IBD – infiammazione intestinale cronica del cane

Forum Gestione del cane Problemi di Salute IBD – infiammazione intestinale cronica del cane

Questo argomento contiene 2,038 risposte, ha 60 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sa-ga13 1 ora, 30 minuti fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1,981 a 1,995 (di 2,039 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #275630

    Sole
    Utente
    • Località: Pavia
    • Genere: Femmina
      • @larzen

      Salve a tutti/e e a te Monica , Sole ormai son 3 mesi che sta decisamente”bene” , solo un episodio di vomito , un po’ di gastrite … ma per il resto ok . Stiamo proseguendo con Intestinal colitis fase 1 e z/d . Mi chiedevo se posso e devo proseguire ormai con queste crocchette oppure cambiare ! Ho visto anche le intestinal fase 2 e le Active , potreste illustrarmi le differenze e se e’ meglio rimanere sulle intestinal 1 che lui già ben tollera?Grazie.
      P.s. vedo che tali crocchette non lo fanno impazzire e a volte le avanza per mangiarle dopo , però se gli fanno bene non vedo alternativa!

      #275631

      monicabells
      Moderatore
        • @monicabells

        Assoluatmente si. Prosegui tranquilla con la dieta che sta facendo.
        Io dico sempre che NON è buona idea cambiare cibo quando il cane sta bene ….. Questo vale per i cani sani…. A maggior ragione per quelli che hanno problemi !!!
        Intestinal colon fase 2 è un mangime diverso dal fase 1 …. In realtà è molto simile ad un normale gastro-intestinal…. Solo che ha maggiore quantità di fibra (comunque quasi la metà rispetto al fase 1) ed in parte è idrolizzato.
        Intestinal Active è completamente diverso da entrambi: non è idrolizzato e contiene un bassissimo tenore di fibra; è adatto ai cani che non sopportano le fibre (diarrea). In pratica è l’esatto contrario del fase 1.

        1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
        #275632

        monicabells
        Moderatore
          • @monicabells

          Per Deb:
          Julie è in piena ripresa, grazie. Ancora una decina di giorni di riposo e poi potrà riprendere le passeggiate :)

          1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
          deb
          #275637

          Igraine
          Utente
          • Località: MILANO
          • Genere: Femmina
            • @igraine

            Ciao a tutti, avrei bisogno di un’informazione. Il mio meticcio, Filippo, ha l’IBD (diagnosticata tramite gastroscopia 5 anni fa, al suo arrivo dal canile). Tralasciando le terapie farmacologiche, per un anno abbiamo tenuto la situazione sotto controllo con z/d. A causa di sopraggiunta intolleranza, siamo passati a HA della Purina (proteine idrolisate di soia). Da qualche mese, siamo stati costretti a cambiare di nuovo e siamo passati a Forza 10, Intestinal colon fase 1, che sembra dare buoni risultati. L’unica mia perplessità riguarda la quantità di acqua che Filippo ha cominciato a bere nell’arco della giornata. Non è mai stato un gran bevitore, ma adesso ogni occasione è buona per lunghe bevute. Qualcuno mi sa dire, perché magari usa le stesse crocchette, se è normale? Inoltre, volevo provare a integrare con l’umido della stessa linea, ma ho visto che le proteine non sono idrolisate. Qualcuno ha già fatto esperienza e mi sa di dire se normalmente l’umido è ben tollerato? Filippo non tollera proteine animali se non idrolisate, ma in questo caso si tratta di pesce… Grazie a chi vorrà rispondermi.

            #275640

            ela
            Moderatore
            • Località: Pavia
            • Genere: Femmina
              • @ela

              Grazie a entrambe, tengo d occhio ogni dettagli, per ora pare benino, feci tornare dire, però ha nausea. Vediamo…

              ELA, avvelenamento?

              Aveva mangiato un topo avvelenato, la quantità assunta era davvero minima e non aveva avuto sintomi tranne un forte mal di pancia. Fortuna l’ho vista ed abbiamo iniziato terapia poche ore dopo. Il genio del mio vicino aveva seminato di veleno il suo pollaio e i topi venivano nel mio giardino a morire… un casino, l’ho dovuta portare in giardino col guinzaglio per due settimane perchè li trovava tutti lei. Comunque lei non ha avuto conseguenze ;)

              1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
              deb
              #275643

              monicabells
              Moderatore
                • @monicabells

                Ciao a tutti, avrei bisogno di un’informazione. Il mio meticcio, Filippo, ha l’IBD (diagnosticata tramite gastroscopia 5 anni fa, al suo arrivo dal canile). Tralasciando le terapie farmacologiche, per un anno abbiamo tenuto la situazione sotto controllo con z/d. A causa di sopraggiunta intolleranza, siamo passati a HA della Purina (proteine idrolisate di soia). Da qualche mese, siamo stati costretti a cambiare di nuovo e siamo passati a Forza 10, Intestinal colon fase 1, che sembra dare buoni risultati. L’unica mia perplessità riguarda la quantità di acqua che Filippo ha cominciato a bere nell’arco della giornata. Non è mai stato un gran bevitore, ma adesso ogni occasione è buona per lunghe bevute. Qualcuno mi sa dire, perché magari usa le stesse crocchette, se è normale? Inoltre, volevo provare a integrare con l’umido della stessa linea, ma ho visto che le proteine non sono idrolisate. Qualcuno ha già fatto esperienza e mi sa di dire se normalmente l’umido è ben tollerato? Filippo non tollera proteine animali se non idrolisate, ma in questo caso si tratta di pesce… Grazie a chi vorrà rispondermi.

                La richiesta di molta acqua, cosiccome le frequenti evacuazioni, sono del tutto normali. Le fibre disidratate hanno bisogno di molta acqua per “gonfiarsi”…. a questo punto triplicano di volume e svolgono la loro attività benefica nel colon: stabilizzano la peristalsi (aumentando così l’assorbimento), fanno aumentare la flora buona e portano via i batteri nocivi… In queto modo promuovono il rigenerarsi delle pareti intestinali danneggiate e fanno diminuire l’infiammazione.
                Una volta terminato il transito vengono espulse triplicate di volume…. Da qui il fatto che i cani aumentano (fino anche a 7 volte al giorno) le evacuazioni.

                L’umido della stessa linea è ottimo ma non essendo idrolizzato non è consigliato per cani che sviluppano facilmente intolleranze.

                #275644

                Simona
                Utente
                • Genere: Femmina
                  • @pasquino

                  Ciao a tutti! Mi chiamo Simona e ho un labrador di 3 anni e mezzo, Mario, a cui a settembre dello scorso anno è stato diagnosticato l’IBD con questo quadro:
                  Stomaco: minima gastrite superficiale cronica
                  Duodeno: enterite moderata cronica plasmacellulare
                  Ileo: enterite moderata cronica plasmacellulare ed eosinofilica
                  Colon: colite lieve cronica linfoplasmacellulare
                  Fino a quasi 2 anni di età non aveva avuto mai episodi di diarrea, a parte una gastroenterite da cucciolo (secondo più veterinari la causa del suo IBD) risolta in un paio di giorni di antibiotico. Fino ad allora Mario aveva sempre mangiato Acana. Con gli inizi degli episodi di diarrea (che si ripresentavano ogni 7-10 giorni) il veterinario mi fa cambiare croccantini perchè ritiene Acana inadatta alle nostre temperature e per circa un mese e mezzo andiamo avanti cambiando continuamente cibo tra secco ed umido (I/D e K/D ed altro). Mi fa fare le solite analisi per la giardia, sverminamento, analisi del sangue. Nulla.
                  Siccome sembra avere un approccio un po’ superficiale decido di cambiare veterinario. Il nuovo veterinario, che è quello che ha ancora in cura Mario, nota delle anomalie negli esami del sangue che potrebbero essere campanelli di allarme. Comunque facciamo ecografia ed ha una forte infiammazione. Cominciamo con la ranitidina e passiamo a Royal Hypoallergenic. Gli episodi di diarrea spariscono. Facciamo un’ecografia ogni mese e lentamente l’infiammazione si riduce. Per 6 mesi dall’interruzione della ranitidina procede tutto bene finchè si ripresenta il problema. Ricominciamo con la ranitidina ma dopo 2 mesi ritorna la diarrea, questa volta con sangue e anche vomito. Facciamo una cura antibiotica con Spiroxan 20. Decidiamo con il veterinario di fare la gastroscopia e l’esito è quello che vi ho descritto all’inizio. Cominciamo quindi una terapia a base di VSL3, fibre e 1 compressa di cortisone 25 mg e continuiamo con i royal canin. Siccome mangia erba il gastroenterologo mi aggiunge anche omeprazolo (30 mg). A novembre, dopo 2 mesi, mentre abbiamo cominciato a scalare il cortisone e abbiamo appena cominciato con Farmina Ultra Hypo, Mario ha una crisi fortissima. Oltre alla diarrea, vomita senza fermarsi e in un giorno dobbiamo fargli 4 flebo prima che possa rimettersi in piedi. Dopo 2 giorni sta di nuovo male e lo devo ricoverare per una notte. Cominciamo con 2 compresse di cortisone da 25 mg. Durante la crisi di novembre Mario perde 3 kg in 3 giorni tanto che per 2 settimane proviamo a tirarlo su con una dieta casalinga a base di cavallo e riso. Non appena cominciamo a scalare il cortisone Mario sta di nuovo male. Siamo a dicembre e decidiamo con il gastroenterologo di cominciare con la ciclosporina e di continuare col cortisone anche se a scalare. Proviamo con i croccantini Dermatosis. Sebbene la ciclosporina agisca solo in 3/4 settimane, sembra che Mario risponda subito bene. “Sembra” perchè alla quinta settimana si ripresenta la diarrea. Non riusciamo a fermarla nemmeno con il Carobin, pertanto decidiamo per la terapia antibiotica parallelamente alla ciclosporina e di sostituire VSL3 con Vivomixx e di prenderci un altro mese per valutare la risposta alla ciclosporina. In tutto questo la settimana scorsa ha vomitato di sera l’intero pasto e, viste le quantità, anche il pranzo. Dopo 2 giorni, nel cuore della notte, è stato male. Sembrava voler vomitare senza riuscirci. Di corsa gli faccio un’iniezione di plasil e gli do 2 compresse di pantaprazolo. In tutto questo Mario ha un altro problema. Non gli ricresce il pelo laddove è stato tosato per l’ecografia durante la forte crisi di novembre. Concentrati sull’IBD ci era sembrato il problema minore, un fatto puramente estetico. A fine dicembre però comincio a notare che perde pelo a ciuffi e gli si creano delle vere e proprie chiazze vuote. Si ipotizza un non comune effetto collaterale del cortisone. Dobbiamo escludere il cortisone dalle sue cure. Facciamo visita dal dermatologo: disbiosi cutanea, infiammazione perifollicolare, spore. Ha cominciato una cura sulla cura aggiungendo anche linkskin compresse. Ho chiesto di provare con Forza 10 Colon Intestinal Fase 1 visto quanto letto su questo forum, ma al momento, dopo un confronto corale, il veterinario, il dermatologo ed il gastroenterologo vogliono provare sì con Forza 10 ma con il vegetal bio. Ho cominciato da 5-6 giorni inserendolo gradualmente al posto delle lattine di Purina EN Gastrointestinal che gli stavo dando dopo l’ultima diarrea. Al momento il risultato non è apprezzabile. Più diminuisce la quantità di Purina più le feci, pur essendo formate, sporcano.
                  Non vi nascondo che ho comprato una confezione di Colon Intestinal pronta ad usarlo nel caso Vegetal Bio non funzioni.
                  Purtroppo Mario non risponde alle terapie convenzionali. Il veterinario mi ha detto che ci sono rimaste poche soluzioni, tra cui il trapianto di microbiota fecale. Comincio ad essere disperata.
                  Grazie per aver letto questo papiro :(

                  #275649

                  vale80
                  Utente
                  • Genere: Femmina
                    • @valeria80

                    Buonasera a tutti! Purtroppo ennesima crisi della mia cagnolina.. Ha iniziato ieri mattina con un po’ di vomito giallo ma pensavo fossero solo succhi gastrici soffrendo lei di reflusso/gastrite. Oggi alle 13, dopo averle dato 4 crocchette di numero, vomita.. Stavolta non succhi ma cibo marrone “a pappetta” (cioè le colon fase 1 non ancora digerite ). Alle 15 altra crisi inizia a vomitare senza riuscire a smettere, stavolta tutto giallo e schiuma. La porto di corsa dal veterinario che le fa cerenia 0,3 e ranitidina (questo qualche ora fa).. Ovviamente non ha più mangiato (anche se cerca il cibo) e le ho dato poca acqua. Continua a deglutire molto e ha i rumori alla pancia che sento sempre durante le crisi. Parlando con il veterinario mi è stato proposto di analizzare il microbiota o di fare una visita con il nutrizionista per un’altra alternativa alimentare alle crocchette. L’idea è che colon 1 avendo molte fibre potrebbe non essere tollerato dal mio cane provocandone il vomito. La mia cagnolina però non tollera l’umido e cibo fatto in casa, dopo due mesetti inizia ad andare in diarrea. Non so più che fare, i veterinari lo vedo che stanno facendo tanto per lei, però è come se non si arrivasse mai ad un punto! È vero che è una malattia non curabile.. Però come tenerla sotto controllo? Ho cambiato mille farmaci, mille cibi. Non so cosa altro fare per evitare queste crisi periodiche. Perché oltretutto anche quando sta bene (cioè non vomita) comunque è un continuo leccarsi deglutire e aver nausea.. inoltre mi è stato detto in farmacia che zantadine non è più in produzione in quanto contiene ranitidina. Vi risulta? Altra domanda (scusate, già ve l’ho fatta) conoscete un buon veterinario a Roma a cui rivolgermi? . Grazie e scusate lo sfogo.. Un bacio ai vostri pelosetti.

                    #275654

                    Admin
                    Admin
                    • Genere: Maschio
                      • @admin

                      Nessuno ha mai provato a usare succo 100% di aloe?
                      Io ho risolto il problema con le emorroidi, altri che conosco hanno eliminato reflusso, acidità di stomaco, colon irritabile…
                      Dà beneficio a tutto l’apparato gastrointestinale

                      1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                      #275655

                      monicabells
                      Moderatore
                        • @monicabells

                        Buonasera a tutti! Purtroppo ennesima crisi della mia cagnolina.. Ha iniziato ieri mattina con un po’ di vomito giallo ma pensavo fossero solo succhi gastrici soffrendo lei di reflusso/gastrite. Oggi alle 13, dopo averle dato 4 crocchette di numero, vomita.. Stavolta non succhi ma cibo marrone “a pappetta” (cioè le colon fase 1 non ancora digerite ). Alle 15 altra crisi inizia a vomitare senza riuscire a smettere, stavolta tutto giallo e schiuma. La porto di corsa dal veterinario che le fa cerenia 0,3 e ranitidina (questo qualche ora fa).. Ovviamente non ha più mangiato (anche se cerca il cibo) e le ho dato poca acqua. Continua a deglutire molto e ha i rumori alla pancia che sento sempre durante le crisi. Parlando con il veterinario mi è stato proposto di analizzare il microbiota o di fare una visita con il nutrizionista per un’altra alternativa alimentare alle crocchette. L’idea è che colon 1 avendo molte fibre potrebbe non essere tollerato dal mio cane provocandone il vomito. La mia cagnolina però non tollera l’umido e cibo fatto in casa, dopo due mesetti inizia ad andare in diarrea. Non so più che fare, i veterinari lo vedo che stanno facendo tanto per lei, però è come se non si arrivasse mai ad un punto! È vero che è una malattia non curabile.. Però come tenerla sotto controllo? Ho cambiato mille farmaci, mille cibi. Non so cosa altro fare per evitare queste crisi periodiche. Perché oltretutto anche quando sta bene (cioè non vomita) comunque è un continuo leccarsi deglutire e aver nausea.. inoltre mi è stato detto in farmacia che zantadine non è più in produzione in quanto contiene ranitidina. Vi risulta? Altra domanda (scusate, già ve l’ho fatta) conoscete un buon veterinario a Roma a cui rivolgermi? . Grazie e scusate lo sfogo.. Un bacio ai vostri pelosetti.

                        Le crisi periodiche NON sono evitabili… Il mangime non c’entra nulla…. Semplicemente la disbiosi causata dalla malattia provoca un cattivo equilibrio tra flora buona e batteri nocivi e quindi (al proliferare di questi ultimi) arriva la crisi…. L’unica soluzione (e si fa così quando le crisi sono troppo ravvicinate) è quella di dare una piccola dose di antibiotico SEMPRE…. In modo che i batteri non prolifichino. Io ho attualmente 3 casi così che stanno benone con questo accorgimento. NON cambiare cibo.
                        Zantadine che io sappia è in commercio…. se non lo trovi puoi dare tranquillamente omeprazolo o simile.

                        #275656

                        monicabells
                        Moderatore
                          • @monicabells

                          Ciao a tutti! Mi chiamo Simona e ho un <a href=”https://www.cinopedia.it/il-labrador-retriever” rel=”nofollow external noopener noreferrer” data-wpel-link=”external” target=”_blank”>labrador</a> di 3 anni e mezzo, Mario, a cui a settembre dello scorso anno è stato diagnosticato l’IBD con questo quadro:
                          Stomaco: minima gastrite superficiale cronica
                          Duodeno: enterite moderata cronica plasmacellulare
                          Ileo: enterite moderata cronica plasmacellulare ed eosinofilica
                          Colon: colite lieve cronica linfoplasmacellulare
                          Fino a quasi 2 anni di età non aveva avuto mai episodi di diarrea, a parte una gastroenterite da cucciolo (secondo più veterinari la causa del suo IBD) risolta in un paio di giorni di antibiotico. Fino ad allora Mario aveva sempre mangiato Acana. Con gli inizi degli episodi di diarrea (che si ripresentavano ogni 7-10 giorni) il veterinario mi fa cambiare croccantini perchè ritiene Acana inadatta alle nostre temperature e per circa un mese e mezzo andiamo avanti cambiando continuamente cibo tra secco ed umido (I/D e K/D ed altro). Mi fa fare le solite analisi per la giardia, sverminamento, analisi del sangue. Nulla.
                          Siccome sembra avere un approccio un po’ superficiale decido di cambiare veterinario. Il nuovo veterinario, che è quello che ha ancora in cura Mario, nota delle anomalie negli esami del sangue che potrebbero essere campanelli di allarme. Comunque facciamo ecografia ed ha una forte infiammazione. Cominciamo con la ranitidina e passiamo a Royal Hypoallergenic. Gli episodi di diarrea spariscono. Facciamo un’ecografia ogni mese e lentamente l’infiammazione si riduce. Per 6 mesi dall’interruzione della ranitidina procede tutto bene finchè si ripresenta il problema. Ricominciamo con la ranitidina ma dopo 2 mesi ritorna la diarrea, questa volta con sangue e anche vomito. Facciamo una cura antibiotica con Spiroxan 20. Decidiamo con il veterinario di fare la gastroscopia e l’esito è quello che vi ho descritto all’inizio. Cominciamo quindi una terapia a base di VSL3, fibre e 1 compressa di cortisone 25 mg e continuiamo con i royal canin. Siccome mangia erba il gastroenterologo mi aggiunge anche omeprazolo (30 mg). A novembre, dopo 2 mesi, mentre abbiamo cominciato a scalare il cortisone e abbiamo appena cominciato con Farmina Ultra Hypo, Mario ha una crisi fortissima. Oltre alla diarrea, vomita senza fermarsi e in un giorno dobbiamo fargli 4 flebo prima che possa rimettersi in piedi. Dopo 2 giorni sta di nuovo male e lo devo ricoverare per una notte. Cominciamo con 2 compresse di cortisone da 25 mg. Durante la crisi di novembre Mario perde 3 kg in 3 giorni tanto che per 2 settimane proviamo a tirarlo su con una dieta casalinga a base di cavallo e riso. Non appena cominciamo a scalare il cortisone Mario sta di nuovo male. Siamo a dicembre e decidiamo con il gastroenterologo di cominciare con la ciclosporina e di continuare col cortisone anche se a scalare. Proviamo con i croccantini Dermatosis. Sebbene la ciclosporina agisca solo in 3/4 settimane, sembra che Mario risponda subito bene. “Sembra” perchè alla quinta settimana si ripresenta la diarrea. Non riusciamo a fermarla nemmeno con il Carobin, pertanto decidiamo per la terapia antibiotica parallelamente alla ciclosporina e di sostituire VSL3 con Vivomixx e di prenderci un altro mese per valutare la risposta alla ciclosporina. In tutto questo la settimana scorsa ha vomitato di sera l’intero pasto e, viste le quantità, anche il pranzo. Dopo 2 giorni, nel cuore della notte, è stato male. Sembrava voler vomitare senza riuscirci. Di corsa gli faccio un’iniezione di plasil e gli do 2 compresse di pantaprazolo. In tutto questo Mario ha un altro problema. Non gli ricresce il pelo laddove è stato tosato per l’ecografia durante la forte crisi di novembre. Concentrati sull’IBD ci era sembrato il problema minore, un fatto puramente estetico. A fine dicembre però comincio a notare che perde pelo a ciuffi e gli si creano delle vere e proprie chiazze vuote. Si ipotizza un non comune effetto collaterale del cortisone. Dobbiamo escludere il cortisone dalle sue cure. Facciamo visita dal dermatologo: disbiosi cutanea, infiammazione perifollicolare, spore. Ha cominciato una cura sulla cura aggiungendo anche linkskin compresse. Ho chiesto di provare con Forza 10 Colon Intestinal Fase 1 visto quanto letto su questo forum, ma al momento, dopo un confronto corale, il veterinario, il dermatologo ed il gastroenterologo vogliono provare sì con Forza 10 ma con il vegetal bio. Ho cominciato da 5-6 giorni inserendolo gradualmente al posto delle lattine di Purina EN Gastrointestinal che gli stavo dando dopo l’ultima diarrea. Al momento il risultato non è apprezzabile. Più diminuisce la quantità di Purina più le feci, pur essendo formate, sporcano.
                          Non vi nascondo che ho comprato una confezione di Colon Intestinal pronta ad usarlo nel caso Vegetal Bio non funzioni.
                          Purtroppo Mario non risponde alle terapie convenzionali. Il veterinario mi ha detto che ci sono rimaste poche soluzioni, tra cui il trapianto di microbiota fecale. Comincio ad essere disperata.
                          Grazie per aver letto questo papiro <img src=”https://www.canedifamiglia.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/sad.gif” alt=”:(” width=”20″ height=”20″ class=”wpml_ico”>

                          Secondo me il problema è proprio la dieta. Infatti ha avuto anche grossi problemi dermatologici.
                          E il suo problema si fonda su intolleranze ed allergie…. Per questo l’unica cosa che lo tiene regolato è il cortisone….. E la sua IBD si basa su questo non certo su una gastroenterite avuta anni prima risolta in 2gg di antibiotico.
                          Il trapianto fecale ha dato ben pochi risultati…. In umana pochi… In veterinaria che io sappia nessuno (anche io lo tentai con zero benefici).
                          Io passerei gardualmente ad Intestinal colon fase 1 stabilendo una terapia di antibiotico e cortisone (+ gastroprotettore ovviamente) a scalare fino alla dose minima efficace da mantenere sempre. Eliminerei Ciclosporina e tutti gli altri cibi.

                          1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                          #275657

                          vale80
                          Utente
                          • Genere: Femmina
                            • @valeria80

                            Ti ringrazio per l’informazione! Provvederò ad acquistarlo, i prodotti naturali spesso sono un valido aiuto per integrare le varie terapie :)

                            1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                            #275658

                            deb
                            Utente
                              • @deb

                              .</blockquote>
                              Le crisi periodiche NON sono evitabili… Il mangime non c’entra nulla…. Semplicemente la disbiosi causata dalla malattia provoca un cattivo equilibrio tra flora buona e batteri nocivi e quindi (al proliferare di questi ultimi) arriva la crisi…. L’unica soluzione (e si fa così quando le crisi sono troppo ravvicinate) è quella di dare una piccola dose di antibiotico SEMPRE…. In modo che i batteri non prolifichino. Io ho attualmente 3 casi così che stanno benone con questo accorgimento. NON cambiare cibo.
                              Zantadine che io sappia è in commercio…. se non lo trovi puoi dare tranquillamente omeprazolo o simile.

                              [/quote]

                              Monica, ma quando è il caso di dare sempre l’antibiotico, come dici, una piccola quantità al giorno? Nel mio no? Perché mi fa crisi ogni mese ormai… o cortisone? Certo ora l’avvelenamento ha peggiorato, ma anche prima era frequente. Un’altra cosa, il veterinario qui mi dice che Sivoy non va bene e di cambiare con VSL3, dici che sia meglio farlo? Per 10 kg, mezzo?

                              #275660

                              vale80
                              Utente
                              • Genere: Femmina
                                • @valeria80

                                Grazie per la risposta Monica! Antibiotico quale consigli da prendere periodicamente? Le crisi del mio cane man mano si avvicinano e sono forti (con tanto di flebo e ricoveri).. La prima crisi ad 8mesi, poi 18 (poi altre che non ricordo) poi a febbraio 2019 (3 anni e mezzo ) a seguito della quale fecero la gastroscopia e diedero la terapia di cortisone ed antibiotici , e da quel mese ha avuto una sola crisi a giugno di diarrea (mangiava umido fatto in casa che proprio non tollera) e poi altra crisi ad ottobre una volta sospeso il cortisone (che poi ha ripreso) e infine adesso. Però tra le varie crisi ci stanno spesso i vomitini gialli soprattutto la mattina. Con colon fase 1 le feci sono perfette però fa tantissimi rottini rispetto agli altri cibi e spesso vedo che fa più fatica a digerire. Per quanto riguarda il gastroprotettore in farmacia mi hanno consigliato come alternativa zitac vet ma sono compresse :( Invece tra i vari post passati leggevo delle cellule staminali. Voi avete esperienza in merito? Lo so che non si cura la malattia purtroppo, però se anche può esserci un minimo miglioramento senza effetti collaterali vorrei provarlo! Vedere il proprio cane soffrire è la cosa che più mi fa stare male, so che potete capirmi.

                                #275689

                                monicabells
                                Moderatore
                                  • @monicabells

                                  Per la scelta dell’antibiotico dipende dal singolo caso…. Io mi trovo bene con Augmentin (amoxicillina+ acido clavulanico)…. In veterinaria sarebbe il Synulox.
                                  Due dei miei cani lo prendono da tempo: una per IBD da 2 anni 15mg/kg 2 volte al giorno. L’altra per Addison 10mg/kg una volta al giorno.
                                  Come vedete anche la dose è molto personale…. Una ne prende più del doppio dell’altra.
                                  Poi c’è Chasey con IBD grave che fa iniezione tutti i giorni da 2 anni …. ma lei è un caso grave.
                                  La scelta di dare sempre antibiotico è necessaria quando pochi giorni dopo la sospensione il cane ritorna in diarrea/feci molli…. Ed è quindi evidente che non può farne a meno. Molte IBD sono antibiotico responsive (da qui la moda della tilosina… Che però sui miei cani non ha mai dato risultati).

                                  Per Deb: Sivoy va bene come VSL3 e Vivomix, mezza busta uno per l’altro…. Diciamo che ogni tanto è bene variare. Per il tuo caso farei un tentativo con una terapia di antibiotico + cortisone (se ti ricordi io l’avrei dato tempo fa) e poi a scalare fino alle dosi minime efficaci…. Se mi dai il peso esatto posso dirti meglio. La sua diarrea è responsiva al Synulox o solo Spiroxan? …. Devo capire che antibiotico darti….

                                  Per Vale80: Zitac va bene…. Come anche omeprazolo. Visto che i suoi problemi sono gastrici, dato che con le fase 1 l’intestino è ok, vuol dire che bisogna modificare la terapia…. Non certo cambiare cibo in modo da far peggiorare anche l’intestino che ora sta bene.
                                  Io darei omepazolo 20 la sera prima di dormire e ranitidina (Zantadina, Zitac…. Quello che vuoi) in combinata come spesso si fa in questi casi…. Oppure puoi provare omeprazolo 20 la sera prima di dormire + Riopan (1/2 compressa tritata) 2 ore dopo i pasti.
                                  Per le cellule staminali non conosco nessuno che abbia provato…. Non posso aiutarti.

                                  1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                                Stai vedendo 15 articoli - dal 1,981 a 1,995 (di 2,039 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni