il canile lo ha preso e lo ha messo nel box e io mi sono limitata ad andargli vicino e a dargli un croccantino per tranquillizzarlo.Ieri mattina ci sono riandata ma Floppy non si è fatto avvicinare e dopo un pò sono riuscita a mettergli la pettorina.Ho notato che tremava come un matto,la coda tra le gambe e camminava a malapena.Si alternavano tratti in cui camminava e tratti in cui rimaneva fermo e tremava e ad ogni rumore scattava andando in panico.Ho cercato di farlo muovere piano piano ma ad un certo punto si è bloccato del tutto tanto che neanche l’educatrice del canile è riuscita ad avvicinarlo e ha dovuto prenderlo in braccio(Floppy non ha fatto resistenza).L’ho rimesso nel suo box e non si lasciava avvicinare,indietreggiava e si affiancava alla cagnolina con la quale è cresciuto(una cagnolina non molto socievole,che ringhia sempre con tutti).Il pomeriggio ci sono riandata e,non riuscendo a prenderlo dal suo box,ho dovuto chiamare la signora che gestisce il canile.Purtroppo Floppy non si faceva avvicinare neanche da lei e lo ha dovuto prendere con forza.Sono stata tutto il pomeriggio in un box molto piccolo a cercare di tranquillizzarlo:mi sono seduta a terra,ho lasciato che si avvicinasse lui e quando lo faceva lo accarezzavo.Dopo un pò ha smesso di tremare ma al minimo rumore aveva degli scatti di paura.Quando nel box è entrato anche il mio ragazzo, si nascondeva dietro di me e mi guardava.Man mano ha iniziato a fidarsi anche del mio ragazzo ma come sempre,al minimo rumore,scattava.Dopo un’oretta e mezza l’ho rimesso nel suo box e da lì,si è avvicinato a me altre due volte,annusandomi la mano ma subito indietreggiando.
                                  Ora la mia domanda è:perchè si comporta così?è sempre stato molto socievole,si lasciava avvicinare facilmente,scodinzolava.Mentre dalla mia caduta,non si lascia avvicinare neanche dai volontari del canile,è molto schivo e se ne sta sempre con la cagnolina non molto socievole,anzi,per niente socievole.Ho notato che si mette seduto sopra la cagnolina(non so se è un atteggiamento di superiorità).

                                  Come riesco a fargli acquistare fiducia?

                                  Scusate per il poema,spero sia riuscita a descrivere al meglio la situazione.Grazie

                                Stai visualizzando 15 post - dal 151 a 165 (di 191 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni