Integratori per migliorare salute di cute e pelo del cane

Forum Gestione del cane Quotidianità Integratori per migliorare salute di cute e pelo del cane

Taggato: 

  • Questo topic ha 156 risposte, 41 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 mese, 1 settimana fa da bitazz.
Stai visualizzando 7 post - dal 151 a 157 (di 157 totali)
  • Autore
    Post
  • #278519
    Admin
    Admin
    • Genere: Maschio
      • @admin

      Strano perché ha un apporto molto ricco di acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6, forse è un pochino carente di minerali antiossidanti…
      Prova con le alghe, magari migliora la situazione ;)

      #278520
      Vittt
      Utente
      • Località: Milano
      • Genere: Femmina
        • @vittoria

        Perfetto grazie! Ti farò sapere

        #279326
        bitazz
        Utente
          • @bitazz

          Ciao, si è detto che prima di integrare occorre calcolare quanti omega 3/omega 6 il cane assume ogni giorno. Faccio un esempio, il più semplice possibile:
          ipotizziamo che il nostro cane mangi 100 grammi di crocchette al giorno, le quali hanno omega 3: 1%; omega 6: 6% e umidità 10%.
          In questo caso il cane mangerebbe 1 grammo di omega 3 e 6 grammi di omega 6 al giorno. Tutto questo però senza calcolare l’umidità del mangime. La mia curiosità è proprio questa, non dovremmo tenere conto dell’umidità e quindi toglierla dal nostro calcolo essendo acqua? Proprio per essere veramente precisi. Il nostro cane quindi consumerebbe 0,9 grammi di omega 3 e 5,4 grammi di omega 6 al giorno?

          Edit. Avevo dimenticato uno zero

          #279328
          Admin
          Admin
          • Genere: Maschio
            • @admin

            io sinceramente per i miei cani non faccio tutti questi calcoli, sicuramente @merlino è più bravo…
            posso solo dirti che i grassi non contengono acqua, vedi per esempio l’olio, che non puoi disidratare.
            ;)

            1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
            #279331
            Merlino
            Moderatore
              • @merlino

              Per la mia esperienza personale questo tipo di calcoli non possono essere fatti in maniera estremamente precisa perché spesso sono più delle indicazioni che dei reali valori delle quantità contenute nelle crocchette. Molte Marche poi non specificano la quantità di epa e dha contenuta nella crocchetta, mentre altre calcolano dei valori generici in base agli elementi usati senza dare il valore reale contenuto nella crocchetta finale (ad es un conto è mettere semi di lino, un conto olio di semi di lino se poi non si analizza la crocchetta finale) . Detto questo a mio parere personale si può fare un analisi di massima per capire qual’è il rapporto dichiarato nella crocchetta e come correggerlo, portandolo ad un valore vicino a quello desiderato (generalmente da 2a1 a 4a1 ma si arriva anche a 1a1 in casi particolari)
              Grande importanza assume la purezza e la fonte dell’integratore scelto (imho l’olio di pesce è ottimale ma non è esente da effetti collaterali, in primis vomito e feci sciolte, per cui va dato senza esagerare, lo preferisco però ad omega 3 come olio di lino per motivi in cui non mi dilungo o scrivo troppo. Accenno solo che ne esistono in commercio di diversa qualità e concentrazione e che non sono tutti uguali), nonché le quantità di omega 6 e omega 3 visto che competono l’uno con l’altro e che esistono anche quantità minime (0,3% e 2,2%) e max da assumere. Se non erro per un cane di 10kg in buona salute si raccomandano circa 170mg di epa + dha. Il rapporto pertanto è solo una delle variabili da tenere a mente. Ad es considerando il peso metabolico (mg/kg0.75*) si ragiona spesso in termini di trattamento dietetico aggiuntivo (epa+dha). Ad es NRC suggerisce 30mg con un limite sicuro max di 370 mg. Occorre pensare che x l’ibd o problemi del cuore alcuni autori ne consigliano il quadruplo, e che per l’osteoartrite si arriva a valori dieci volte superiori. In questi calcoli non è importante spaccare il capellio togliendo l’umidità ma arrivare gradualmente ad una soglia ideale calcolata in base alla patologia del cane e in base al modo in cui il suo organismo reagisce all’assunzione.
              Un altro motivo per non spaccare il capello è che non tutti gli omega 3/6 sono essenziali, e pertanto un ragionamento serio dovrebbe prendere in considerazione solo alcuni tipi specifici di tali grassi. Dirò di più alcuni omega 6 sono molto importanti ed esplicano effetti simili agli omega 3 (penso ad es all’acido gamma linoleico). Se si comprende che una dose eccessiva può essere assai dannosa per il nostro cane, si hanno infine tutti gli elementi x correggere una crocchetta muovendosi in un discorso assai complesso. Occorre muoversi con cautela, aumentando gradualmente la dose, senza esagerare e in base alle esigenze del cane, tenendo d’occhio il pelo e le feci e l’eventuale patologia che si vuole curare (gli epa hanno caratteristiche diverse dai dha per cui posso scegliere oli con concentrazioni adatte in base alle esigenze. Su un cane anziano favoriro’ il dha, di un cane con osteoartrite favoriro’ l’epa ad es). Il discorso è assai complesso, ad es si è visto che gli epa hanno difficoltà a raggiungere determinati parti dell’organismo per cui un bravo veterinario ne calibrera’ la dose in base alla patologia specifica e al bersaglio che si vuole raggiungere… Per questo invito a fare un discorso di massima, semplice, senza esagerare se il cane sta bene e a riscontrarne gli effetti nella vita di tutti i Gorni. Per esigenze specifiche invito invece a rivolgersi ad un buon veterinario nutrizionista…

              3 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
              #279333
              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                Grande importanza assume la purezza e la fonte dell’integratore scelto (imho l’olio di pesce è ottimale ma non è esente da effetti collaterali, in primis vomito e feci sciolte, per cui va dato senza esagerare, lo preferisco però ad omega 3 come olio di lino per motivi in cui non mi dilungo o scrivo troppo. Accenno solo che ne esistono in commercio di diversa qualità e concentrazione e che non sono tutti uguali), nonché le quantità di omega 6 e omega 3 visto che competono l’uno con l’altro e che esistono anche quantità minime (0,3% e 2,2%) e max da assumere.

                grazie carissimo, in realtà c’è già ampia spiegazione da parte tua nell’altro topic:

                omega 3 e omega 6 – benefici per la salute del cane

                1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                #279334
                bitazz
                Utente
                  • @bitazz

                  Direi chiarissimo! Grazie mille

                Stai visualizzando 7 post - dal 151 a 157 (di 157 totali)
                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                  Ultime Discussioni