Mastectomia del cane quando è necessaria?

Forum Gestione del cane Problemi di Salute Mastectomia del cane quando è necessaria?

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ela 2 settimane, 4 giorni fa.

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #274565

    AmilSina
    Utente
    • Genere: Femmina
      • @amilsina

      Ciao a tutti!
      Abbiamo un Terranova di 10 anni di nome Tea, è una cagnolona bravissima e dolcissima!
      Nel 2014 è diventata mamma di 6 cuccioli!

      La settimana scorsa il nostro veterinario con una semplice palpata alle mammelle aveva sentito un “chicco di riso” di circa 3mm…
      Aveva fissato una Mastectomia più un istologico dopo due giorni senza esami preliminari.
      Abbiamo annullato l’operazione perché grazie ad altri pareri di medici veterinari abbiamo capito che non si può diagnosticare un tumore con solo una palpata.

      L’abbiamo portata all’Università Veterinaria, dove mi hanno consigliato i seguenti esami:
      – visita medica ordinaria (per identificare il “chicco di riso”)
      – emocromo formula + bioch esteso (per valutare lo stato di salute ed eventualmente essere operata)
      – 2RX all’addome (per valutare la presenza di eventuali altre metastasi)
      – ecografia all’addome
      – esame citologico (credo che venga comunemente chiamato “ago aspirato”), ma sicuramente se ne riparlerà quando faremo gli esami e parleremo con il chirurgo per una Mastectomia.
      (per identificare la presenza di cellule cancerogene mastocita o cisti)

      Avete esperienze similare e qualche consiglio?
      Secondo voi, ho fatto bene ad evitare un’immediata Mastectomia completa al fine di far esaminare Tea prima di un’operazione?

      #274567

      Admin
      Admin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        La mia Kilwinning aveva un adenoma mammario (quindi una formazione benigna) che però con il tempo le aveva fatto arrivare un capezzolo quasi a terra. Le volevano asportare tutta una fila di mammelle, invece poi ho trovato un chirurgo vecchia maniera che le ha asportato solo il capezzolo, con un intervento in sedazione di pochi minuti.
        Tutto è andato poi per il meglio, la mia esperienza finisce qui…

        #274568

        AmilSina
        Utente
        • Genere: Femmina
          • @amilsina

          Però, il veterinario credo che ti abbia fatto fare delle visite alla tua cagnolina!
          Nel senso, che non l’ha operata senza aver fatto un esame di controllo per evidenziare l’adenoma mammario…
          Credo che non sia corretto operare il cane senza aver fatto fare degli accertamenti al cane!

          #274569

          AmilSina
          Utente
          • Genere: Femmina
            • @amilsina

            ho trovato un chirurgo vecchia maniera che le ha asportato solo il capezzolo, con un intervento in sedazione di pochi minuti.
            Tutto è andato poi per il meglio, la mia esperienza finisce qui…

            Ma con il termine sedazione, intendi dire che le hanno fatto un’astesia parziale o hanno totalmente addormentato la cagnolina? oppure un’anestetico localizzato nella mammella?

            #274575

            ela
            Moderatore
            • Località: Pavia
            • Genere: Femmina
              • @ela

              Fortunatamente non ho esperienze in masse a livello mammario, purtroppo ne ho in masse di altro tipo. L’esito dell’esame citologico non è sempre certo perchè non è detto che si aspirino cellule cancerose, soprattutto se la massa è molto piccola e la zona è molto irrorata. Credo sia per questo che il veterinario ti ha consigliato di asportare prima di fare ago aspirato.
              L’esame del sangue e l’ecocardio (che in genere si fanno prima di un’anestesia) si possono fare anche nel pre operatorio, cioè il giorno stesso prima della sedazione.
              Io ora non so se il tuo veterinario l’avesse preventivato o meno quindi non so cosa dire in questo senso.
              Mi sembra un po’ strano fare RX ed eco addome, la ricerca di metastasi mi pare un po’ prematura non essendoci citologico od istologico ad accertare la presenza di cellule tumorali.

              #274578

              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                No, io non ho fatto alcun esame perché il capezzolo era realmente troppo prolassato.
                La sedazione è stata effettuata per via intramusculare, dopo poco più di mezz’ora si è svegliata e ha ripreso la sua attività

                #274624

                sio
                Moderatore
                  • @sio

                  Sentire un chicco di riso e subito operare…mah. Potrebbe essere anche una semplice calcificazione che sta li e non darà mai fastidio.
                  Personalmente prima fare l’ecografia e in caso di dubbio l’agoaspirato appunto. In base all’istologico mi muoverei. Soprattutto su un terranova di 10 anni che non è che ha altri 10 anni di aspettativa di vita, fosse una forma benigna, a lento accrescimento, oppure proprio una semplice calcificazione, non toccherei proprio niente. Tra l’altro se alla fine va operata, controlla oltre al biochimico per vedere come vanno fegato e reni, anche il cuore, per vedere se regge l’anestesia.

                  2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
                  #274633

                  AmilSina
                  Utente
                  • Genere: Femmina
                    • @amilsina

                    Buon giorno a tutti!
                    Grazie per le vostre riposte!
                    Vi posto gli esiti degli esami che ho fatto fare a Tea..
                    Martedì l’ho portata a fare degli esami: Biochimico-Citologico-Coagulativo-Culturale Urine-Ecografia Addominale-Emocromo-Esame Urine-RX Torace

                    ESAME BIOCHIMICO:
                    ALT 2 U/l Range di riferimento 5-45
                    Fosfatasi alcalina 42 U/l Range di riferimento 10 … 150
                    Creatinina 0.79 mg/dl Range di riferimento 0.1 … 1.60
                    Urea 24.40 mg/dl Range di riferimento 15 … 35
                    Glucosio 74 mg/dl Range di riferimento 85 – 125
                    Bilirubina Totale 0.08 mg/dl Range di riferimento 0.01 … 0.6
                    Trigliceridi 42 mg/dl Range di riferimento 30 … 120
                    Colesterolo Totale 316 mg/dl Range di riferimento 140 … 350
                    GGT 3.1 U/l Range di riferimento 0,1 … 7
                    Proteine totali 6.40 g/dl Range di riferimento 6,0 … 7.5
                    Albumina 2.61 g/dl Range di riferimento 2.90 … 3.60
                    Globuline 3.79 g/dl Range di riferimento 2,90-3,60
                    Rapporto Albumine/Globuline 0.68
                    Fosforo 2.20 mg/dl Range di riferimento 2.6 … 4.90

                    EMOCROMO:
                    Ematocrito 44.4 % Range di riferimento 39.0 – 54.0
                    Eritrociti 6590000 /mm³ Range di riferimento 5500000 … 8500000
                    Piastrine 344000 /mm³ Range di riferimento 160000 … 500000
                    Leucociti 8430 /mm³ Range di riferimento 6000 … 17000
                    MCV 67.4 fL Range di riferimento 60.0 … 77.0
                    MCHC 35.5 gr% Range di riferimento 32.0 … 38.0
                    MCH 23.9 pgr Range di riferimento 19.5 … 24.5
                    RDW 15.9 % Range di riferimento 13.0 … 15.7
                    Linfociti 19.0 %
                    Monociti 2.0 %
                    Neutrofili 65.0 %
                    Eosinofili 4.0 %
                    Linfociti 1602 /mm³ Range di riferimento 1000 … 4800
                    Monociti 169 /mm³ Range di riferimento 100 … 1400
                    Neutrofili 5480 /mm³ Range di riferimento 3000 … 12000
                    Eosinofili 337 /mm³ Range di riferimento 0 … 750

                    COAUGULATIVO:
                    PT 7.1 sec Range di riferimento 5.0 … 7.5
                    aPTT 9.8 sec Range di riferimento 8.0 … 16.5

                    CITOLOGICO:
                    TESSUTO: n. 2 vetrini FNA neoformazione sottocutanea mammella inguinale sinistra (3mmx3mm)
                    OSSERVAZIONI si osserva la presenza di aggregati di elementi cellulari epiteliali cubiche/ovalari con scarsi
                    quadri di anisocariosi
                    INDIRIZZO DIAGNOSTICO: il quadro citologico può essere compatibile con una iperplasia o un adenoma

                    CULTURALE:
                    Positivo per E. coli
                    **Errore**S
                    Sensibile a Ampicillina
                    Cefazolina
                    Cefotaxime
                    Cefovecina
                    Ceftriaxone
                    Doxiciclina
                    Enrofloxacina
                    Florfenicolo
                    Marbofloxacina
                    Ossitetraciclina
                    Cefalessina

                    URINE:
                    Colore Giallo paglierino
                    Trasparenza Limpida
                    ESAME Valore Valori normali
                    pH 7.00
                    Peso Specifico 1006 > 1030
                    Proteine 30 mg/dl Assenti
                    Emoglobina 50 eritrociti/μl Assente
                    Leucociti 75 leucociti/μl Assenti
                    Glucosio normale Assente
                    Corpi chetonici negativo Assenti
                    Bilirubina negativo Assente
                    Urobilogeno negativo Assente
                    Nitriti þ Presenti Assente
                    P.Tot. 38.6 mg/dl
                    P.Tot/Crea urinarie 1.52 0.0 … 0.4
                    Creatinina urinaria 25.50 mg/dl
                    Esame del Sedimento:
                    Emazie ++ – –
                    Leucociti ++ – –
                    Cilindri ialini + – – –
                    Cristalli di struvite negativo
                    Cristalli di ossalato di calcio negativo
                    Cristalli di urati negativo
                    Cristalli di bilirubina negativo
                    Cristalli amorfi negativo

                    ECOGRAFIA ADDOME:
                    ESAME ECOGRAFICO ADDOME
                    La vescica è scarsamente repleta di urina finemente ecogena. La parete vescicale è modicamente irregolare. (la
                    parete si presenta regolare quando maggiormente repleta).
                    I reni sono di dimensioni nella norma. Bilateralmente si osservano rari spot iperecogeni a livello della corticale
                    renale. Distinzione corticomidollare nella norma.
                    La milza è di dimensioni nella norma e nel corpo/coda si osserva una struttura isoecogena eterogenea con aree
                    iperecogene e margini mal definiti delle dimensioni di 2.6×1.4cm ca,
                    Il fegato è di dimensioni nella norma ed il parenchima è omogeneo ed ipoecogeno- vasi portali evidenti.
                    Colecisti, surreni, pancreas esplorabile e ovaie nei limiti della norma.
                    Utero non visualizzato.
                    Moderata quantità di gas nell’apparato gastroenterico. Tratti esplorabili con normale spessore e stratigrafia.
                    Colon discendente vuoto. Il resto del colon contiene del materiale fecale modicamente compatto.
                    No fluido libero in addome.
                    No segni di linfoadenopatia.
                    DIAGNOSI
                    -Nodulo splenico. DDx iperplasia nodulare, ematopoiesi extramidollare, ascesso, granuloma, ematoma, neoplasia.
                    -Il fegato ipoecogeno può essere correlato a normale variazione. DDx epatopatia
                    infiammatoria/degenerativa/tossica/neoplastica infiltrativa meno probabile,
                    -Mineralizzazioni/fibrosi renali bilaterali verosimilmente correlate all’età del soggetto.
                    -L’aspetto ecografico della vescica può essere compatibile con una cistite. DDx neoplasia meno probabile.
                    L’urina ecogena può essere correlata a cellule, emazie, leucociti, cristalli.
                    Se clinicamente indicato l’esame ecografico tra 21-30gg e/o FNA possono fornire maggiori informazioni sulla milza.

                    ESAME RADIOGRAFICO DEL TORACE
                    3 proiezioni (LLdx, LLsx, DV)
                    diaframma nella norma.
                    cuore e grandi vasi nella norma; la silhouette cardiaca si estende per circa 3 spazi intercostali (range normale 2,5-
                    3,5 s. i.).
                    trachea, bronchi, campi polmonari nella norma.
                    lieve iniziale spondilosi aspetti craniali T6 – T7.
                    addome craniale nei limiti della norma.
                    DIAGNOSI
                    – controllo metastasi negativo per lesioni radiologicamente visibili in torace
                    – lieve iniziale spondilosi aspetti craniali T6 – T7

                    Anamnesi Prossima:
                    Motivo della visita: Neoformazione sottocutanea di circa 3mmx3mm a livello di mammella
                    inguinale sinistra

                    ESAME OBIETTIVO GENERALE
                    Segni e atteggiamenti particolari:
                    Mucose apparenti: Normali
                    Polso art.: 96 pulsazioni/min

                    Supplemento Esame Fisico Diretto (Ispezione, Palpazione, Percussione, Auscultazione)
                    Isp./palp. mammelle: Neoformazione di 3 mmx3mm sottocutanea
                    DIAGNOSI
                    Diagnosi di Sede: mammella
                    Diagnosi: Neoformazione mammaria.
                    Nodulo milza.
                    Cisitite.
                    Si esegue esami ematobiochimici completi e profilo coagulativo, esame delle urine completo ed
                    esame colturale, ecografia addominale, metceck torace, fna nodulo mammario.

                    Qui vi ho postato tutti i referti che Tea ha fatto!
                    Il mese prossimo ho un appuntamento per un’altra eco per la milza..

                    Voi che ne pensate? :libro:

                    #274636

                    sio
                    Moderatore
                      • @sio

                      Be gli esami del sangue sono compatibili con l’età dai, non vanno male, ovviamente c’è la cistite da curare.
                      L’adenoma basta che togli solo la mammella se si decide per operare, la milza la terrei sott’occhio. Tieni presente sempre che hai un cane taglia gigante di 10 anni, è una situazione molto diversa che se fosse un volpino di 10 anni.

                      3 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
                      #274917

                      AmilSina
                      Utente
                      • Genere: Femmina
                        • @amilsina

                        Oggi siamo andai a fare il controllo alla milza
                        Dall’ecografia sembrerebbe che il nodulo alla milza si sia ingrossato di mezzo cm rispetto al mese scorso..
                        Oggi ho parlato anche con il chirurgo su un’eventuale operazione.
                        Mi ha consigliato di fare una SPLENECTOMIA, ovvero un’asportazione della milza, ma prima di fare un’operazione vorrebbe fare una TAC con liquido di contrasto e quindi addormentarla…
                        In effetti se devo pensare da dove ero partito, diciamo che sono contento di aver evitato una Mastectomia avventata a Tea, anche perchè da quanto mi ha detto il dottore, il cane sentirebbe molto dolore dopo il post operatorio!
                        Mi ha anche detto che ci ritroviamo con un cane di 10 anni di taglia grande e non un cane di 4/5 anni, quindi un cane anziano.

                        Sicuramente il nodulo alla mammella è passato molto in seconda parte perchè, un tumore/cancro alla milza potrebbe essere molto più aggressivo!
                        Che fare?🤔

                        #274921

                        Admin
                        Admin
                        • Genere: Maschio
                          • @admin

                          Se ha preso un tumore alla milza, io aspetterei che faccia il suo decorso.
                          So che è dura pensare una cosa del genere, ma io ci sono passato.
                          Non è facile vivere bene a lungo dopo una splenectomia, la mia Kilwinning ha sviluppato un emangiosarcoma fulminante proprio lì e ce ne siamo resi conto il giorno prima che non ci fosse più niente da fare…
                          Vi abbraccio, auguri in ogni caso

                          #274924

                          ela
                          Moderatore
                          • Località: Pavia
                          • Genere: Femmina
                            • @ela

                            Se fosse il mio cane (e ci sto passando -di nuovo- purtroppo) lo lascerei in pace. Ci sono da pesare i rischi di anestesia, di post operatorio, la variazione della qualità della vita e magari il nodulo è una formazione benigna.
                            Ovviamente solo tu sai cosa è meglio fare, ti auguro il meglio.

                          Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)

                          Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                            Ultime Discussioni