Il Dogo Canario

Questo argomento contiene 40 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  lucaim 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 41 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #105452

    poloutropos
    Utente
      • @poloutropos

      Appena riesco faccio delle foto e le posto.
      I cani che avete mostrato qui sono, a gusto mio, stupendi.
      Il cane della mia amica è molto piu snello e slanciato. Non so se dipenda dalla givane età.

      #107717

      Cozmo
      Utente
      • Località: Lugano
      • Genere: Maschio
        • @cozmo

        Certo per quello che posso conoscere si in quanto Prèa ha 4 mesi quindi è solo un mese che è con me.
        Specifico subito il fatto che sono un fautore del Presa Canario da non confondere il Dogo Canario riconosciuto. C’è anche una bella discussione sul vostro forum che specifica le differenza tra le due razze.
        Comunque Prèa e una cucciola molto tranquilla educata ha sporcato in casa in sole due occasioni, ha un istinto per la guardia eccezionale (per il lavoro che puo fare un cucciolo di 4 mesi), molto coraggiosa e diffidente verso le cose nuove o i rumori che non ha mai visto o sentito basta farglielo conoscere che si disinteressa subito.
        Sono molto contento di lei impara i comandi con facilità ,anche se meno immediati del dobermann.

        Scusa ma la differenza quale sarebbe? Che nello standard hanno usato parole diverse per descrivere il carattere senza comunque dire cose diverse? Che hanno tolto un colore o il limite massimo del peso? Davvero pensi che questo basti a fare due razze distinte? Da ciò che ho letto in giro mi sembra che chi lo chiami presa anziché dogo lo faccia solo perché ci tiene ad esaltarne l’indole aggressiva, ma linee dal carattere più o meno duro esistono per quasi tutte le razze, non per questo si ha la pretesa di distinguerle come razze a sé.

        #107718

        Cozmo
        Utente
        • Località: Lugano
        • Genere: Maschio
          • @cozmo

          Posto un articolo che parla della diatriba sulla denominazione della razza:

          Dogo Canario o Perro da Presa
          Di Matteo Sgherzi

          Per un chiarimento sul Perro da presa e dogo canario.

          Due nomi un cane?

          Leggendo su riviste specializzate o frequentando esposizioni, gli appassionati di molossi del gruppo due si sono trovati spesso in discussioni sull’origine del dogo canario o del perro da presa canario. Discussioni dalle quali a volte appare manifesta la differente genesi, altre volte, invece si sostiene la tesi contraria ovverosia dell’univocità della tipologia differentemente denominata.

          Quindi il dogo canario è il perro da presa o ne deriva? E se ciò fosse quali le differenze morfofunzionali?

          La risposta va inevitabilmente trovata nelle origini storiche. Nelle isole canarie l’origine di un perro molossoide mesomorfo brachicefalo risale all’ottocento.

          Denominato bardino o perro bastio o perro de la tierra o perrro da presa o………….., di fatto era presente una tipologia di cane molossoide, con sangue Majorero ( un lupoide della zona)il cui utilizzo era per lo più la difesa del bestiame , la guardia, la lotta fra cani. Con l’avvento della dominazione inglese una sicura influenza del molosso inglese tipo bull ha caratterizzato la tipologia di detto cane. Trattandosi di un cane da lavoro si deve convenire che tale soggetto non potesse essere rigidamente selezionato secondo standard morfologici e che quindi la tipologia di perro da presa non potesse essere canonizzata e fissata ma che esisteva distintamente sparsa . Tanto più che nelle fonti si parla di vari soggetti famosi per le loro attitudini e spesso in maniera contraddittoria:” perro blanco o perro sin mancia blanca.” Di due cani, il migliore era quello che dominava l’altro.Poco importava forma, volume e colore se non finalizzati all’utilizzo. D’altronde come si poteva fare una selezione morfologica non esistendo una federazione ufficiale visto che la razza non fu mai riconosciuta dalla RSCE fino al 1985?

          Occorreva per tanto tutelare questa tipologia di cane “ma come? Fu così che nel 1985 Los Preseros(cioè la maggior parte degli allevatori più autorevoli dell’epoca) conseguirono il riconoscimento della razza da parte della Società Spagnola come Perro da Presa. Questo periodo durò fino al 1988 e fu caratterizzato da una grande diffusione della razza. Nel 1989 vennero iscritti nel registro delle razze spagnole 14 esemplari di perro da presa che scelti per valutazioni morfologiche e caratteriali su basi statistiche costituirono l’origine della razza attuale. Da questi soggetti nacque una progenie dal colore tigrato o fulvo con macchie bianche ma mai cani completamente neri. Fu per questo che il colore nero non è ora considerato caratteristico ma frutto di incroci con altre razze. Nel 1998 in seguito ad incidenti tra uomini e cani di tipo presa ed in concomitanza con una forte evoluzione culturale della società, si esige da parte della federazione internazionale che il perro da presa sia iscritto fra le razze nei molossoidi nel gruppo 2 cane tipo dogo 2.1 per la sua caratteristica morfologica e che venisse non già cambiato il suo nome ma corretto da Presa Canario (cane canario)a Dogo canario (anche dogo significa cane).

          Dogo fu inevitabile in virtù di detta collocazione nell’elenco delle razze tipo dogo.

          I primi dogo canario altro non furono che figli di perro da presa con certificazione rsce e non perro qualunque ma i migliori e più tipici perro esistenti. Con il riconoscimento ufficiale si deciderà di dare massima importanza al carattere ma di distinguere il carattere dall’aggressività a volte indotta da esperienza di addestramento.” Il Dogo canario si fa sì visionare la bocca da un giudice ma lo fa con la coda elevata atteggiamento fiero e con equilibrio.” Ricardo Oramas Miranda “Lo stesso cane libero nel campo difenderà il territorio con risolutezza e fierezza tipica della sua natura di bovaro.” Mai si optò per una scelta di eleganza a scapito della funzione.

          Lo stesso standard non ne castrò mai il carattere . Si pensi alla definizione attuale ottimale di chiusura: la forbice invertita. Questa morfologia è l’elemento che dimostra l’indirizzo funzionale dello standard. La chiusura più efficace che tutela l’espressione morfologica della impronta di testa. Una chiusura a forbice spingerebbe più facilmente la espressione ad una troncoconicità del muso del tipo pitt oltre che ridurne la funzione. Riccardo Oramas Miranda durante la sua presidenza del Club spagnolo ufficiale parlando di Dogo canario ha sempre sostenuto la tesi che il dogo canario una volta detto perro da presa altro non è che un presa con un certificato: un certificato dal quale si evince la sua origine e tipicità .Argual di Alacant Bull, e Urco furono fra i primi campioni di Spagna di Perro da Presa. Il loro sangue scorre in moltissimi soggetti Dogo Canario attualmente viventi e considerati dei soggetti tipici e rappresentativi nella penisola Iberica , in Europa e in America.

          razie al riconoscimento ufficiale, oggi la razza è fortemente più diffusa che nel passato e maggiormente sottoposta a controlli morfofunzionali quali la displasia dell’anca (per fortuna non molto diffusa) e a selezione morfo caratteriale. Perro o dogo , una dizione sicuramente trova concordi personaggi e spettatori di questa polemica sul nome e sulla descrizione del cane: “trattase de perro (cane) fiero, arrogante , “ incorruttibile e dal cuore d’oro.

          #107720

          lucaim
          Utente
            • @lucaim

            Secondo me, più che razze differenti ci sono alle spalle selezioni diverse. Un po come accade al pastore tedesco e al grigione. Si parla sempre di PT ma si differenziano sempre le due tipologie.
            Mi sono espresso male io, dicendo differenza tra le due razze.
            Sulla tua espressione che i fans del Presa lo facciano solo per esaltarne l’aggressività non la commento nemmeno.

            #107722

            haze
            Utente
              • @haze

              Ho notato anche io la nascita di due “partiti” contrapposti: quello del “Presa” e quello del “Dogo”.
              Non mi pronuncio su questo perché non conosco abbastanza l’ambiente della razza, dico solo che, a mio avviso, aver tolto il limite di peso é la cosa peggiore che potessero fare.
              Ho visto cani (in foto) e ancora mi sto chiedendo come possano fare più di dieci metri senza schiantare per terra morti di fatica.
              Per quel che puo’ valere, questa femmina é il tipo di “Presa/Dogo” che potrebbe piacermi.

              #107724

              lucaim
              Utente
                • @lucaim

                Brava Haze, la penso esattamente come te.
                La scelta probabilmente è dovuta anche alla richiesta di “mercato” il grosso e pensante piace al giorno d’oggi. Fortunatamente non a tutti… ;-)

                #107726

                Cozmo
                Utente
                • Località: Lugano
                • Genere: Maschio
                  • @cozmo

                  Per me non è quello il problema, eliminare il limite di peso non cambia assolutamente nulla, a parte che per la stragrande maggioranza delle razze lo standard non indica proprio il peso, nei casi in cui ci sono i limiti non non vengono considerati, ad esempio lo standard del cane corso dice che il peso deve essere compreso tra i 40 ed i 50 kg, ma sono comunque molto diffusi esemplari ben più pesanti che vengono anche apprezzati e premiati nelle expo.
                  Inoltre lo standard del presa indicava non i limiti ma i pesi medi, precisamente di 45-57 kg per i maschi e 40-50 kg per le femmine, che per un cane di taglia media come il canario sono comunque un’enormità.

                  #107730

                  lucaim
                  Utente
                    • @lucaim

                    Secondo me è un problema, a discapito della funzionalità del cane.
                    Un cane che supera il peso massimo o al di sotto del peso minino consentito dallo standard non andrebbe premiato anzi come cane fuori standard andrebbe squalificato come altri difetti ma……….. Poi io sto alle expo come i cavoli a merenda, quindi la mia vuole essere solo un opinione.

                    #107762

                    dino0977
                    Utente
                    • Località: Cosenza
                    • Genere: Maschio
                      • @dino0977

                      Il problema del peso secondo me è secondario, mi spiego. E’ chiaro che se parliamo di molossi mesomorfi (io parlo di Corso logicamente, ma la storia tra Corso e Perro/Dogo è molto simile oltre che legata a filo doppio) un cane troppo grosso e troppo pesante esce fuori dal Tipo, e dobbiamo parlare più di Tipo che di standard. Ma un cane che è due centimetri più altro e cinque kg di più, può tranquillamente essere funzionale come uno in perfetto standard e come uno leggermente più piccolo e più leggero.
                      Il discorso qui, sempre a mio parere, non sono i pesi e le altezze, e ribadisco, parlo di misure non eccessive, il discorso è di selezione, purtroppo negli anni si è ibridato con altre razze e si è perso il tipo originale, ed anche se si trovano soggetti simili al tipo originale, sono comunque cani ”inquinati”. Per ricostruire il Perro, e non il Dogo è stato usato il Corso, così come per ricostruire il Corso si è usato il Mastino, poi gli allevatori per modernizzare ed adeguare i cani ai gusti del commercio hanno iniziato a crossare con qualunque cosa, ed ecco a questo punto che si è arrivato ad oggi.
                      Per quello che riguarda oggi la differenza tra Perro e Dogo, è la stessa che passa tra Cane Corso e Cane Corso rustico, quello che non è in standard ha un altro nome.
                      Riguardo alle expò ed agli standard però il discorso è ancora più lungo…

                      #107791

                      lucaim
                      Utente
                        • @lucaim

                        Giusto Dino se la differenza è minima nessun problema, ma quando si parla di 15/20 kg la cosa cambia e si trovano differenza tali sia nel corso che nel canario.
                        Già per il presa leggendo un articolo se non ricordo male, sembrerebbe che siano state effettuate due differenti selezioni per la ricostruzione della razza intorno agli anni 40. A Gran Canaria si utilizzò principalmente il Mastino Napoletano, difatti i cani erano più pesanti con maggior temperamento, anche grazie all’influenza del Perro de Ganado Majorero, invece a Tenerife si usò in primis il Bulldog Inglese, Boxer e in piccola percentuale il Pittbull con la conseguente di cani più corti e leggeri.
                        Questo portò a due linee ben distinte all’interno della stessa razza.

                        #107798

                        haze
                        Utente
                          • @haze

                          E’ vero che anche quando c’é un limite di peso generalmente nessuno lo rispetta, ma il fatto stesso che ci sia implica che, se una cane lo supera (di molto) lo si possa riconoscere come fuori tipo.
                          Questo perché, generalmente, la gente non si informa su cio’ che una razza dovrebbe realmente essere; si limita a guardare qualche foto, pendere dalle labbra di allevatori e prendere “grandi campioni” atipici come modello.
                          Se uno standard mi informa che la razza “X” non deve superare i 50 kg, nel momento in cui vedo un soggetto di 65, posso riconoscerlo come atipico; quando lo standard non dice nulla si lascia campo libero ai cagnari più beceri.

                          Per il resto sarei interessata al tipo di rinsanguamenti che sono stati fatti, se esistono linee più rinsanguate di altre e come le si puo’ riconoscere?

                          #107949

                          zeus
                          Utente
                            • @zeus

                            Certo per quello che posso conoscere si in quanto Prèa ha 4 mesi quindi è solo un mese che è con me.
                            Specifico subito il fatto che sono un fautore del Presa Canario da non confondere il Dogo Canario riconosciuto. C’è anche una bella discussione sul vostro forum che specifica le differenza tra le due razze.
                            Comunque Prèa e una cucciola molto tranquilla educata ha sporcato in casa in sole due occasioni, ha un istinto per la guardia eccezionale (per il lavoro che puo fare un cucciolo di 4 mesi), molto coraggiosa e diffidente verso le cose nuove o i rumori che non ha mai visto o sentito basta farglielo conoscere che si disinteressa subito.
                            Sono molto contento di lei impara i comandi con facilità ,anche se meno immediati del dobermann.

                            Scusa ma la differenza quale sarebbe? Che nello standard hanno usato parole diverse per descrivere il carattere senza comunque dire cose diverse? Che hanno tolto un colore o il limite massimo del peso? Davvero pensi che questo basti a fare due razze distinte? Da ciò che ho letto in giro mi sembra che chi lo chiami presa anziché dogo lo faccia solo perché ci tiene ad esaltarne l’indole aggressiva, ma linee dal carattere più o meno duro esistono per quasi tutte le razze, non per questo si ha la pretesa di distinguerle come razze a sé.[/quote]

                            con il Presa Canario il discorso è stato un po’ più complicato..
                            dovevano sbrigare le loro pratiche burocratiche solite, arrivare ad un tot di soggetti per i registri ecc. ecc. e il poco tempo a disposizione ha spinto alcuni allevatori ad immettere nei loro Presa sangue di altri cani (mastino napoletano, mastiff, boerboel, alani ecc) creando mix che hanno stravolto la razza e ci hanno regalato quei Dogo/Mastiff che possiamo “apprezzare” oggi.

                            p.s. anche i presari odierni sono soliti produrre incroci ma non incrociano un mastiff con il loro presa, perchè non ne trarrebbero vantaggio.
                            al massimo immettono del sangue di bardino majorero, che è comunque presente in ogni presa, per rinvigorire le linee che col tempo hanno perso determinate caratteristiche morfo/caratteriali.
                            questi “cross” sono una pratica molto utilizzata dai dogmen in genere e, da loro, non viene considerato come un meticciamento se fatto con dei criteri precisi (cani storicamente affini e via discorrendo)

                            #107950

                            zeus
                            Utente
                              • @zeus

                              Posto un articolo che parla della diatriba sulla denominazione della razza:

                              Dogo Canario o Perro da Presa
                              Di Matteo Sgherzi
                              […]

                              [/quote]

                              una cosa è perro de presa canario (cane da presa delle canarie), l’altra è dogo canario (cane delle canarie)

                              #130350

                              lucaim
                              Utente
                                • @lucaim

                                Dopo diverse letture di forum spagnoli, documenti e interviste sul Presa Canario, sono venuto a conoscenza delle due linee di pensiero che da anni sono presenti nell’ambito dei presisti.
                                La prima la più accreditata è che dogo e presa sono due razze differenti punto.
                                La seconda che partendo da un ceppo comune la selezione ha preso due strade, cane da lavoro (presa) e cane da expo (dogo) il secondo ovviamente riconosciuto dalla cinofilia Commerciale.

                                La disomogeneità nel Presa Canario è giustificata dal fatto che la priorità dell’allevatore è il carattere e la salute del cane, non selezionano per colore o per peso altezza ecc. Disomogeneità meno evidente ma pur sempre presente in diverse razze con selezioni da lavoro, vedi malinois, border collie,e alcuni cani da caccia.

                                I cani in questione sono di due allevamenti che seguono due linee di pensiero evidentemente diverse.
                                Il primo è un cane di Linea M, il secondo Cielo de Canarias.

                                #130354

                                sio
                                Moderatore
                                  • @sio

                                  Non si vedono le foto.

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 41 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni