Farmina N&D grain-free pet-food crocchette per cane

Forum Gestione del cane Alimentazione industriale Farmina N&D grain-free pet-food crocchette per cane

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 139 totali)
  • Autore
    Post
  • #15927
    espada
    Utente
      • @espada

      Messa in allarme dai commenti, ho cercato sul web, la Farmina dichiara che la sepiolite, oltre ad assorbire l’acqua in eccesso, assorbirebbe anche le tossine a livello intestinale.
      Anche a me non piace molto l’addizione..

      sulla sepiolite c’è già un topic aperto:

      https://www.canedifamiglia.com/index.php/forum/9-alimentazione-industriale/12652-sepiolite-negli-alimenti-per-cani#13719

      #15987
      saphira
      Utente
        • @saphira

        Ho saputo da una persona che ha contattato la Farmina, che nei nuovi prodotti hanno eliminato la sepiolite. Nei nuovi sacchi non dovrebbe piu esserci scritto.. chissa’

        a casa ho il sacco, quando torno vado a vedere!
        speriamo sia così![/quote]

        Ho controllato, è vero, sul sacco non compare la sepiolite nella lista ingredienti (ho guardato, però sul low grain)
        Quindi è vero, hanno tolto la sepiolite!
        Direi che sono più contenta! :)

        #15988
        masotti
        Utente
          • @masotti

          Quindi è vero, hanno tolto la sepiolite!

          ;-)
          Tienici aggiornati su come ti trovi ..

          #16282
          Anonimo

            Buongiorno Ragazzi,
            sono arrivata su questo forum (e in particolare in questo topic) perchè è da pochi giorni arrivata una trovatella in casa.
            Non eravamo troppo preparati, quindi ci siamo momentaneamente arrangiati comprando le prime cose necessario.
            Il negoziante ci ha proposto proprio queste e lì per lì, dando una letta veloce all’etichetta, mi sono fidata.

            Adesso leggendo questo topic sarei un po’ titubante. Troppe proteine non fanno bene? :ohmy:
            La piccolina ha circa due mesi (e potrebbe arrivare a pesare 18/20kili). Dovrei cambiare marca? Posso farlo? Mi dicevano che una volta cominciata con una bisognerebbe rimanere più fedeli possibili…
            Le alternative proposte da Espada sono facilmente rintracciali tra negozi di animali (dove sono stata io non mi sembrava di averle viste) o siti internet (mi consigliereste?)?

            E, infine, esco un poco offtopic…nel caso debba cambiare marca…mi consigliate di rimanere in quelle grain-free? Se no, cosa posso darle da mangiare (magari qualche marca un po’ più comune)? La veterinaria e altri amici hanno consigliato hill’s, io vorrei che la cucciola cresca sana e forte…ma il portafoglio vuole la sua parte…

            Grazie in partenza e scusate la confusione!

            #16285
            Cozmo
            Utente
            • Località: Lugano
            • Genere: Maschio
              • @cozmo

              C’è chi è favorevole alle elevate proteine e chi è contrario, io personalmente sono favorevole, ma devi vedere tu, non c’è ancora nessuna dimostrazione di quale sia la via migliore, puoi leggere le tesi di chi sostiene le due teorie e poi scegliere.

              Però ora come ora stai usando un mangime con ottimi ingredienti, hills è una delle peggiori schifezze che puoi trovare, se vuoi poche proteine orientati su marche come enova.

              #16326
              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                una cosa molto singolare: pochissime aziende fanno prodotti per cuccioli senza cereali!

                abbiamo anche chiesto, ad esempio a Zoodiaco, di provare con le patate come fonte di carboidrati, invano.

                il prodotto migliore in assoluto per tutti non esiste! ognuno deve sposare una scelta nutrizionale, poi per cercare di reperirlo ci sono pet-shop su internet e numeri di telefono del produttore o del distributore che ti diranno i rivenditori più vicini.

                se N&D ha eliminato la sepiolite, come pare, bisognerebbe riconsiderare la ricetta… ma dicci di te: perché l’hai scelto? cosa ti piaceva? cosa ti perplime ora?

                #16327
                Anonimo

                  Considerando che sono andata allo sbaraglio mi sono fidata molto del commesso e mi ha attirato le percentuali di carne, che in altri erano minori, e che ci fosse una gran varietà di altri ingredienti. Dava l’idea di pasto completo. La cucciola se li mangia e direi che mi digerisce!:D

                  Adesso mi lascia perplessa questo fatto delle troppe proteine. Ho fatto una ricerca sul web e ci sono due scuole di pensiero…quale sposare? Boh?

                  #16329
                  espada
                  Utente
                    • @espada

                    in effetti la diatriba sulle tante o poche proteine sembra una delle infinite guerre ideologiche (fatte ad arte per dividersi il mercato dei consumatori, facendoli diventare fautori fanatici dell’una o dell’altra posizione contrapposta).

                    in realtà, a mio avviso, il fabbisogno cambia in funzione del metabolismo del cane, che a sua volta dipende dallo stile di vita.

                    spesso si dice che gli alimenti iper-proteici vadano bene per i cani che lavorano tanto, il che non è vero.

                    i cani che lavorano tanto (e che consumano molte energie) hanno bisogno di alimenti iper-calorici, casomai!

                    diversamente dall’uomo, sembra che il cane abbia maggior facilità di impiego dei grassi, ma ritengo personalmente sempre e comunque sbagliato utilizzare le proteine a scopo energetico.

                    le proteine hanno altre funzioni, tra cui soprattutto quella plastica, ossia lo sviluppo dei muscoli (lasciamo da parte i meccanismi cellulari, quelli ormonali, quelli immunitari, ecc).

                    la produzione di glucosio a partire dalle proteine (gluconeogenesi) determina produzione secondaria di sostanze non desiderabili, i corpi chetonici, che oltre certi livelli sono tossici.

                    quindi, se si potesse calibrare tutto col bilancino, ritengo che si dovrebbe procedere così:

                    1) prima si determina la giusta quantità di grassi, sia per apporto energetico necessario all’attività intensa/prolungata (ivi compresa la termoregolazione nella stagione fredda) che per veicolo di altri nutrienti (vitamine liposolubili soprattutto)

                    2) poi si determina la giusta quantità di carboidrati, per l’impiego energetico immediato

                    3) infine, avendo già provveduto al fabbisogno energetico, si dovrebbero determinare le proteine necessarie per le loro funzionalità plastiche e non solo

                    va anche considerato che – essendo le crocchette un prodotto disidratato – c’è anche bisogno di “riempire la pancia” al cane…
                    ma nel riempirla, occorre stare attenti che il riempitivo non sia qualcosa che gli possa arrecare problemi da sovraccarico o sovraimpegno a livello metabolico.

                    non so se sono stato utile, in realtà cercando di dire e non dire… anche perchè di fatto quello che ci tenevo ad esprimere era altro: dare al cane tanta carne fresca è un conto; dargli una crocchetta contenente tanta carne è un altro conto!

                    proporre crocchette ispirate all’alimentazione fresca, cercando di dimostrare che sono dettate dalle stesse ragioni e ne conseguono analoghi benefici è, a parer mio, sbagliato

                    #16340
                    Anonimo

                      Ho capito il discorso che stai facendo.
                      Farò qualche ricerca seguendo un po’ le cose che hai elencato, nel mentre finisco il pacco (di 800gr) di questi Farmina e magari chiedo consiglio anche alla veterinaria (che però temo mi proponga cose come hill’s e eukanuba)…

                      Al massimo fra qualche giorno troverete un nuovo topic “AAA cercasi croccantini perfetti per cucciola meticcia iper attiva” ;-)

                      Grazie

                      #16343
                      saphira
                      Utente
                        • @saphira

                        Ciao Acrobata!
                        proprio per le tue stesse titubanze, ho optato per N&D LOW GRAIN, che rispetto alle N&D grain free hanno il 20% di cereali (farro e avena) e tenore proteico più basso.
                        il puppy pollo e melograno ha le proteine al 35%, 4% in più di un normale puppy.
                        http://www.farmina.com/?q=content/product/pollo-e-melograno-puppy
                        le adult hanno le proteine al 30%, un 3% in più rispetto ad un mantenimento per cani di piccola taglia.
                        Potrebbe essere un compromesso da tenere in considerazione ;-)

                        #16344
                        espada
                        Utente
                          • @espada

                          Al massimo fra qualche giorno troverete un nuovo topic “AAA cercasi croccantini perfetti per cucciola meticcia iper attiva” ;-)

                          te lo dico prima: non esistono!
                          :pinch:
                          ci sono sempre rispondenze soggettive che si riscontrano a posteriori e non sono prevedibili a priori solo sulla base di astratte informazioni sugli ingredienti utilizzati.

                          ad esempio, anche le intolleranze possono essere trasmesse dalla madre, non geneticamente, ma durante la gestazione.

                          stai usando comunque un ottimo prodotto, se riuscirai a calibrare bene la razione potresti avere risultati anche migliori che con altri…

                          diversamente farai sempre in tempo a cambiare, sulla base delle motivazioni che suggeriranno il cambiamento

                          #19781
                          Anonimo

                            Salve a tutti amici , il vostro è un forum egregiamente curato nei minimi dettagli di tutto quello che è la mia grande passione la cinofilia .
                            Premesso che sono un nuovo arrivato mi permetto di dire solo questo , i mangimi industriali sono comodissimi e specie il secco per chi ha cani di notevole taglia e piu’ di uno come me (un rottweiler e un dobermann entrambi maschi e di 4 anni circa ) essendo di facile conservazione facendo scorta con sacchi da 15 o ancora meglio 20 kg con la vita sempre piu’ frenetica odierna si puo’ star tranquilli per un bel po’.
                            Nonostante tutto se si abita in campagna bè bisogna per forza di cose procurarsi un bel cassonetto (spesso i pet shop lo regalano) dove custodire le crocchette lontano da animaletti opportunisti attratti dal loro “odore” ma contro le formiche non esiste altro rimedio che il conosciutissimo ZIG ZAG.
                            Chiusa la parentesi “personale” allevare e tirar su cani con questi mangimi che qualcuno in modo dispreggiativo data la natura CARNIVORA del cane definisce pellet è davvero semplice anche grazie agli appositi misurini.
                            Per esperienza personale escludo categoricamente i prodotti che hanno come primo ingrediente i CEREALI maggior riempitivo AMIDACEO dannoso per l’apparato gastrointestinale di tutti i cani .
                            Le “granaglie” semmai sono piu’ indicate per i polli e affini e non per animali di natura carnivora appunto .
                            La dieta ottimale per un cane specie se di notevole taglia dovrebbe essere composta per un 75% di carni anche se non di primo taglio (quando cani e lupi si procurano una preda partono sempre dalle interiora e MAI dal filetto ) , vanno benissimo le frattaglie e per un 25% di verdure appositamente selezionate e finemente sminuzzate (carota, sedano ).
                            Le carni possono tranquillamente essere somministrate crude anzi è di gran lunga meglio perchè l’apparao digerente del cane cosidetto corto e il ph gastrico di gran lunga piu’ acido del nostro non permettono a salmonellosi, brucellosi e via discorrendo di svilupparsi e incredibile a credersi le ossa del pollo tanto demonizzate tali sono solo DOPO LA COTTURA perchè tendono a VETRIFICARE rispetto al loro naturale stato piuttosto flessibile e quindi non pericoloso .
                            Per somministrare cio’ nelle giuste dosi pero’ dovremmo avere a disposizione una intera giornata da dedicare solo ai nostri AMATI AMICI a 4 zampe .
                            Il mangime preconfezionato per quanto possa essere il MIGLIORE in qualita’ e di conseguenza in prezzo resta sempre un prodotto “processato” che ha perso gran parte delle sue proprieta’ nutritive che aveva in origine e i conservanti e gli antiossidanti non si possono mai omettere come invece si puo’ fare per coloranti e altri addizionanti di sapidita’ .
                            Io attualmente somministro ai miei il MONGE superpremium maxi adult e sono ormai 2 anni con risultati di tutto rispetto pero’ almeno per il dobermann in inverno lo reputo un po’ troppo magro e quindi integro con qualche lardello preso in macelleria .
                            Tra i mangimi da me testati è quello poi che ha il tenore di ceneri gregge piu’ basso anche se nonostante la flesciatura al sacco da 15 kg siam passati dai 28 euro a 36 euro attuali .
                            In passato ho avuto cani Corso che ho alimentato per tutto il ciclo vitale e con notevoli costi con la linea tanto demonizzata EUKANUBA ma vi garantisco che non ho mai avuto problemi e i miei cani erano sani e splendevano di vigore vitale .
                            Per concludere chiedo un vostro consiglio data la vostra indiscutibile esperienza escluse le ovvie linee royal ed eukanuba per rottweiler se voi aveste un rott che fa un sano moto giornaliero e vive in campagna all’esterno quale mangime reputereste piu’ idoneo ?
                            Grazie anicipatamente e CORDIALI SALUTI .

                            #19784
                            Admin
                            Admin
                            • Genere: Maschio
                              • @admin

                              ovvie in che senso?
                              Royal Canin, Eukanuba, Purina, Hill’s, ma anche Forza10, godono di maggior notorietà di quanta ne meritino, hanno prodotti mediocri rispetto ai concorrenti della stessa fascia di prezzo.
                              Visto che l’hai citata, la MONGE invece ci sembra decisamente più conveniente, impiega ingredienti appropriati, é italiana e cruelty free…
                              poi ognuno deve farsi la propria idea, nel forum sono recensiti o commentati molti prodotti e c’é anche una sezione dedicata all’alimentazione A CRUDO, più coerente con le opinioni che hai espresso

                              #19793
                              dino0977
                              Utente
                              • Località: Cosenza
                              • Genere: Maschio
                                • @dino0977

                                Attualmente ho un solo Cane Corso e lo alimento come il tuo con Monge Adult Maxi. Penso che sia un’ottima scelta, sia dal punto di vista nutrizionale, sia da quello economico, anche se sinceramente, per pagarlo 36€ ne devo acquistare due sacchi alla volta nei negozi on-line. Logicamente maggiore è la quantità maggiore la scontistica, nei negozi ”fisici”, lo pago decisamente di più.
                                Anch’io ogni tanto integro la dieta del mio cane con qualche cosa di crudo, lo so non è il massimo dal punto di vista della digestione, ma sinceramente ho sempre fatto così ed in tanti anni non ho mai avuto problemi con nessun cane. Per quanto riguarda il tuo trovarlo ”magro”, penso sia una cosa soggettiva, che riguarda il tuo cane, io al contrario devo stare attento con le razioni, perchè altrimenti il mio tende sempre ad ingrassare!
                                Per quello che riguarda le marche di crocchette più famose, la penso come l’Admin, la loro notorietà e di molto superiore alla loro qualità, così come il loro prezzo. Oltre tutto sperimentano sugli animali, ed io sinceramente non ci tengo a nutrire il mio cane sulla sofferenza di altri cani. Il fatto che poi tu ti sia trovato bene, è sempre è comunque un fatto soggettivo dell’animale. Ci sono allevatori e privati che danno granaglie di tutti i tipi ad i loro cani e non hanno apparentemente nessun problema, altri che usano prodotti carissimi e di grandissima qualità, che invece hanno problemi di varia natura.
                                Comunque ciao e benvenuto!

                                #39151
                                tinosan
                                Utente
                                  • @tinosan

                                  Ho saputo da una persona che ha contattato la Farmina, che nei nuovi prodotti hanno eliminato la sepiolite. Nei nuovi sacchi non dovrebbe piu esserci scritto.. chissa’

                                  a casa ho il sacco, quando torno vado a vedere!
                                  speriamo sia così![/quote]

                                  Ho controllato, è vero, sul sacco non compare la sepiolite nella lista ingredienti (ho guardato, però sul low grain)
                                  Quindi è vero, hanno tolto la sepiolite!
                                  Direi che sono più contenta! :)[/quote]

                                  Nel mio pacco compare ancora la Sepiolite, hanno scadenza l’ 08/04/2014. Le ho acquistate a inizio agosto per provarle, però il fatto che contengano uva mi mette un po in apprensione, dato che anni fa ha avuto una pancreatite forse proprio a causa di alcuni chicchi d’uva che le avevo dato, anche se separati dalla buccia e dai semi.

                                  ciao

                                Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 139 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni