Interazioni tra cani adulti – pro e contro

Forum Gestione del cane Educazione e Comunicazione Interazioni tra cani adulti – pro e contro

  • Questo topic ha 111 risposte, 34 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 mesi, 4 settimane fa da Ilart.
Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 112 totali)
  • Autore
    Post
  • #45324
    furaha
    Utente
      • @furaha

      Non sono esperto del modo corretto ma osservo su di noi gli effetti del modo scorretto :-(
      Cucciolo curioso al guinzaglio che vuole andare verso un cane sconosciuto:
      -cane in tiro
      -cerchi di resistere alla tentazione
      -piano piano ti avvicini (anche se sai che è sbagliato)
      -i cani entrano in contatto

      Risultato:
      -insegni al cane che se tira come un matto arriva a fare le presentazioni con estranei
      -il tuo cane è l’unico dei due che si agita alla sola aspettativa dell’incontro
      -a 50Kg il comportamento non cambia ma l’estetica della scena muta notevolmente rispetto ad un cucciolo

      Ho una caviglia slogata da due giorni per tale motivo.

      C’era un cane attaccato ad una corda di fronte un garage. Questo cane ringhiava e abbaiava furiosamente al mio cucciolo: i suoi segnali erano chiari.
      All’andata, il mio pastore tedesco di 8 mesi per 31.5kg ha tirato e io ho ignorato il suo comportamento, proprio per evitare ciò di cui parla Peter Parker.
      Dieci minuti dopo siamo passati di nuovo. Il cane attaccato alla corda ringhiava furioso anche stavolta, il mio cucciolo ha cominciato a tirare verso di lui, io ho tirato in direzione opposta per continuare il nostro cammino, e il cucciolo ha tirato talmente forte che sono inciampata e mi si é piegato il piede.
      Quindi ho assistito alla seguente scena: il cucciolo voleva fare le presentazioni e si trovava ad un solo centimetro dalle fauci scoperte di quel cane arrabbiatissimo, che praticamente avrebbe potuto uccidere il mio cane senza problemi. Il mio cucciolo ignorava totalmente i segnali ostili che gli venivano lanciati e lo guardava negli occhi con aria perplessa, io volevo tirarlo via ma ero incapace di fare un solo passo a causa del fortissimo dolore alla caviglia. Ad un certo punto ho afferrato il guinzaglio e l’ho allontanato.
      Il tutto é durato pochi secondi, ma ho avuto tanta paura.
      Non é la prima volta in cui lui ignora l’ostilità altrui, a questo punto credo che non la riconosca. :(

      #45333
      Cozmo
      Utente
      • Località: Lugano
      • Genere: Maschio
        • @cozmo

        :-) anche l’addestratore che segue le mie, non fa mai avvicinare i cani quando sono al guinzaglio…

        Questa la trovo un’assurdità, ma è purtroppo una regola diffusa tra gli addestratori moderni, anche nel centro in cui ho fatto il corso che qui è obbligatorio per un proprietario con ogni nuovo cane. Non ci sono eccezioni neanche due innocui cuccioli o un maschio ed una femmina possono interagire al guinzaglio. Peccato che in questo modo venga preclusa la quasi totalità delle interazioni di un cane coi propri simili.
        Poi c’è anche da dire che nella maggior parte dei casi far avvicinare due cani al guinzaglio dà ai proprietari l’opportunità di valutare quanto l’interazione possa essere conveniente e sicura. Ad esempio nel campo in cui ho seguito il corso che ho citato, finita la lezione, ho chiesto se potevo far giocare Riki (di otto mesi) nel recinto con una cagna, ma la proprietaria, un’addestratrice o comunque una che frequentava il club regolarmente, appena mi sono avvicinato mi ha fermato come se stessi facendo chissà quale atrocità, perché avevo il cane al guinzaglio e mi ha detto che se volevo farlo avvicinare i cani dovevano essere entrambi liberi, il risultato è stato che Riki ha cominciato a rincorrere per gioco la cagna che fuggiva terrorizzata e la proprietaria disperata che cercava invano di prenderla. Se mi fossi avvicinato col guinzaglio avremmo visto che la cagna aveva paura ed avremmo rinunciato a farli giocare.

        #45352
        lori
        Moderatore
          • @lori

          non sono un’esperta, quindi non posso risponderti tecnicamente…

          tieni presente che le mie sono delle veterane nel campo e spesso si trovano a contatto con cani timidi e paurosi che devono socializzare per la prima volta.
          Ho notato che i nuovi, se sono al guinzaglio, tendono a rimanere tra le gambe del proprietario mentre se sono liberi pian piano rispondono all’invito al gioco e si rilassano giocando anche loro.

          Poi qualcuno esperto può spiegarci quali siano i diversi modi per ottenere un’equilibrata socializzazione

          #45355
          Daniele
          Utente
            • @messico

            Per me dipende molto da cane a cane, per esperienza (anche se poca) un Labrador deve socializzare al guinzaglio, altrimenti e’ eccessivamente esuberante e puo’ innescare rezioni eccessive… Invece sul marciapiece ho commesso lo stesso errore di Peter, ma e’ difficile adottare la strategia giusta con persone che spesso sono molto superficiali (o forse si fanno solo meno paranoie :-) )

            #45357
            giuliaconpedro
            Utente
              • @giuliaconpedro

              secondo me va valutata situazione per situazione. a volte il guinzaglio è fondamentale per iniziare a capire come potranno andare ad interagire i due cani, tenendo sempre presente che le reazioni sono vagamente sfalsate. la cosa FONDAMENTALE è essere calmi e tranquilli dall’altra parte del guinzaglio. se già sappiamo che trasmetteremo noi per primi ansia al cane, allora tanto meglio evitare il contatto da principio.

              anche io, come Messico, ho decisamente bisogno del primo contatto a guinzaglio. non tanto per l’esuberanza ma per il carattere..
              essendo maschio di TTb, non posso permettermi di farlo approcciare al primo maschio che capita senza guinzaglio. poi posso immaginare che, se le reazioni avverse sono molto miti e non eccessive, senza il guinzaglio possano anche andare d’accordo o meglio ancora ignorarsi senza scornarsi.

              fermo restando che è verissimo, l’approccio sul marciapiede non è certo dei migliori. c’è da dire anche che in alcune realtà, è pure praticamente l’unico possibile..

              #45358
              lori
              Moderatore
                • @lori

                Giulia, io credo che il comportamento durante un incontro tra 2 cani su un marciapiede o in un parco, possa essere il risultato di un lavoro di socializzazione, ma che non si possa partire da questo per ottenere un risultato equilibrato.

                Noi facciamo molti errori, un esperto può suggerire il modo giusto di lavorare.

                Credo proprio che la socializzazione si ottenga con un buon lavoro dell’allevatore nei primi mesi e col proseguimento di questo nella successiva fase di crescita nelle nostre case.

                #45362
                giuliaconpedro
                Utente
                  • @giuliaconpedro

                  Giulia, io credo che il comportamento durante un incontro tra 2 cani su un marciapiede o in un parco, possa essere il risultato di un lavoro di socializzazione, ma che non si possa partire da questo per ottenere un risultato equilibrato.

                  vero, infatti parlavo del mio cane nello specifico, che ha 5 anni, processo di socializzazione terminato, passati i mesi critici ecc..

                  la socializzazione nel cucciolo deve avvenire in altri modi e in altri ambienti.

                  #45735
                  taty
                  Utente
                    • @taty

                    Dajana non sopporta le femmine infatti se incontro qualcuno col cane chiedo preventivamente di che sesso è.
                    il problema è che questa “regola standard” funzionava nei primi mesi, ora fa il bello e il cattivo tempo con chi vuole lei, quindi se siamo in passeggiata e incontro sulla mia stessa strada un altro cane, che ovviamente Dajana aveva avvistato già da tempo, vedo come si approccia lei. se inchioda vuol dire che comincerà a fare casino, quindi cambio strada. se invece comincia a scodinzolare e a tirare verso il cane so che non ci sono problemi, per lo meno da parte della mia quindi se anche l’ altro proprietario vuole avvicinarsi proseguo e facciamo l’ incontro.

                    ho notato però molte differenze in due casi:
                    – con o senza guinzaglio
                    – e in situazioni dove ci sono molti cani

                    nel primo caso si trova molto più “ostacolata” se è al guinzaglio; se invece è libera è meno propensa a fare casini
                    quando invece ci troviamo ad esempio a eventi organizzati dal canile o in altri posti dove ci sono molti cani in poco spazio, da segni di interesse e divertimento, scodinzola e si annusa con tutti, maschi e femmine, non ringhia e non abbaia.

                    poi ci sono i soliti cani che si incontrano in passeggiata e con cui va d’ accordo a prescindere, è capitato però con un paio di maschi che nei primi incontri tutto bene, giocavano tutte due, dopo qualche volta però questi maschi si sono mostrati troppo insistenti con “leccatine” e annusatine varie sul didietro e lei infastidita li allontanati, e ora si mostra ostile quando li incontriamo.

                    infine, riguardo ai proprietari che prendono in braccio i cagnetti..secondo me non è del tutto giusto nel senso che li puoi benissimo allontanare cambiando strada o spostandoti, perchè se ogni volta vengono presi in braccio a prescindere a mio modesto avviso gli viene trasmessa solo ansia ed inquietudine.
                    cè una proprietaria di tre cagnetti qui vicino a me che quando avvista anche ad una distanza di 300 metri un proprietario con un cane di anche solo minimo 10/15 kg, si china sui cani per proteggerli e poi li prende in braccio allontanandoli.

                    risultato:
                    sti poveri animali sono terrorizzati dagli altri cani in passeggiata e non emettono un suono, quando poi però passi sotto al loro balcone (stanno al secondo piano di un condominio) cominciano a fare una cagnara assurda. per me è dovuto al comportamento della proprietaria.
                    poi ce un chihuahua di 2kg che si fionda addosso anche al maremmano e al bernese della zona, perchè è un pistolino tutto pepe che vuole solo giocare :)

                    #45809
                    lori
                    Moderatore
                      • @lori

                      Non è mai facile comprendere il comportamento degli altri, bisogna solo rispettarlo.

                      Non parlo, ovviamente, della maleducazione, che in ogni caso è deprecabile.

                      Mi riferisco soprattutto a proprietari timorosi e a cagnetti piccoli e non socializzati. Se la scelta è prenderli in braccio, una motivazione ci sarà pure, non sempre ciò che vediamo lo possiamo misurare col nostro metro di giudizio.
                      Quando, a vent’anni io, passeggiavo con al mio fianco un pastore di ragguardevole taglia, se notavo che qualcuno manifestava paura o ansia (sia umano che cane) la facvo sedere e lasciavo che passassero tranquilli, era una scelta che mi ha sempre fatto risparmiare tutta una serie di possibili problemi visto che, per l’epoca era possibile, il cane non indossava museruola e il guinzaglio lo portavo in mano senza preoccuparmi di attaccarlo al suo collare.

                      Oggi come oggi passeggio con cani piccoli e qualche volta anche fastidiosi nonostante le continue lezioni in campo di addestramento.

                      Ma veniamo al punto, se esco con la chihuahua e prevedo un incontro ravvicinato sul marciapiedi con un cane di grossa taglia, o cambio marciapiede o la prendo in braccio.
                      Questo perchè mi è successo più di una volta di trovarmi cani tipo labrador o golden, per esempio, che le si sono fiondati addosso tra il divertito e la noncuranza dei proprietari.
                      Basta una zampata, anche per gioco, per procurare un danno ad un cane che non arriva ai due chili, ricordando che hanno la fontanella aperta.

                      Con questo non sostengo che i chihuahua non debbano socializzare con altri cani, sempre cani sono, ma nel modo giusto e con le giuste accortezze.

                      #45821
                      taty
                      Utente
                        • @taty

                        indubbiamente la socializzazione deve avvenire in tutta sicurezza, e se questo non è possibile l’ incontro non avviene.
                        di sicuro non discuto su questo fatto perchè mi pare ovvio e nei limiti della civiltà dei proprietari.

                        io mi riferisco a chi A PRESCINDERE anche a una distanza ragguardevole raccoglie i cani. come ho specificato prima la signora di cui parlo li raccoglie anche quando la gente è a 300 metri di distanza, ovvero quando il mio (e gli altri) cani devono ancora capire su che pianeta stanno, figurarsi vedere o percepire la presenza di 3 scriccioli da quella distanza.
                        a me sembra un comportamento esagerato e inutile a QUELLA DISTANZA. e oltretutto fa sentire gli altri bipedi dei proprietari di bestie feroci quando magari non se li filano neanche di striscio.

                        poi ovvio, se ci incontriamo per strada e tu hai i cagnolini e sai che il mio cane se pur piccolo con loro non va d’ accordo oppure ho un bestione da 80 kg penso che nessuno abbia il diritto di dirti cosa fare con i tuoi animali, perchè la sicurezza prima di tutto e nessuno può dirti nulla su come scegli di proteggere i tuoi amici a 4 zampe.

                        spero sia chiaro su come la penso, io mi riferivo solamente al comportamento di quella signora.
                        per il resto, per quanto mi piaccia vedere Dajana che gioca e socializza con altri cani sono la prima a mettermi sull’ attenti quando ne incontriamo uno per non creare danni, non tanto per proteggere la mia ma gli altri.

                        #45826
                        lori
                        Moderatore
                          • @lori

                          e che importanza ha a che distanza li prenda in braccio…

                          Forse sempre meglio prevenire per non trasmettere ansia ed evitare di fare le cose in fretta.

                          E, poi, a te chi ti dice che sia esagerato? Se li mette in borsa, li prende in braccio e se ne va per i fatti suoi, perchè ti da fastidio?

                          può dar fastidio un comportamento maleducato o irriverente, ma questa è la scelta di quella signora e rimane un suo problema ;-)

                          #45828
                          taty
                          Utente
                            • @taty

                            la distanza ha importanza, perchè io magari neanche passo per la sua strada e in più se fa così l’ ansia la trasmette eccome, ai suoi cani e alle altre persone.

                            poi, rimane un suo problema finchè se ne sta nel suo e non mi viene a urlare come un’ ossessa che ho il cane che è un diavolo e che prima o poi farà una brutta fine perchè è una bestia feroce :ohmy: :-? solo perchè gli abbaia dietro quando ci incontriamo (3 volte all’ anno, mica è una che incontro sempre per mia fortuna)..che poi mica mi diverto a lasciare che dajana stia li a fare la matta, se si mette ad abbiare la sgrido e finita la storia, non ce mica bisogno di tirare in piedi un pandemonio, da che mondo e mondo i cani hanno sempre betegato tra loro in alcune occasioni mentre in altre vanno d’ accordo, come noi umani d’ altronde.

                            comunque va bene, non mi permetterò più dire che è un comportamento esagerato se a quanto pare obbiettivamente non lo è ;-)

                            #45830
                            lori
                            Moderatore
                              • @lori

                              :cheer: Vedi come cambiano i racconti…
                              Solo ora ci dici che ti grida o urla contro, quindi il problema non è prendere il cane in braccio ma… l’educazione (poca o cattiva) di questa signora.

                              ecco che la situazione si vede da un altro lato, perchè prima non si capiva cosa ti desse noia :cheer: :cheer:

                              Se il tuo cane abbaia alla signora o al suo cane, forse è meglio che cambi tu strada quando la vedi a 300 metri di distanza ;-)

                              #45832
                              taty
                              Utente
                                • @taty

                                infatti è quello che faccio eheheh, per quello che mi da fastidio che li raccolga anche se sa che cambio strada.
                                boh, sarò io che sono un po’ troppo “facilmente innervosibile” in questo periodo un po’ del cavolo però questa tizia proprio non la sopporto anche se faccio di tutto per evitarla :P :P

                                tu di solito cosa fai se incontri un cagnone con i tuoi piccoletti? al campo dove li porti ci sono anche cani di taglia più grande per farli interagire? non so come funziona, mi piacerebbe sapere un po’ di cose se hai voglia di raccontarmele :)(tanto la sezione dovrebbe essere quella giusta visto che si sta parlando di socializzazione) :-) B-)

                                #45834
                                lori
                                Moderatore
                                  • @lori

                                  :cheer: La situazione va valutata ogni volta, come sappiamo dipende molto dal proprietario del cagnone o del piccoletto… ;-)

                                  Frequento con assiduità il campo perchè in appartamento al centro città non avrei modo di farle sgambettare libere e di lavorare con loro e, poi soprattutto, perchè a loro piace molto, riconoscono la strada e si fionderebbero giù dalla macchina già prima di fermarmi.

                                  Importante lavoro è stata l’educazione di base e la condotta al guinzaglio, lavorando in gruppo con altri cani verso i quali devono mostrare indifferenza.

                                  Non sempre sul marciapiede riesco ad ottenere lo stesso risultato, dipende anche dal carattere del cane e da quanto io le vizio :-(

                                  Libere nello sguinzagliatoio grandissimo, ben tenuto, è un piacere vederle giocare con altri cani… entrano con cani anche sconosciuti, ma non pericolosi per loro e sotto il controllo dell’addestratore.

                                  Lavorando insieme ad altri cani di taglia diversa, ho notato come si creasse un buon rapporto tra loro.
                                  Papillon e Bovaro del bernese insieme tranquille.

                                  ma non con tutti, purtroppo, va così bene e molti cani non devono avvicinarsi troppo altrimenti inizia una cagnara impossibile… vorrei che migliorassero ancora e ci lavoro continuamente.

                                Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 112 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni