l’ansia da separazione dei cani

Forum Cinologia Cinognostica Cinotecnia Cinofilia l’ansia da separazione dei cani

Questo argomento contiene 109 risposte, ha 30 partecipanti, ed è stato aggiornato da  elisa2788 2 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 91 a 105 (di 110 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #108226

    kendra
    Utente
      • @kendra

      A quanto già detto, aggiungerei di farle fare un po’ di esercizio fisico e mentale. Non servono strumenti costosi nè tanto tempo (anche perché il cane ha livelli di concentrazione molto più bassi dei nostri), solo qualche giochino che le permetta di ragionare e di trovare la soluzione a piccoli problemi. In questo modo, oltre a tenerla impegnata, introduci fonti di stress “controllate” e sopportabili: lei guadagna un po’ di autostima ed un cane più sicuro diventa anche più indipendente e meno morboso

      #108230

      scarlett
      Utente
        • @scarlett

        Grazie a tutti veramente per gli ottimi consigli!
        @ennegi78 farò il calcolo ma credo che a 17 ore non c’arrivi…
        @lucalm purtroppo il kong dura poco con lei, anche se le metto degli stuzzichini difficili da tirar via li fa fuori in dieci minuti
        @kendra grazie, farò ricerche su qualche esercizio di attivazione mentale

        #116803

        scarlett
        Utente
          • @scarlett

          A distanza di mesi ho risolto quasi del tutto l’ansia da separazione della mia cagnolina. Nel suo caso ignorarla prima di andare via o al nostro arrivo come avevo letto su internet peggiorava la situazione. Non serviva a niente nemmeno proibirle di stare attaccati a noi sul divano,anzi in qualche modo ne soffriva (questo era un consiglio che era stato dato ad una mia amica). Quello che l’ha aiutata tanto è stato un corso di 6 lezioni con un addestratore che usa il clicker che ci ha insegnato come farle attivare il cervello. Grazie a questi esercizi di attivazione mentale è riuscita ad imparare a gestire lo stress ead acquistare stima in se stessa. Questo, insieme al darle degli spazi suoi in cui possa avere un po’di indipendenza, ha risolto il problema. Adesso quando vado via gironzola qualche minuto in salotto, poi va sul divano e si mette a dormire. Qualche volta fa qualche ululato ma per un massimo di 5 minuti. Non fa più danni e non disturba i vicini con ululati e pianti ma soprattutto è molto più serena. Sono davvero contenta!

          #122319

          marco74
          Utente
            • @marco74

            Ringrazio tutti quelli che hanno scritto perché questo post è veramente utile.

            #123238

            Anonimo

              Posso permettermi di sottolineare che non è lei che ha un rapporto morboso nei tuoi confronti, ma sei tu ad averle fatto credere che così debba essere. Credo sia importante notare e capire la differenza come punto di partenza.

              #127735

              scarlett
              Utente
                • @scarlett

                A distanza di mesi purtroppo ci risiamo. Avevamo risolto quasi del tutto l’ansia da separazione,o quel che era, ma da qualche mese è ripartita. La mattina Zoe ulula a volte una decina di minuti, a volte anche 20 minuti. Si alternano ululati a salti sulla porta d’uscita, ad abbai nervosi verso il divano. A volte si accanisce anche contro la cuccia. Non fa più gravi danni come prima e non fa la cacca per poi portarla sul divano, come faceva da piccola, ma comunque un certo disagio c’è. Eppure stiamo continuando ad addestrarla con il clicker, che era la cosa che più l’aveva aiutata. L’unico cambiamento è che lei la sera si addormenta sul divano ma poi di notte viene nel nostro letto sotto le coperte e dorme appiccicata a noi. Ma non so se l’ansia è tornata in seguito a questo. Qualsiasi consiglio è ben accetto! :-)

                #127737

                Admin
                Admin
                • Genere: Maschio
                  • @admin

                  secondo me non dovete lavorare in condizionamento (il clicker serve a questo), ma a far acquisire al cane maggiore sicurezza.

                  quindi ci vorrebbe una pratica di qualcosa che sia in linea con le naturali attitudini del cane… essendo un Pinscher, purtroppo, la sua attitudine è la guardia, quindi dobbiamo trovare qualcosa in cui possa esprimere comunque alcune doti in modo alternativo.

                  non ostante la taglia piccola, esercizi di DIFESA SPORTIVA potrebbero essere utili, ovviamente non puoi farla lavorare in contesto IPO perché mi sembra un percorso difficile, ma magari il Delta del Cinowork potrebbe essere divertente per voi:

                  https://www.canedifamiglia.it/index.php/forum/14-addestramento-sportivo/16303-utilita-e-difesa-per-tutti-i-cani

                  #127738

                  gioiello
                  Utente
                    • @gioiello

                    D’istinto mi viene da dirti di non permetterle di dormire con voi. Ho l’impressione che questo non faccia che rafforzare l’attaccamento morboso.
                    Credo che non bastino un po’ di esercizi con il clicker, ma dobbiate reimpostare il rapporto da zero.
                    Non guardarla, non darle attenzioni quando siete in casa da sole, neanche se fa la matta (anzi, proprio se fa la matta ignorala).
                    Niente letto con voi la sera, lei deve imparare a stare tranquilla da sola.
                    E simula le vostre uscite. Rientri solo quando si calma. Magari dillo ai vicini che stai lavorando per educarla a stare in silenzio.
                    Devi essere molto sicura e coerente

                    #127742

                    scarlett
                    Utente
                      • @scarlett

                      Grazie @admin e @gioiello per le vostre risposte! Provo a mettere in pratica i vostri consigli e do un’occhiata alla difesa sportiva, sono ignorante in materia! Secondo voi oltre a questo, eventualmente, prendere un altro cane per farle compagnia potrebbe dare dei miglioramenti oppure mi potrei ritrovare con due cani ululanti in casa?

                      #127744

                      Admin
                      Admin
                      • Genere: Maschio
                        • @admin

                        prendere un altro cane per farle compagnia potrebbe dare dei miglioramenti oppure mi potrei ritrovare con due cani ululanti in casa?

                        io sconsiglio di prendere un cucciolo.
                        ci vorrebbe casomai un cane adulto con un temperamento tendenzialmente poco vivace e una tempra molto solida (es. un Bulldog o un altro molossoide).
                        altrimenti il rischio è che sia Zoe a condizionare e allarmare anche l’altro cane e allora diventerebbe un casino infernale…

                        parere personale

                        #127747

                        sio
                        Moderatore
                          • @sio

                          Concordo con Admin, ci vorrebbe un adulto tranquillo e solido di carattere che possa trasmettere serenità alla piccola, con un cucciolo rischi che impari i comportamenti di lei e che si istighino a vicenda…meglio di no.

                          #134999

                          elisa2788
                          Utente
                            • @elisa2788

                            Buongiorno a tutti,
                            ho pensato di chiedere un parere a voi del forum. Ho adottato una cagnolina anziana da circa 3 mesi. Dagli esami clinici sta bene, è tutto nella norma. Eccetto che, da un mese a questa parte, soffre di incontinenza, e da un po’ più tempo ci siamo accorti che soffre di gastrite. Vi spiego la situazione da prima ad adesso. Appena arrivata si poteva lasciare da sola che tanto dormiva e basta, ma da qualche settimana ci aspetta in cucina di fronte alla porta (Non sappiamo se ci sente arrivare o sta li tutto il tempo, ci servirà una telecamera per scoprirlo). Io purtroppo non lavorando non ho orari precisi ma capita che sto fuori da 1 a 3 ore per commissioni in genere, o che in due usciamo la sera e non sempre la portiamo. Ci sembra che l’incontinenza e la gastrite si presentano con frequenza quando non ci siamo. Per esempio se durante il giorno sta bene, non ha sintomi e magari sta anche 4 ore senza dover fare pipì con uno dei due in casa, se usciamo un paio d’ore torniamo che ha vomitato o fatto cacca molle o fatto pipì non sulla traversina come le ho insegnato ma sui tappeti o sul pavimento (nonostante sia sotto terapia per la gastrite e nonostante l’abbiamo portata a fare i bisogni appena prima di andare via). Inoltre anche quando sono in casa, siccome vede e sente poco, mi accorgo che anche se dorme quando si sveglia viene a cercarmi per capire dove sono, a volte non mi vede e noto che fa un po’ avanti e indietro per la casa. Tra l’altro quando non ci siamo fa le cose che non deve fare e che sembrava avesse capito ma ultimamente ignora le regole (es salire sul divano, entrare in bagno anche se la porta è socchiusa e lei ha paura delle porte). Tutto questo potrei ricondurlo ad ansia da separazione o ricerca di attenzioni? Eppure io non le sto appiccicata o non la faccio stare sempre appiccicata a me, le faccio cambiare stanza rispetto a dove sono, ma viene a vedere se sono sempre lì, ho paura che avendola sempre attorno si abitua troppo perché se iniziassi a lavorare starei via più ore. Inoltre se c’è solo il mio compagno e io no, dice che controlla la porta o le stanze con meno frequenza immagino ma lo fa comunque. Avete dei consigli? In attesa che piazzi una telecamera per verificare stati di ansia.
                            Grazie in anticipo.

                            #135032

                            angelica
                            Admin
                              • @angelica

                              Ciao!
                              Allora, quello che racconti ci può stare con il fatto che vada in ansia quando ve ne andate; a volte capita che appena arrivati i cani stiano tranquilli e comincino ad agitarsi dopo un po’ che hanno capito di essere a casa.
                              Nel vostro caso credo che sia rilevante il fatto che la cagnolina ci veda e ci senta poco: questo la rende un po’ più insicura per forza di cose perché ha meno la possibilità di controllare quello che succede, soprattutto quando non ci siete. Può essere poi che questa condizione sia peggiorata nelle ultime settimane?

                              Il fatto che si sia legata in modo particolare a te è secondo me un altro effetto del suo ambientamento: considerate che per un cane anziano (come per le persone) cambiare casa e magari stile di vita è un processo più difficile e lungo.

                              Quindi secondo me datele tempo e tanti punti di riferimento; avvertitela sempre quando ve ne andate e quando tornate, non lasciatele tutta casa a disposizione ma limitatele lo spazio, portatela in passeggiata prima di uscire in modo da farla tornare a casa stanca.. insomma le solite cose, ma con più calma!

                              #135098

                              Danielaconpatu
                              Utente
                              • Località: Firenze
                              • Genere: Femmina
                                • @danielaconpatu

                                Ciao Elisa,
                                come si chiama la cagnolina?

                                Aiutami a contestualizzare: l’hai adottata in canile o da qualcuno che non poteva tenerla? Qual è la sua età – stimata – e quale il suo temperamnto? E’abituata alla vita da cane di casa?

                                Trovo splendido che all’inizio “si poteva lasciare da sola che tanto dormiva e basta”. Vivere in famiglia è una esperienza nuova e rassicurante per un cane adottato, che deve per altro “prendere le misure” e capire dove si trova….non è come stare in un box!
                                La mia impressione è che stia cercando come relazionarsi con te/voi.

                                #135100

                                ela
                                Moderatore
                                • Località: Pavia
                                • Genere: Femmina
                                  • @ela

                                  Ciao Elisa!
                                  Come padrona di una canina anziana che ci vede e ci sente poco, rivedo nella tua descrizione molti aspetti della mia Stella. Questa cosa di controllare dove sei, ad esempio. Stella è rilassata al 100% solo se tutti i membri della famiglia sono presenti altrimenti, dopo ogni sonnellino si fa un giretto per capire se qualcuno è uscito o è tornato.
                                  Il kennel ci è stato di molto aiuto, come pure prendere un secondo cane.

                                  C’è da dire che lei è con voi da poco, vedrai che si abituerà al fatto che voi usciate e torniate sempre. :-)

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 91 a 105 (di 110 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni