L’accrescimento dei cani – di taglia grande in particolare

Forum Cinologia Cinognostica Cinotecnia Cinofilia L’accrescimento dei cani – di taglia grande in particolare

Questo argomento contiene 134 risposte, ha 32 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Francesca86 9 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 106 a 120 (di 135 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #99712

    Anonimo

      Questo perche a 4 mesi e mezzo aveva già cambiato tutti i denti (e mangiava brit care), e cresce molto in fretta

      BRIT CARE è sempre stato ricco di nutrienti e non ha certo sposato la filosofia di una crescita armonica e lenta per i cuccioli; basta notare che pur con lo stesso tenore di grassi di regal, ha ben 5/7% di proteine in più, e ben 1,8%/1,2% di calcio/fosforo, assolutamente sconsigliati imho per un cane soggetto a di displasia o per un cane di razza gigante (ricordiamo che è un’unica formulazione per tutte le razze mentre per me, per quel poco che possa contare il mio parere, all breed non lo è proprio, la stessa fediaf raccomanda max 1.6 per cani giganti, ad es grandi danesi)
      regal ha 2 formulazioni: il puppy e il puppy per i cani grandi. Già solo il puppy normale è molto distante dai valori di brit (Calcio 1,1%, Fosforo 0,76%) mentre il puppy large addirittura 26% di proteine e Calcio 0,9%, Fosforo 0,7% (siamo proprio su un’altra concezione).
      va detto però che brit rimane un ottimo mangime, con un’estrema qualità agli ingredienti e la formulazione usata è nettamente superiore a quelle ‘commerciali’ che usano glutini, etc.
      così come che anche regal fa formulazioni come il lean che non mi piacciono proprio (non parliamo di acana poi…)
      Quello che deve far riflettere è il fatto che se regal col suo pappy molto bilanciato verso il basso ha sentito l’esigenza di farne uno all breed ancora più contenuto, evidentemente c’è una ragione dietro.
      La tua scelta si è diretta verso un altro alimento, Acana Pacifica, che può sembrare simile a brit care ma in realtà è molto diverso.
      Acana pacifica, è un ottimo mangime se il tuo cane lo tollera senza manifestare segni di forfora, scolo lacrimale etc, ed è comunque una scelta che rallenta la curva di crescita del tuo cane rispetto a brit, sia per la minore EM (ricorda che insieme al calcio, il pericolo è l’ipernutrizione anche se brit non ha le 4229 Kcal che dichiara) sia perché ha un livello sparato di fibre (il doppio di regal e brit) che condiziona l’assimilazione dei nutrienti (calcola che in una dieta casalinga le fibre sono mediamente all’1,4%, ma 5% non è un livello anomalo anche se abbastanza alto, è solo che rispetto agli altri due puppy incide in modo diverso).
      Di acana pacifica apprezzo molto la ricchezza di acidi grassi, la grande varietà di ingredienti usati e anche il corredo fitoterapico di tutto rispetto, e di te il fatto che c’è qualcuno che non si fa condizionare dall’olio di colza… brava :lol:
      Certo è che come dice Espada, lo schnauzer non è tra le razze più soggette a displasia, per cui potresti tranquillamente dimezzare le dosi di condroprotettori che gli dai attualmente, ma imho un veterinario serio quando nota un’esasperazione della curva di crescita (ed è già un segno eccellente che ne controlli la curva di crescita) deve andare di condroprotettori e soprattutto ridurre l’apporto calorico e l’apporto di calcio.
      Alla fine sia con brit, regal ed acana parliamo di 3 marchi di tutto rispetto distanti anni luce dalla mangimistica industriale di basso/medio livello; ne ho approfittato solo per far notare le diverse peculiarità che vi sono dietro, che possono essere collegate agli episodi di intolleranza esplicitati dai proprietari dei cani.
      Poi ripeto io personalmente brit care lo uso spesso e mi sono sempre trovato bene, tranne con il puppy/junior che lo uso solo su cani piccoli non soggetti a displasia, visto che per la mia piccola esperienza, i pochi episodi di persone che si sono trovati male con brit riguardavano in gran parte questa formulazione e lo junior all breed, che si rivelano un po’ troppo cariche, ma solo per alcuni cani…
      Su acana la casistica di cani che non tollerano si ingrandisce di parecchio,e infatti non è tra i miei marchi preferiti avendo visto troppe volte cani manifestare problemi con questi mangimi, ma conosco anche un proprietario di bouledogue (cane delicatissimo) che gli da acana da anni… io con romeo non lo farei in quanto lo vedo più adatto a cani che tollerano mangimi carichi e che non siano delicati come il mio; poi anche qui le formulazioni cambiano di parecchio e di conseguenza anche la qualità dei vari prodotti (imho)…

      #99734

      Admin
      Admin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        grazie Romeo, è chiaro lo scopo delle tue precisazioni: se il mangime favorisce una crescita rapida, si rende più opportuna l’integrazione di condroprotettori.

        altre considerazioni su mangimi, che esulino da tale obiettivo, le rimandiamo alle infinite discussioni che ci sono nella sezione “alimentazione industriale” (tipo ad esempio se qualcuno ora chiedesse “quindi mi consigli di cambiare?” tale messaggio verrà spostato o cancellato) ;-)

        #99738

        fiona
        Utente
          • @fiona

          Esattamente come dice Romeo la mia veterinaria ha voluto accompagnare questa crescita veloce con condroprotettori, ed anche lei pur non amando follemente Acana ha apprezzato il fatto che Wendy abbia rallentato e cresca in modo più progressivo e lento!

          #99748

          Anonimo

            grazie Romeo, è chiaro lo scopo delle tue precisazioni: se il mangime favorisce una crescita rapida, si rende più opportuna l’integrazione di condroprotettori

            temo di essere stato frainteso, io mi spingo molto oltre, in una razza a rischio o in un cane di grossa taglia, se il mangime favorisce una crescita rapida, si cambia alla svelta mangime…
            Gli studi non lasciano dubbi in proposito e data la loro mole tale concetto è ampiamente riconosciuto in ambito scientifico. ne metto un po’ a caso, ad es:

            Uno studio ha dimostrato che quando i cuccioli di razze soggette a questa malattia hanno libero accesso al cibo, due terzi sviluppano la displasia, mentre la percentuale si riduce a un terzo se la stessa dieta è frazionata in più pasti in quantità controllata. Un altro studio ha mostrato che i pastori tedeschi hanno quasi il doppio delle probabilità di sviluppare displasia dell’anca rispetto ad altre razze, se il loro peso da adulti è superiore alla media. Studi come questi hanno portato allo sviluppo di alimenti per cuccioli ideati apposta per razze di taglia grande, in cui l’apporto calorico è inferiore a quello per cuccioli di taglia piccola

            Una ricerca condotta su due gruppi di cuccioli di alano alimentati rispettivamente ad libitum e con una quantità di mangime pari ai due terzi dell’ingestione volontaria ha dimostrato che l’eccessiva somministrazione di principi nutritivi, in particolare degli apporti calorico, proteico, in calcio e in fosforo, se da un lato ha accelerato la velocità di crescita del primo gruppo, dall’altro ha contribuito alla comparsa di problemi ortopedici che si sono verificati con un’incidenza significativamente minore nel secondo gruppo (Hedhammar et al, 1974).

            Grondalen J, Hedhammar A. (1982) Nutrition of the rapidly growing dog with special reference to skeletal disease. In: Nutrition and Behaviour in dogs and cats Anderson RS Ed, Pergamon Press: 81-88.

            Hazewinkel HWA, Goedegebuure SA,Poulos PW et al (1985) Influences of chronic calcium exess on the skeletal development of growing Great Danes. J Am Anim Hosp Assoc; 21:337-391.

            Hedhammar A, Wu F, Krook L et al. (1974)Overnutrition and skeletal disease; an experimental study in growing Great Dane dogs. Cornell Vet; 64 (Suppl 5), 1:59.

            Johnson JA, Austin C, Breur GJ (1994). Incidence of canine appendicular musculoskeletal disorders in 16 veterinary teaching hospitals from 1980-1989. Vet Comp Ortho Trauma, 7: 56-69.

            Kealy RD, Olsson SE, Monti KL et al. (1992) Effects of limited food consumption on the incidence of hip dysplasia in growing dogs. J Am Vet Med Assoc; 201: 857-863.
            Kasstrom H (1975) Nutrition, weight gain and development of hip dysplasia. Acta Radiol; suppl 344:135.

            Tvedten HW, Carrig CB, Flo GL (1997)Incidence of hip dysplasia in Beagle dogs fed different amounts of protein and carbohydrate. J Am Anim Hosp Assoc; 13: S95-98.

            Voorhout G, Hazewinkel HAW. (1987)A radiographic study on the development of the antebrachium in Great Dane pups on different calcium intakes. Vet Radiol; 28: 152-157.

            in particolare anche l’ammontare di vit. C, carboidrati e proteine è legato alla displasia:

            Incidence of hip dysplasia in Beagle dogs fed different amounts of protein and carbohydrate

            http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0195561692500535

            metto uno studio per tutti, ma chi vuole ricerca, ad esempio:

            Attachments:
            #99758

            mccaw
            Moderatore
              • @mccaw

              Quello che scrivi è proprio quello che è successo a Firpo. So che è colpa mia, e anche se all’epoca ignoravo tutte queste cose, avrei dovuto documentarmi. Ha avuto una crescita troppo rapida, troppo alimento, un po’ di sovrappeso e movimento non corretto. Purtroppo per lui è il testimonial perfetto che un eccesso alimentare è deleterio e poi magari subito non si vede ma a distanza di anni viene fuori.

              #99765

              fiona
              Utente
                • @fiona

                Wendy è sempre stata veramente molto snella sia con Brit Care che ora con Acana. Quello che ha stupito la veterinaria è stato soprattutto il cambio denti, a 4 mesi e mezzo aveva tutta la dentatura definitiva e completa, quando di solito termina verso i 7!

                #99769

                Admin
                Admin
                • Genere: Maschio
                  • @admin

                  c’è un’interessante dispensa del prof. Bontempo (Università di Milano) che per quanto immagino risalente a qualche anno fa, può dare spunti utili

                  Contenuto nascosto
                  Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.
                  Attachments:
                  #112632

                  Anonimo

                    Io non ne sono contraria… solo mi fa paura a chi andranno a finire!
                    A fianco a casa mia c’è un labrador chiuso fuori, non entra in casa e non esce… a parte che ho visto un breton nel medesimo stato… ma capite?

                    #126451

                    avast86
                    Utente
                      • @avast86

                      Buongiorno a tutti, vorrei chiedervi delle curiosità ma non riesco a trovare la sezione giusta, scusatemi in anticipo.
                      Ho preso la piccola di mastino la scorsa settimana ed oggi ha 80 giorni.

                      1) L’allevatore mi ha consigliato di darle un uovo sodo senza togliere la buccia almeno una volta la settimana (mischiandolo alle crocchette) )cosa ne pensate?

                      2) Tra una decina di giorni inizierò a dargli dei condroprotettori ma stò leggendo molte informazioni sull’importanza relativa all’assunzione di vitamina C nel cucciolo e nel cane in genere, che esperienze avete in meritò?

                      #126471

                      Anonimo

                        rispondo velocemente (aspettando che qualcuno ti sposti nella sezione giusta):

                        1) l’uovo sodo con il guscio serve per apportare calcio ed altre sostanze nutritive; se il mangime è buono squilibri la formula danneggiando il tal modo l’efficacia del mangime stesso; in particolare per un cucciolo di mastino si consiglia caldamente una crescita lenta ed armonica (anche se altri fattori come la genetica e l’ambiente possono influenzare molto il discorso) per evitare disturbi all’apparato scheletrico. In pratica se prendi un buon puppy non vedo perchè integrare, se prendi uno scarso puppy allora si, ma il calcio non si integra quasi mai in queste situazioni…
                        Alcuni allevatori hanno ancora queste concezioni del dare tanto calcio e alcuni veterinari prescrivono anche inizioni di calcio; io non sono un veterinario, e la mia opinione lascia il tempo che trova, ma il mio consiglio personale è di andarci cauti.
                        Tieni presente che il cucciolo si trova in un eta’ molto delicata in cui la socializzazione e lo svezzamento, insieme alla nutrizione che gli darai tu, giocano ruoli chiave estremamente importanti per la salute futura del tuo cane. Se fosse un cane adulto e volessi dargli un pasto nutracetico non avrei nulla in contrario.

                        2) la vit C (quando è in eccesso) il cucciolo non è in grado di smaltirla come l’adulto, ed interferisce nei processi legati alle ossa e alle cartilagini (motivo per cui in caso di problemi può essere integrata dietro consiglio del veterinario); ti sconsiglio di somministrarla al cucciolo a meno che a dirtelo non sia il tuo veterinario (senza voler offendere l’allevatore che peraltro non conosco), per lo meno io non la somministrerei in aggiunta alle crocchette. In alcuni casi, (artrite, displasia etc) viene somministrata, ma ti ripeto con i cuccioli occorre fare attenzione; inoltre gli studi che ne dimostrano l’efficacia sono a tutt’oggi contrastanti…

                        3) se hai bisogno di un consiglio sui condroprotettori ti consiglio di porre il quesito nella sezione apposita, specificando il budget e quelli che più ti ispirano…

                        #126475

                        Admin
                        Admin
                        • Genere: Maschio
                          • @admin

                          3) se hai bisogno di un consiglio sui condroprotettori ti consiglio di porre il quesito nella sezione apposita, specificando il budget e quelli che più ti ispirano…

                          perfetto!

                          quindi in questo:
                          https://www.canedifamiglia.it/index.php/forum/10-problemi-di-salute/635-condroprotettori-per-cuccioli-cani-in-crescita?

                          ;-)

                          #126480

                          avast86
                          Utente
                            • @avast86

                            Grazie Admin per avermi trovato la sezione giusta, da solo non ci sarei mai riuscito. A volte mi perdo nel forum :)

                            Cmq per quanto riguarda i condroprotettori ho preso cosequin start. Mentre per la vitamina C dovrò documentarmi a lungo con l’ampia documentazione di questo post. Ne so pochissimo.

                            La piccola ha una crescita abbastanza evidente, pesa quasi 20 kg in 80 giorni. Ha una bella ossatura possente e per fortuna è costruita molto bene con ottimi appiombi ed un bel posteriore largo e solito. Non vorrei perderla per mie incapacità.

                            Grazie…

                            #135111

                            niklabmya
                            Utente
                              • @niklabmya

                              Fino a che eta un cucciolo cresce?
                              Mya è alta 50cm e ha 6 mesi e mezzo. Secondo voi riuscirà a rientrare nello standard? (Altezza compresa fra 53-56cm)
                              Invece per quanto riguarda il peso? Fino a quando cresce un cucciolo? Ovviamente in line generale,ogni cucciolo è a se

                              #135113

                              Admin
                              Admin
                              • Genere: Maschio
                                • @admin

                                è vero, ogni cane è una storia a sè.
                                per questo le “curve di accrescimento” che per alcune razze si riescono a trovare su libri specialistici, sono sempre indicative fino a un certo punto e comunque generalmente indicano l’aumento di peso ma non di altezza.
                                per esempio:
                                http://www.labradordicasabertoldo.it/curva-di-accrescimento.html

                                in linea generale però si distinguono:
                                1) fase di accrescimento rapido, che termina generalmente intorno ai 5-7 mesi, in cui avviene la maggior estensione delle ossa in lunghezza (quindi anche l’altezza al garrese);
                                2) fase di accrescimento lento, in cui si completa la crescita in altezza (ma potrebbero essere 2-3cm) e il cane inizia a irrobustirsi assumendo la costituzione definitiva.

                                è quindi possibile che riesca a raggiungere i minimi previsti dallo standard (ma non ricordo: ha un pedigree?) anche se avendola sterilizzata prematuramente (nel vero senso della parola, cioè prima della maturazione sessuale) secondo me è possibile che si fermi anche la crescita.

                                vedi anche il topic:
                                https://www.canedifamiglia.it/forum/discussione/laccrescimento-dei-cani-di-taglia-grande-e-gigante

                                PS: non c’entra direttamente con questo topic, ma visto che è una razza soggetta a problemi articolari, avete approfittato dell’anestesia per la sterilizzazione e fatto anche le radiografie?

                                #135148

                                niklabmya
                                Utente
                                  • @niklabmya

                                  Diciamo che l’unica cosa è aspettare.
                                  Hai ragione!!!! Le lastre! Preso dalla sterilizzazione non ci ho minimamente pensato di approfittarne! Mannaggia

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 106 a 120 (di 135 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni