L’Hovawart

Questo argomento contiene 14 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mounie 1 anno, 2 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #87860

    haze
    Utente
      • @haze

      Le prime notizie riguardanti la razza risalgono al 1200: si parla di un cane fiero e forte, protettore della casa e del bestiame, ma al tempo stesso abile cacciatore.
      Tanta era la considerazione di cui godeva all’epoca, che il suo nome appare nel più antico testo di diritto medievale il “”Der Sachsenspiegel”. (Narra la leggenda, che, ancora bambino, l’autore del codice, fu salvato da un Hovawart, razza per cui, in futuro, provo’ il massimo affetto e stima). Nel 1380 ritroviamo l’Hovawart in un secondo testo di legge, il “Der Schwabenspiegel”: chiunque avesse osato attentare alla vita di uno di questi cani, sarebbe stato condannato a pagare una forte multa.
      Nel 1473, appare nella lista delle 5 razze considerate come le più nobili.
      Nonostante tutto il prestigio e le attenzioni di cui faceva oggetto, l’Hovawart di colpo sparisce dalle cronache.
      Viene recuperato negli anni ’20 dal cinologo Koenig.
      K.F. Koenig utilizza alcuni esemplari “tipo” acquistati da contadini e li accoppia con Kuvacz e Leonberger.
      Successivamente viene immesso sangue di Terranova e Pastore Tedesco da parte di Meyer Busch, attorno agli anni ’30. Si parla anche di possibili incroci con l’Azawak per alleggerire la morfologia.

      La razza é stata riconosciuta nel 1937. Nel 1964 é stata inserita come settima razza da UtilUtilità e Difesa
      L’Hovawart é un cane di taglia medio-grande, iscritto nel rettangolo, con linea dorsale orizzontale, rene proporzionato. Deve avere un fisico da trottatore e manifestare potenza nella spinta posteriore e allungo in quella anteriore. Il dimorfismo sessuale deve essere marcato.

      I maschi sono alti da 63 a 70cm con un peso tra i 40 e i 45 kg.
      Le femmine sono alte da 58 a 65cm con un peso che varia tra i 30 e i 35kg.

      Esistono tre varietà di colore: nero, nero focato e biondo. Il pelo é lungo, setoso, liscio o leggermente ondulato, con presenza di folto sottopelo.

      Equilibrato, riservato con gli estranei, non aggressivo ne pauroso, ha un carattere fiero, solido e affidabile.
      Non é facile da educare: il carattere forte lo rende indocile. Per ottenere il suo rispetto, e di conseguenza la sua collaborazione, bisogna armarsi di pazienza.
      L’Hovawart raggiunge la maturità dopo i 3 anni, e a patto di aver insaturato un corretto rapporto con il padrone, sa essere un ottimo cane di famiglia.
      Bisogna ricordare che é, prima di tutto, un infaticabile guardiano e che maltollera la presenza di estranei nel “proprio territorio”.

      E’ un cane polivalente capace di riuscire in tutte le discipline: dalla difesa, alla ricerca, passando per l’agility, l’obedience e il salvataggio.

      STANDARD
      ORIGINE: Germania
      DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VALIDO: 12.01.98

      UTILIZZO: Cane da utilità
      CLASSIFICAZIONE F.C.I. : Gruppo 2: Cani tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani da montagna, Bovari svizzeri ed altre razze
      Sezione 2.2: Molossoidi tipo montagna
      Con prova di lavoro.

      BREVI CENNI STORICI: L’Hovawart è una razza tedesca molto antica di cani da utilità. Il nome deriva dalla lingua tedesca del Medio Evo (Mittelhochdeutsch): Hova = der Hof (corte, fattoria) e wart = der Wächter (il guardiano). A partire dal 1922 questa razza fu selezionata su nuove basi utilizzando cani simili all’Hovawart antico, ancora esistenti nelle fattorie. Inoltre, nei primi anni di allevamento, furono incrociati con razze quali il Pastore Tedesco, il Terranova, il Leonberger e altre razze. Grazie alle rigorose misure di selezione dei riproduttori si giunse ad ottenere nuovamente il tipo originario di cane da utilità. Nel suo paese d’origine si attribuisce una grande importanza al suo stato di salute. Specialmente la displasia dell’anca è stata ridotta ad una percentuale molto bassa, grazie alla selezione, per decenni, di riproduttori esenti dalla displasia. Si auspica che questi sforzi vengano perseguiti in tutti i Club di razza Hovawart.

      ASPETTO GENERALE: L’Hovawart è un cane da utilità vigoroso, di taglia media, di forma leggermente allungata e a pelo lungo. La differenza tra maschi e femmine è evidente, soprattutto nella conformazione della testa e nella struttura del corpo.

      PROPORZIONI IMPORTANTI: La lunghezza del corpo è il 110% – 115% circa dell’altezza al garrese

      COMPORTAMENTO E CARATTERE: E’ un cane riconosciuto da utilità, d’impiego polivalente, Di indole equilibrata e amichevole. Possiede istinto di protezione e di lotta, è sicuro di se e sopporta bene lo stress il lavoro, è di temperamento medio e ha un ottimo fiuto. Le sue proporzioni armoniose ed un particolare attaccamento alla propria famiglia ne fanno un eccellente cane da compagnia, da guardia, da difesa, da soccorso e da pista.

      TESTA: La canna nasale è rettilinea e la sua linea superiore è parallela a quella del cranio. Muso e cranio sono circa della stessa lunghezza. La pelle della testa è ben tesa.

      REGIONE CRANICA:
      Cranio: Testa robusta con fronte larga e bombata.
      Depressione cranio-facciale/Stop: Ben definito.

      REGIONE FACCIALE:
      Tartufo: Narici ben sviluppate. Nei cani nero-focati e neri la pigmentazione del tartufo è nera; nei cani biondi è nera, ma è ammesso il tartufo a neve (depigmentazione transitoria).
      Muso: Con buona ossatura, sia visto di profilo che dall’alto si assottiglia poco.
      Labbra: ben aderenti.
      Mascelle/Denti: L’Hovawart presenta una chiusura a forbice potente e completa formata da 42 denti, in conformità alla formula dentaria del cane. I denti sono ben impiantati, in squadra con la mascella. La chiusura a tenaglia è ammessa.
      Occhi: Di forma ovale, non sono né sporgenti né infossati nelle orbite. Sono di colore da marrone scuro a marrone medio. Le palpebre aderiscono bene alla forma del globo oculare.
      Orecchie: Le orecchie pendenti, triangolari, appoggiano morbidamente lungo le guance e sembrano accentuare la larghezza del cranio, sono attaccate alte e ben distanziate. In lunghezza arrivano, come minimo, alla commensura delle labbra. La loro estremità è leggermente arrotondata. A riposo sono ben aderenti alle guance, quando il cane è in attenzione possono essere leggermente dirette in avanti. Il lobo anteriore si trova all’incirca a metà tra l’occhio e l’occipite.

      COLLO: Il collo robusto è di lunghezza media. Non ha giogaia.

      CORPO:
      Dorso: Diritto e solido.
      Reni: Solidi e un po’ più lunghi della groppa.
      Groppa: Leggermente inclinata, di lunghezza media.
      Petto: Largo, profondoe robusto.

      CODA: La lunghezza della coda, dal pelo folto, supera il garretto, senza tuttavia toccare il suolo. A seconda dell’umore del cane, pende o può essere portata più alta del dorso e inarcata.

      ARTI:
      ARTI ANTERIORI: sono robusti e, visti di profilo e di fronte, dritti e ben in appiombo.
      Spalle: Molto muscolose. La scapola è lunga e ben inclinata all’indietro.
      Braccia: Lunghe e ben aderenti al corpo.
      Gomiti: Ben aderenti alla gabbia toracica.
      Carpo: Robusto.
      Metacarpo: Moderatamente inclinato.

      ARTI POSTERIORI: sono robusti e, visti da dietro, ben in appiombo. Il treno posteriore è ben angolato.
      Cosce e gambe: Molto muscolose.
      Garretti: Robusti e ben discesi.
      Piedi: Sono arrotondati, robusti e compatti. Le dita sono ricurve e ben serrate. Se la legge non lo vieta, eventuali speroni devono essere eliminati.
      Nei cani nerofocati e neri le unghie sono pigmentate di nero; nei cani biondi possono essere meno pigmentate.

      ANDATURA E MOVIMENTO: In tutte le andature, viste di fronte e di dietro, l’Hovawart si muove in linea retta coprendo molto terreno. Al trotto le falcate sono di ampia portata (ben distese) e con una potente spinta dei posteriori.

      PELLE: Nel suo insieme la pelle è saldamente applicata sul tessuto sottocutaneo. Nei cani nero focati e neri, ha un riflesso bluastro, nei cani biondi il riflesso in genere è rosa.

      MANTELLO

      PELO: Lungo e robusto, è leggermente ondulato e ben coricato (aderente); vi è poco sottopelo. Il pelo è più lungo sul petto, sul ventre, nella parte posteriore degli arti anteriori, nella parte posteriore delle cosce e della coda. E’ corto sulla testa e nella parte anteriore degli arti anteriori e posteriori. Il mantello è folto.

      COLORE: L’Hovawart esiste in tre varietà di colore: nero focato, nero e biondo

      Nero focato: Il mantello è nero brillante, il colore delle focature è di un biondo medio. Sulla testa, le focature cominciano al di sotto della canna nasale, contornano la commensura delle labbra e si fondono alla focatura sotto la gola. Le focature puntiformi sopra gli occhi sono nettamente visibili. La focatura del petto consiste in due macchie giustapposte che possono anche congiungersi. Agli arti anteriori, visto di lato, le focature sul lato esterno vanno circa dalle dita al metacarpo e prolungano sul lato posteriore (degli arti anteriori) fino ai gomiti. Agli arti anteriori, visto di lato, le focature vanno dalle dita fino a circa il metacarpo e sfumano sul lato posteriore all’altezza dei gomiti. Agli arti posteriori, visto di lato, le focature al di sotto del garretto sono visibili come banda larga, mentre al di sopra del garretto si notano solo come una banda stretta che si prolunga sul lato anteriore degli arti posteriori fino all’altezza del ventre. Deve essere presente anche una focatura al di sotto dell’attaccatura della coda. Tutte le focature sono nettamente disegnate e ben delineate. Sono ammesse delle isolate piccole macchie bianche sul petto, come qualche pelo bianco alle dita e all’estremità della coda. La pigmentazione delle palpebre, delle labbra e dei polpastrelli è nera.

      Nero: Il mantello è di un nero brillante. Sono ammesse isolate piccole macchie bianche sul petto, come qualche pelo bianco alle dita e all’estremità della coda. La pigmentazione delle palpebre, delle labbra e dei polpastrelli è nera.

      Biondo: Il colore del mantello è di un biondo medio, brillante, che va schiarendosi in direzione del ventre e degli arti. Sono ammesse isolate piccole macchie bianche sul petto, come qualche pelo bianco alle dita e all’estremità della coda. La pigmentazione delle palpebre, delle labbra e dei polpastrelli è nera.

      TAGLIA:
      Altezza al garrese:
      maschi: da 63 a 70 centimetri
      femmine: da 58 a 65 centimetri.

      DIFETTI: Ogni scostamento, relativamente a quanto precede, deve essere considerato un difetto da penalizzare in proporzione alla sua gravità.

      Difetti squalificanti:

      Aspetto generale:
      • Fenotipo non corrispondente alla razza.
      • Femmine di tipo mascolino pronunciato.
      • Maschi di tipo femminile pronunciato.

      Proporzioni:
      • Proporzioni nettamente diverse da quelle indicate nello standard.

      Comportamento e Carattere:
      • Cani aggressivi, paurosi, apatici, che temono il colpo di arma da fuoco.

      Testa:
      • Assenza di depressione cranio-facciale (stop).
      • Occhio blu, occhio gazzuolo.
      • Orecchie erette, semi cadenti, a rosa o staccate dal cranio.
      • Prognatismo superiore o inferiore, arcata incisiva deviata.
      • Assenza di più di due denti tra i quattro PM1 e i due M3, o assenza di qualunque altro dente.

      Collo:
      • Giogaia pronunciata o pelle della gola molto lassa.

      Tronco:
      • Dorso fortemente insellato o dorso di carpa pronunciato.
      • Petto stretto o a botte.
      • Anomalie della coda, coda molto accorciata o nettamente arrotolata.

      Arti:
      • Treno posteriore fortemente rialzato.

      Qualità del Pelo:
      • Predominanza di pelo riccio (bouclé).

      Colore del mantello:

      In generale:
      • Qualunque colore non conforme allo standard, per es: grigio-blu, cervino, marrone, bianco, screziato, biondo carbonato o mantello prevalentemente striato.
      • Cani pezzati di bianco. Qualche pelo bianco nella parte interna delle cosce non è eliminatorio.

      Cani nero focati:
      • Macchie grigie o marroni fuori dalla focature.
      • Sottopelo per la maggior parte di un altro colore che nero.
      • Soggetti con focature per la maggior parte grigie o biancastre.

      Cani neri:
      • Macchie grigie o marroni.
      • Sottopelo per la maggior parte di una altro colore che nero.

      Cani biondi:
      • Qualche pelo bianco sulla canna nasale non è eliminatorio.
      • Colore con ininterrotta tinta biondo-rossa senza degradazione.
      • Manto e orecchie di un colore biondo-biancastro.
      • Soggetti con marcate focature bianche.
      • Soggetti con macchie scure o con maschera scura.

      Taglia:
      • Cani sottotaglia rispetto allo standard.
      • Cani di taglia eccedente lo standard di oltre i 3 centimetri.

      Cani che presentano in modo evidente delle anomalie fisiche o comportamentali devono essere squalificati

      N.B. I maschi devono avere due testicoli normalmente sviluppati e completamente discesi nello scroto.

      #103104

      jazz61
      Utente
        • @jazz61

        sono nuovo del forum e su invitante richiesta sto’ qui a parlarvi del mio primo cane di razza,dopo aver avuto diversi meticci abbiamo deciso di prendere un esemplare di questa magnifica razza , a nome jazz.
        a circa 4 mesi e’ entrato nella nostra casa e da subito abbiamo notato la differenza con gli altri cani che hanno convissuto con noi, all’inizio molto schivo,quasi guardingo, ma molto dolce, e’ un cane che bisogna aspettare un cane che dopo qualche settimana inizia ad interagire completamente con i membri della propria famiglia, all’inizio quasi timido con gli estranei molto riservato non abbaia quasi mai, lo fa solo per uno scopo ossia se intravede qualcosa di strano intorno alla propria abitazione anche sotto le strade sottostanti.
        L’Howavart od almeno il nostro howavart e’ un cane che ha bisogno di vivere vicino ai suoi familiari, se lasciato solo qualche ora in casa bisogna pregare per come la troveremo, ed il nostro vive con tre gatti che martirizza continuamente per indurli a giocare,e’ altresì’ un cane che ha un bisogno estremo di sfogare i propri istinti,deve lavorare e puo’ farlo in diversi modi, ama correre nei prati ma quale cane non lo ama fare? lui pero’ in special modo e’ un cane che specialmente nei sentieri solitari si sfoga correndo su e giu’ per molto tempo, appena un rumore lo incuriosisce si blocca completamente per capire cosa ci sia la’ attorno.
        Ora dopo circa tre mesi e mezzo di convivenza posso affermare che a circa 7 mesi sta’ prendendo consapevolezza della propria forza, del proprio essere “guardiano delle corti” proprio oggi un mio amico mi ha abbracciato per salutarmi e jazz improvvisamente ha cambiato umore ringhiando come mai l’avevo sentito, e’ un cane molossoide quindi equilibrato ma data l’indole sempre pronta al gioco alla corsa al volersi misurare bisogna comunque stare sempre attenti perché’ coi piccoli umani potrebbe causare soprattutto qualche bella caduta e’ infatti sua caratteristica mettersi in piedi addosso ai propri familiari e comunque tende molto a stare in alto sulle zampe posteriori.
        Ora a sette mesi pesa circa 34 chili ed abbiamo cambiato mangime perché’ i precedenti farmina nd ed acana large breed puppy contenevano buone dosi di pollo e le sue feci erano sempre mollicce,e continuava a grattarsi continuamente, ora la situazione e’ migliorata anche se non del tutto dandogli trainer fitness omega 3 all’anatra od al pesce mischiandogli qualche pezzettino di carne cotta oppure due cucchiai di scatolette monoproteiche al pesce od al coniglio ma credo che a breve lo porterò’ a provare la linea puppy della taste of the wind che mi incuriosisce molto
        La mia scelta e’ stata fatta leggendo un po’ le caratteristiche di questa magnifica razza, e soprattutto la fierezza che e’ caratteristica propria del suo essere cane, vederlo mentre esplora con lo sguardo l’orizzonte e’ una cosa magnifica, certo posso affermare che non e’ un cane semplice proprio per le caratteristiche che lo fanno un cane da lavoro che deve comunque sfogare i propri istinti, e ‘ molto gioviale coi propri familiari meno con gli estranei a cui al massimo puo’ dare raramente una slinguata,
        e’ molto testardo e prova molte volte a fare il capobranco anche se in modo goffo e’ comunque un cane che abbisogna di polso, di certezze, e soprattutto deve vivere a stretto contatto coi propri familiari non lo vedo come cane da giardino l’howavart deve
        potersi esprimere nel proprio habitat familiare ,nelle mura di casa. almeno questa e’ la mia esperienza, lo consiglio a chi ha bambini, a chi vuole un cane energico, un consiglio avere molta pazienza e correggere eventuali comportamenti anomali data la mole della razza in questione le foto si riferiscono al cucciolo a circa 5 mesi

        Attachments:
        #104686

        dani
          • @dani

          in expo a milano li abbiamo visti, la mia ragazza che non conosceva la razza l’ha subito scambiata per un golden…se pur mi ha chiesto che razza fosse, xchè le differenze ci sono!!! e subito(quasi non mi ricordavo se era Hovar..hovart) gli ho risposto un..Hovawart

          ho parlato con una coppia che ne aveva uno e gli ho chiesto com’era di carattere e mi hanno detto che è molto dolce in famiglia.
          Ho chiesto se fa la guardia e mi hanno risposto che non farebbe niente a nessuno….ci sono rimasto un po male, pensano che un cane identificato come guardiano reagisse alla presenza di un estraneo, invece loro sostenevano che era un bonaccione!!

          ovviamente non sono tutti uguali e leggendo l’esperienza di jazz61 non tutti sono dei paciocconi e basta!!!

          #120948

          bear
          Utente
            • @bear

            in expo a milano li abbiamo visti, la mia ragazza che non conosceva la razza l’ha subito scambiata per un golden…se pur mi ha chiesto che razza fosse, xchè le differenze ci sono!!! e subito(quasi non mi ricordavo se era Hovar..hovart) gli ho risposto un..Hovawart

            ho parlato con una coppia che ne aveva uno e gli ho chiesto com’era di carattere e mi hanno detto che è molto dolce in famiglia.
            Ho chiesto se fa la guardia e mi hanno risposto che non farebbe niente a nessuno….ci sono rimasto un po male, pensano che un cane identificato come guardiano reagisse alla presenza di un estraneo, invece loro sostenevano che era un bonaccione!!

            ovviamente non sono tutti uguali e leggendo l’esperienza di jazz61 non tutti sono dei paciocconi e basta!!!

            Scrivo qui anche se vedo che ormai il topic è “vecchiotto” giusto per confermare (in caso qualcuno legga e sia interessato e in quanto proprietaria di un maschio di hovawart di 4 anni) che la guardia la fanno, altroché se la fanno!

            Poi se vogliamo dire che potendo scegliere non mordono, vero… però da qui a dire che sono bonaccioni ci passa un oceano!
            Giusto per dire, il mio ringhiava agli estranei che volevano entrare già a 3 mesi, a 8 circa mi ha “arrestato” una amica che era entrata in casa col mio permesso, aveva passato il pomeriggio con noi… poi ora di andare via, mentre io ero in cucina a prendere non mi ricordo cosa, lei è andata nell’ingresso, si è preparata la borsetta, ha allungato la mano per spostare la mia giacca e prendere la sua che era sotto, e si è ritrovata attaccata al muro, a mani in alto, col cane che le diceva di tutto e di più davanti (appena sono arrivata io ha smesso)…
            Un anno fa una amica di famiglia ha voluto darmi un abbraccio, solo che mi ha preso di sorpresa, non me lo aspettavo, e lui evidentemente lo ha sentito perché le è saltato contro, a zampe tese, l’ha spinta via e si è messo in mezzo, bello tranquillo eh? Tanto quello che doveva fare l’aveva fatto.
            L’estate scorsa ero nella casa di montagna, usciamo a fare una passeggiata nei campi, ad un certo punto lui si blocca, alza la testa, e ringhiando e abbaiando si volta verso casa e mi trascina indietro: alcuni conoscenti erano passati a trovare il resto della famiglia, e lui aveva sentito le voci e capito che c’era qualcuno in casa sua.
            Se vado nei boschi lui è sempre in allerta, se sente qualcuno che non vede (il suo problema è questo, il non vederli e quindi non sapere cosa stanno per fare) parte a ringhiare.
            Una notte alle 3 e qualcosa si alzato ringhiando infuriato… abbiamo scoperto il giorno dopo che dei ladri stavano cercando di entrare dalla mia vicina di casa.
            Un pomeriggio rientro dalla passeggiata con lui e trovo i ladri in giardino… ladri messi prontamente in fuga :)
            Due anni fa un tecnico non ha seguito la mia indicazione di “aspetti, non entri in casa che chiudo il cane prima” (probabilmente perché in giardino lo aveva appena accarezzato e avrà pensato di saperne più di me), ha aperto la porta (avevo lasciato le chiavi attaccate) e per fortuna che sono stata svelta a prendere il cane per la coda, perché ho sentito il clac dei denti che si chiudevano a 5 cm dal braccio (messo davanti al viso per protezione) di suddetto tecnico.

            Quindi sì, è un ottimo cane da guardia.
            Poi è equilibratissimo, viene con me ovunque, se può non mordere preferisce così.. ma da qui a definirlo “bonaccione”…

            Penso, visto anche gli altri cani che ho conosciuto, che Dani8218 abbia incontrato un’eccezione

            #120949

            lori
            Moderatore
              • @lori

              Grandi esperienze… ;-)

              Perchè non ti presenti nella sezione

              Contenuto nascosto
              Devi rispondere prima di poter vedere il contenuto nascosto.

              ci parli del tuo cane
              nella sezione

              Contenuto nascosto
              Devi rispondere prima di poter vedere il contenuto nascosto.

              così vi diamo il benvenuto nel forum…

              #120950

              marco74
              Utente
                • @marco74

                Ciao Bear,
                ti ringrazio molto per la tua “storia”.

                Anche sono stato attratto dall’Hovawart e sono arrivato ad un pelo dal portare a casa una cucciola alla fine di maggio.

                Alla fine poi ho rinunciato perché il mio primo amore è il Boxer e nonostante sia un cane da difesa e non da guardia e abbaia problemi legati a salute e solitudine, ha quel qualcosa in più che non me lo fa togliere dalla testa.

                A mio avviso l’Hovawart rimane un po’ anonimo come razza e non ha quel qualcosa che mi fa scattare la scintilla.

                AL di la di questo, ho visto vari allevamenti e confermo che la guardia la fanno, e sinceramente non capisco come possa essere così poco diffuso, considerando le ottime caratteristiche che ha.
                Forse è troppo somigliante al Golden ed il neofita non lo apprezza?

                ciao

                #120952

                bear
                Utente
                  • @bear

                  :P perchè non vedevo le sezioni!
                  Grazie, adesso provvedo alla mia, poi appena riesco anche a Baloo :-)

                  #120976

                  bear
                  Utente
                    • @bear

                    AL di la di questo, ho visto vari allevamenti e confermo che la guardia la fanno, e sinceramente non capisco come possa essere così poco diffuso, considerando le ottime caratteristiche che ha.
                    Forse è troppo somigliante al Golden ed il neofita non lo apprezza?

                    ciao

                    Secondo me è per via di una serie di ragioni.
                    Intanto per conoscerlo bisogna volersi informare, quindi già un bel pezzo di neofiti lo scartiamo…
                    Poi c’è da dire che chi vuole il cane “buono” e “da famiglia”, va sul golden, mentre chi vuole cani da guardia va su cani che fanno anche da “deterrente”, in parte perchè convinti svolgano meglio il loro lavoro: un corso, parlo per esperienza avendone avuto uno, non deve abbaiare per tenere lontano le persone, l’hovawart invece, a volte anche se abbaia, è “buono” e “vuole giocare” per la maggior parte delle persone che incontriamo… non penso sia esatto come ragionamento ma credo sia quello che accade.
                    Poi c’è che l’hovawart, per grosso che sia, non da l’idea di forza come un rott (anche se ho conosciuto una persona che ha preso in mano il mio, un uomo ben piazzato abituato a tenere al guinzaglio rottweiler in fase di tiro, per intenderci, che si è fatto 5 mt trascinato da Baloo prima di riuscire a impuntarsi, poi ha iniziato a guardarsi le mani rosse e a dire “ma tira, e come tira… non sembra ma caspita, che muscoli! Tira eh?”… e per dirne un’altra, Baloo ha trascinato, a 11 mesi, mia madre per strada, e mia madre era abituata al corso), quindi chi vuole il cagnone forte passa oltre…

                    Io sono contenta così però: è un cane meraviglioso, ma senza dubbio non proprio sinonimo di “docile” o “facile”… è vero che impara tutto, ma sa essere un gran testone e se non lo prendi nel verso giusto ti prende in giro che è una meraviglia, e pur essendocene pochi io due maschi mal gestiti li ho visti, uno dei due non riuscivano più neanche a portarlo fuori e aveva solo 18 mesi…
                    Tanto che quando qualcuno mi ferma per strada faccio un po’ di terrorismo, perchè tremo al pensiero di vederlo diventare un cane, se non di moda, diffuso…

                    #121028

                    Admin
                    Admin
                    • Genere: Maschio
                      • @admin

                      anche il colore del mantello penso faccia la sua parte, a livello psicologico… ho visto che la gente teme di più i cani nero focati e di meno quelli color miele, ad esempio

                      #121029

                      bear
                      Utente
                        • @bear

                        anche il colore del mantello penso faccia la sua parte, a livello psicologico… ho visto che la gente teme di più i cani nero focati e di meno quelli color miele, ad esempio

                        Però l’hovawart può essere anche nero e nero focato… magari nero lo scambiano per un terranova in miniatura, però nero focato no…

                        #121039

                        marco74
                        Utente
                          • @marco74

                          anche il colore del mantello penso faccia la sua parte, a livello psicologico… ho visto che la gente teme di più i cani nero focati e di meno quelli color miele, ad esempio

                          Concordo in pieno……
                          Il nero/focato richiama il dobermann ed il rottweiler; in biondo richiama troppo il Golden e penso che l’effetto deterrente vada a farsi benedire; il nero non saprei a cosa associarlo e comunque in giro di neri ce ne sono pochissimi.

                          Tutto questo esclusivamente considerando la deterrenza basata solo sul primo impatto visivo, del tipo: entro ugualmente e provo, oppure, è meglio che vado da altra parte…..

                          #121040

                          sio
                          Moderatore
                            • @sio

                            Il colore influisce molto psicologicamente, il mio bianco se tranquillo non avrà mai lo stesso effetto che fa un grigione per cui in giro tendono a sottovalutarlo. Poi a livello di guardia a casa in realtà il problema è minimo perché essendo “abbaione” in caso di estranei e mostrando ringhi e denti fa ugualmente la sua figura.
                            Gli hovawart biondi spesso vengono scambiati per golden,ma anche il nero focato a chi non conosce può sembrare un meticcione pelosino.

                            #127297

                            rosi
                            Utente
                              • @rosi

                              Buona sera a tutti. Stiamo addestrando un hovowart per la ricerca di persone e abbiamo il problema dell’abbaio che serve per segnalare il ritrovamento dello scomparso. Nel senso che non riusciamo a farlo abbaiare. C’è qualcuno che ha qualche suggerimento?

                              #127309

                              brian
                              Utente
                                • @brian

                                Il miglior consiglio che ti possa dare è quello di seguire gli insegnamenti e i metodi del vostro istruttore, che sicuramente ne sa molto più di me, di te e di molti altri utenti.

                                Non agitarti e non avere fretta: tutti i cani abbaiano (salvo problemi fisici) e anche il tuo ce la farà

                                Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

                                #268172

                                mounie
                                Utente
                                • Genere: Femmina
                                  • @mounie

                                  Buongiorno,

                                  vorrei sapere: gli aspetti del carattere che avete descritto valgono sia per i maschi che per le femmine?
                                  Grazie!

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 15 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni