Interazioni tra cani adulti – pro e contro

Forum Gestione del cane Educazione e Comunicazione Interazioni tra cani adulti – pro e contro

  • Questo topic ha 111 risposte, 34 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 mesi, 4 settimane fa da Ilart.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 112 totali)
  • Autore
    Post
  • #45123
    Admin
    Admin
    • Genere: Maschio
      • @admin

      quante scuse si trovano per non far socializzare i cani tra di loro? sono due maschi… il/la mio/a é dominante… il veterinario ha detto che si contagiano le malattie… la lista continua?

      #45125
      furaha
      Utente
        • @furaha

        Conosco qualcuno che non vuole far giocare la sua cucciola bianca col mio cane, “perché sennò si sporca”.

        #45126
        giuliaconpedro
        Utente
          • @giuliaconpedro

          La peggiore è ‘il mio ha paura’..
          E chi sa come mai? Vogliamo aiutarlo sta cane ?

          Questa tua considerazione nasce da una situazione in particolare?

          #45136
          peter-parker
          Utente
            • @peter-parker

            La frase che più mi fà sorridere/deprimere è “se vuole ti mangia in un boccone” e prendono in braccio il loro cane; quando il mio sarebbe capace di cappottarsi con un carlino (l’ho visto farlo).
            Non ho mai visto due cani equilibrati farsi del male,veramente, da soli; neppure quando giocano “a bocca aperta”.
            Per far sì che due canidifamiglia perdano il controllo quasi sempre c’è bisogno di un umano.

            #45149
            espada
            Utente
              • @espada

              anch’io credo che sia sempre colpa dell’umano!

              la mia Winny per esempio si mette a giocare e fare corteggiamento con TUTTI i cani “da lavoro” e con tutti i cani “di strada” cioé con quelli che sanno relazionarsi tra cani!

              Furaha da quanto ho capito ne vede purtroppo tutti i giorni, di cani che hanno imparato a “stare al mondo”…

              invece purtroppo di cani “borghesi” che hanno problemi relazionali ne vediamo noi, nelle aree di sgambamento cittadine…

              vengono inibiti nei rapporti, vengono RINFORZATE le loro insicurezze, dai proprietari apprensivi

              questi cani poi non sanno confrontarsi con gli altri, i proprietari trasmettono loro ansia e succedono i problemi…

              a Zevio dove viviamo é pieno di “cani di famiglia” che girano liberi, a Roma nelle grandi aree per cani pure…

              ma altrove c’é la deplorevole situazione in cui se il cane é piccolo di taglia viene considerato dal padrone un “minorato”…

              #45159
              furaha
              Utente
                • @furaha

                Sì, Ale, sono cani socievoli sia con le persone che con gli altri cani, sia maschi che femmine. Quando invece non sono socievoli con le persone, significa che ne hanno subito davvero troppe. :(
                Quando Iago era piccolo lo facevo giocare con un randagio: Iago gliene faceva davvero di tutti i colori, e il randagio subiva pazientemente, ogni tanto contrattaccava, ma solo per fare scena nel gioco.

                #45167
                Cozmo
                Utente
                • Località: Lugano
                • Genere: Maschio
                  • @cozmo

                  La frase ti mangia in un boccone la sento spessissimo anch’io e mi dà un po’ fastidio, come se i cani fossero cannibali, però di solito è detta in tono scherzoso dai proprietari quando i loro cani abbaiano ad esemplari molto più grandi.

                  Anche la scusa del cane che ha paura o che ha subito aggressioni o traumi ma si vede chiaramente che vorrebbe socializzare e giocare ed in realtà sono i padroni che hanno paura, a volte lo ammettono anche. C’è una signora con una giovane bassotta che non la fa avvicinare a Riki per questo motivo, l’ha ammesso dopo aver usato la scusa del calore per qualche mese quando ormai non reggeva più.

                  Comunque quella dei due maschi o del cane dominante mi sembra un motivo valido per non fare avvicinare due cani, magari la motivazione non sarà proprio corretta, magari più che di dominanza si potrebbe parlare di intolleranza, ma se il proprietario afferma una cosa del genere di solito è perché effettivamente non è il caso di far interagire il proprio cane e non sempre a causa di una scarsa o scorretta socializzazione, ci sono razze o anche semplicemente individui a cui è pressoché impossibile imporre di essere socievoli.

                  #45168
                  dino0977
                  Utente
                  • Località: Cosenza
                  • Genere: Maschio
                    • @dino0977

                    Comunque quella dei due maschi o del cane dominante mi sembra un motivo valido per non fare avvicinare due cani, magari la motivazione non sarà proprio corretta, magari più che di dominanza si potrebbe parlare di intolleranza, ma se il proprietario afferma una cosa del genere di solito è perché effettivamente non è il caso di far interagire il proprio cane e non sempre a causa di una scarsa o scorretta socializzazione, ci sono razze o anche semplicemente individui a cui è pressoché impossibile imporre di essere socievoli.

                    Su questo sono pienamente d’accordo. Mi è capitato con entrambi i Corso maschi. Nessuno dei due va d’accordo con i maschi di altre razze, Jago in particolare già a tre mesi si infuriava come una belva se vedeva un maschio, ed era intollerante anche con i fratellini. Hermes è un po meglio, ma anche lui tenta sempre di imporsi. Le femmine invece tutte un’altra storia. Eppure sono stati socializzati nello stesso modo.

                    #45175
                    ellyebrando
                    Utente
                      • @ellyebrando

                      D’accordo con cozmo, poi se un proprietario mi dice che il cane non è socievole non insisto di certo.

                      Secondo me il problema è più evidente con i cani piccoli, li prendono in braccio, cambiano strada, utilizzano la battutina “se vuole ti mangia” e con questa scusa portano via il cane; per forza in città si vedono solo piccoletti impennati che abbaiano e ringhiano furiosamente contro ogni cosa o essere vivente.

                      #45179
                      Cozmo
                      Utente
                      • Località: Lugano
                      • Genere: Maschio
                        • @cozmo

                        A me sono capitati anche quelli che vogliono fare avvicinare i loro cani per forza, quando non è proprio il caso.

                        #45188
                        lori
                        Moderatore
                          • @lori

                          Ogni medaglia ha un’altra faccia come ogni situazione può essere vista da diversi lati e con diverse interpretazioni. ;-)

                          Non voglio difendere i cani piccoli o i proprietari di questi, perchè ognuno è differente ed è libero di comportarsi come meglio crede.

                          Non vi elenco i casi contrari a quelli che fin’ora ho letto, perchè è inutile, tutti voi conoscete i danni che può subire un cane piccolo.

                          Di fatto, nella maggior parte dei casi, non faccio socializzare le mie con i cani che incontro per strada, mentre socializzano al campo di addestramento, lavorando insieme o liberi tutti nello sguinzagliatoio.

                          Se da una parte notate una frase come “vieni qui picccolo che quello ti mangia”, dall’altra sento spesso “vedi com’è piccolo, mangiatelo in un boccone” e tra le due situazioni le seconda è senz’altro molto peggio.
                          Padroni maleducati se ne trovano da una parte e dall’altra, ma amiche che piangono ancora il loro amico piccoletto sbranato ne ho molte vicino a me ed è veramente angoscioso.

                          Quindi, vi prego, parliamo di socializzazione, ma nella maniera corretta e nel rispetto di tutti.

                          #45189
                          adlcisa
                          Utente
                            • @adlcisa

                            :oops: io faccio parte della pessima razza umana che ha paura di non saper intervenire in caso di “baruffa”…
                            so di essere nel torto, e appena posso lascio che si avvicini ad altri cani, ma purtroppo, maledizione a me, non riesco a non aver paura se l’altro cane è piccolo (non perché Zorah sia aggressiva, ma perché molto esuberante e “materiale” nel modo di giocare), oppure aver paura per lei nel caso trovi un cane che non voglia essere “spupazzato” da lei… con il pastore tedesco che abita vicino a noi, appena può gioca come una matta (onestamente è anche un po’ tiranna, con lui, direi che lo dirige a bacchetta… B-) ), ma ammetto di essere moooolto timorosa con cani sconosciuti… :oops:
                            mi hanno anche detto “ma che problemi ti fai? Tanto hai l’assicurazione…” :angry: Come se fosse questo il problema…

                            #45190
                            ellyebrando
                            Utente
                              • @ellyebrando

                              Io ho un incrocio volpino-yorkie che ha perso un occhio, un PT lo ha inseguito fin che non sono finiti sotto un auto, il PT non sapeva giocare e ha spaventato il mio che si è sfilato via.
                              Sono d’accordo che ognuno è libero di aver paura e non fidarsi, i tuoi non li ho mai visti però da quello che ho capito sono socievoli perchè interagiscono al campo. Un cane non socializzato è “pericoloso” per se stesso e gli altri secondo me, può far reagire in malo modo un altro cane provocandolo, può spaventarsi e fare movimenti bruschi che magari fanno cadere il vecchietto che passa vicino (ovviamente cani di sostanza), però soprattutto un cane socializzato e tranquillo sta meglio lui stesso

                              #45192
                              lori
                              Moderatore
                                • @lori

                                :cheer: Non è così semplice trarre delle conclusioni. le mie frequentano assiduamente il campo di addestramento ma non reagiscono allo stesso modo in presenza di altri cani.

                                Una è anche troppo socievole, l’altra sceglie lei, in base a suoi personali criteri, a chi avvicinarsi e con chi socializzare.

                                Ma, al di là dei casi personali, volevo far notare che prendere al volo il cane braccio e andar via rapidamente o il cambiare marciapiede per evitare l’incontro, non deve essere necessariamente deriso o criticato, può essere un modo come un altro per non far avvicinare il proprio cane ad uno sconosciuto e si deve essere liberi anche di fare questo.

                                non tutti necessariamente devono usare gli stessi metodi, modi o sistemi… e non si deve criticare un modo di agire se non corrisponde al nostro modo di vedere, molte volte non c’è il tempo di approfondire e di comprendere il comportamento degli altri… ;-)

                                #45193
                                saphira
                                Utente
                                  • @saphira

                                  Ogni medaglia ha un’altra faccia come ogni situazione può essere vista da diversi lati e con diverse interpretazioni. ;-)

                                  Non voglio difendere i cani piccoli o i proprietari di questi, perchè ognuno è differente ed è libero di comportarsi come meglio crede.

                                  Non vi elenco i casi contrari a quelli che fin’ora ho letto, perchè è inutile, tutti voi conoscete i danni che può subire un cane piccolo.

                                  Di fatto, nella maggior parte dei casi, non faccio socializzare le mie con i cani che incontro per strada, mentre socializzano al campo di addestramento, lavorando insieme o liberi tutti nello sguinzagliatoio.

                                  Se da una parte notate una frase come “vieni qui picccolo che quello ti mangia”, dall’altra sento spesso “vedi com’è piccolo, mangiatelo in un boccone” e tra le due situazioni le seconda è senz’altro molto peggio.
                                  Padroni maleducati se ne trovano da una parte e dall’altra, ma amiche che piangono ancora il loro amico piccoletto sbranato ne ho molte vicino a me ed è veramente angoscioso.

                                  Quindi, vi prego, parliamo di socializzazione, ma nella maniera corretta e nel rispetto di tutti.

                                  La mia non è proprio una “piccolina”, ma sono d’accordo sul fatto che se non si vuole passare delle brutte esperienze, è bene essere cauti.
                                  Ci sono proprietari che, nonostante i loro cani non siano affatto socievoli (qualcuno è anche schizzato, oggi scodinzolo, domani ti odio e voglio morderti!), si avvicino agli altri senza porsi problemi.
                                  per cui anche io, se l’altro cane è di stazza più grande e non mi convince, giro a largo!

                                  Assolutamente sì alla socializzazione, ma, per quanto possibile, in sicurezza!

                                Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 112 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni