Kennel Club alternativi all’ENCI?

Forum Cinologia Cinognostica Cinotecnia Cinofilia Kennel Club alternativi all’ENCI?

  • Questo topic ha 49 risposte, 16 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 mesi, 1 settimana fa da ioequei3.
Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 50 totali)
  • Autore
    Post
  • #89502
    dino0977
    Utente
    • Località: Cosenza
    • Genere: Maschio
      • @dino0977

      infatti bisogna capire cosa intendono per “razza” questi altri Kennel Club

      Per quanto si può essere scettici penso che per ”razza” intendano ne più ne meno quello che intende l’ENCI e l’FCI. Ricordiamoci che la stessa FCI in alcune nazioni non viene presa nemmeno in considerazione. E’ il nostro sistema che ci ha convinto che questi enti sono il vangelo, in realtà non sono meno peggio di nessun altro.
      La concorrenza ”corretta”( è chiaro parliamo di serietà), è sempre un bene, solo con la concorrenza si può migliorare, diversamente non si va da nessuna parte, ed il mondo cinofilo ”ufficiale” italiano è veramente di bassa levatura, a mio parere.

      #89505
      odal
      Utente
        • @odal

        Ora è qualche anno che la moda mi sembra calata,a fino a 5/10 anni fa era consuetudine acquistare cani di razza nei negozi di animali.. Negozi di animali che per legge non possono vendere cani di razza! Quindi del l’ignoranza non mi stupisco ormai più!

        Comunque per tornare in tema credo che sarebbe molto più interessante se questi Kennel Club alternativi partissero da costole dell’enci e che non puntassero sulle prime registrazioni come fanno alcuni!
        Nel senso che un allevatore stanco dell’ignoranza e della cecità dell’enci relativa ad alcune problematiche, iniziasse col fare doppie registrazioni (enci e IKC ad esempio). Puntando molto di più sui risultati nelle manifestazioni del Kennel alternativo. Forse così facendo nel giro di qualche anno, o decennio, potrebbero prendere piede!
        Ma almeno inizialmente non troverò utile distaccarsi del tutto dall’enci.

        #89508
        Admin
        Admin
        • Genere: Maschio
          • @admin

          Avendo un cane senza pedigree ma appartenente ad una razza con libro aperto mi sono informata proprio perché vorrei, in futuro, provare ad iscriverla al registro.
          La valutazione viene effettuata in tre tempi:

          1_ esame per le malattie genetiche tipiche della data razza.
          2_ esame caratteriale.
          3_ esame morfologico.

          Il cane deve essere indenne da malattie genetiche e passare gli esami seguenti con eccellente.

          Questa é la prova che anche in FCi il giudizio viene dato visivamente.

          anche per questo c’è un topic dedicato:
          https://www.canedifamiglia.com/index.php/forum/cinognostica-cinotecnia-cinologia-cinofilia/12903-rsr-roi-certificato-di-tipicita-e-pedigree

          ;-)

          #89509
          dino0977
          Utente
          • Località: Cosenza
          • Genere: Maschio
            • @dino0977

            Che io sappia non si possono fare le doppie registrazioni, perlomeno le associazioni che conosco io non fanno doppie registrazioni, perché essendo il pedigree Enci riconosciuto dalle direttive europee così come i pedigree di alcune di queste associazioni, farne due non avrebbe senso. Anche all’interno di expò di alcune associazioni alternative si può tranquillamente concorrere con il pedigree Enci, così come dovrebbe fare l’Enci con i pedigree riconosciuti (poi l’Enci non lo fa perchè non accetta la concorrenza…).

            #89533
            bonafede
            Utente
              • @bonafede

              così come dovrebbe fare l’Enci con i pedigree riconosciuti (poi l’Enci non lo fa perchè non accetta la concorrenza…).

              Io ancora non ho capito quali siano questi altri pedigree riconosciuti.
              La direttiva europea doveva essere recepita dagli Stati membri ed i ministeri competenti attuare anche delegando degli enti.Il ministero delle politiche agricole italiano, con apposito decreto, ha riconosciuto e delegato l’enci così come l’anfi per i gatti.Non mi sembra ce ne siano altri.
              In pratica dovrebbe essere il Ministero a riconoscere altre associazioni, o meglio le associazioni a farsi riconoscere dallo Stato.

              #89534
              bonafede
              Utente
                • @bonafede

                Ci sono razze non riconosciute come l’AB dove FCI e AKC il pensierino ce lo hanno fatto.
                Ma le maggiori associazioni che detengono i registri non avanzano alcuna richiesta e tantomeno sono molto propensi a cederli viste le migliaia di registrazioni annue e il relativo giro di soldini.
                Poi ci sono anche motivi più nobili e tecnici.
                Però quantomeno FCI e AKC non si appropriano del diritto di riconoscere razze che non lo chiedono.

                #89537
                mccaw
                Moderatore
                  • @mccaw

                  Quanto al monopolio ENCI…spero finisca il prima possibile!
                  Il fatto stesso che questo ente non tolleri concorrenza già evidenzia che c’é un qualche problema.

                  Ma in Francia la situazione com’è?
                  Ci sono enti alternativi alla SCC che rilasciano pedigree?

                  #89558
                  haze
                  Utente
                    • @haze

                    C’é solo la SCC…e di li non si scappa!
                    In effetti mi stavo chiedendo se in Europa esiste un paese che non sia monopolizzato da un solo ente.

                    anche per questo c’è un topic dedicato:
                    http://www.canedifamiglia.it/index.php/forum/ci…-tipicita-e-pedigree%5B/quote%5D

                    Si l’avevo visto.
                    Il mio era un tentativo, un po malandato, di sottolineare il fatto che anche alla FCI i cani vengono giudicati visivamente.
                    :-)

                    #89563
                    lori
                    Moderatore
                      • @lori

                      Spero di riuscire a spiegare il mio pensiero, non è facile :-(

                      Un ente di tale importanza quale è quello cinofilo, a livello nazionale, internazionale e mondiale, deve essere unico affinchè i titoli abbiano una vera validità.

                      (Un campione olimpico è tale perchè vi è una sola olimpiade, se ce ne fossero 10 il titolo sarebbe già inflazionato)

                      Se un ente non funziona e non soddisfa, dipende da come viene gestito e dall’errore umano.
                      Anche se ci fosse più di un ente preposto, la cattiva gestione o l’errore è sempre possibile in più aumenta la confusione.

                      Se i kennel club fossero numerosi in una nazione, si finirebbe per avere cani “campioni del condominio”.

                      Sono convinta che ci sia molto che non va… ma penso che la soluzione non sia nel numero degli enti quanto nella loro gestione e, per cambiare questa, non basta la concorrenza che potrebbe essere pure peggio, ma bisogna essere dentro la gestione per poter apportare cambiamenti positivi.

                      #89567
                      Cozmo
                      Utente
                      • Località: Lugano
                      • Genere: Maschio
                        • @cozmo

                        Concordo con Lori e non è solo questione di titoli, anche molti altri aspetti perderebbero valore se ci fossero più associazioni, come gli standard di razza, che per definizione sono norme a cui tutti si devono uniformare, si diversificherebbero e a quel punto il concetto stesso di razza andrebbe perso, per esempio di pitbull esistono gli adba egli ukc, ma se sono diversi e c’è la necessità di distinguerli specificando a quale club appartengono come fanno ad essere la stessa razza?

                        #89570
                        lori
                        Moderatore
                          • @lori

                          Certo. Confusione nei titoli, nello standard e nel pedigree… e per gli accoppiamenti, quale pedigree fa testo?

                          #89571
                          sio
                          Moderatore
                            • @sio

                            E sempre accoppiamenti se i due genitori hanno uno un pedigree e uno di un altra associazione i cuccioli son bastardini?

                            #89577
                            fubiano
                            Utente
                              • @fubiano

                              Concordo con Lori a Napoli devono pur campà!

                              #89677
                              bonafede
                              Utente
                                • @bonafede

                                ma se sono diversi e c’è la necessità di distinguerli specificando a quale club appartengono come fanno ad essere la stessa razza?

                                Però ci sono tante razze riconosciute che presentano tipi diversi ognuno con il proprio standard.Il pastore belga ha quattro varietà, il pitbull ne avrebbe due.Non credo sia questo il problema.

                                #93898
                                gcb
                                Utente
                                  • @gcb

                                  ci sono poi razze in cui i giudici abilitati fci non sono in grado di esprimere giudizi sensati su esemplari già dotati di pedigree per nascita… e dei giudici improvvisati, formati in maniera ancora più spiccia su non si sa quali basi dovrebbero fare un riconoscimento sulla base di una fotografia?

                                  e poi dicono che sono io che ho un cattivo carattere!

                                Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 50 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni