Cortisone o Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei per il cane?

Forum Gestione del cane Problemi di Salute Cortisone o Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei per il cane?

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 277 totali)
  • Autore
    Post
  • #34705
    silviap
    Utente
      • @silviap

      io mi ero trovata benissimo con ” ADEQUAN CANINE ” ma si trova in america…mi ha messo in piedi tairol…solamente che lo fermano alla dogana…ci vorrebbe qualcuno che va da quelle parti…
      vi assicuro che è miracoloso !

      #36623
      Admin
      Admin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        DISPLASIA
        Per la mia meticcia Bella, fin da quando era cucciola, il vet. sospettava avesse la displasia all’anca posteriore e mi disse che col passare degli anni mi sarei accorta della zoppia.
        L’anno scorso(novembre2012) l’ho portata dal vet. (diverso del primo che sospettava la displasia) e gli ho chiesto se secondo lui fosse questo e se mi prescriveva qualcosa per “ammorbidire” i sintomi e rallentare la progressione della malattia.
        Essendo che allora sospettavamo una gravidanza, mi prescrisse solo “artikrill” 2 perle al gg per 30 gg e per rx ed altre medicine rimandammo.

        In 2 minuti le ha visitato l’anca e fatto una puntura, senza conoscere il cane e tanto meno chiedermi se avesse qualche patologia per la quale non poteva iniettarli quel medicinale.
        Saro’ esagerata e ansiosa io, pero’!
        Comunque dopo mi ha detto di averle fatto un antinfiammatori, e mi ha detto che dovremmo prendere un appuntamento per un radiografia per vedere esattamente di cosa si tratta.
        Per ora mi ha prescritto “onsior” 20 mg 1/gg per 15/gg + artikril 1/gg

        per completezza informativa riportiamo anche qualche informazione su ONSIOR (a quanto pare, di FANS per uso veterinario ce ne sono davvero tanti)

        Administrator Components

        nota: esiste anche in versione iniettabile per via sottocutanea

        CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
        Prodotti antinfiammatori ed antireumatici, non steroidei.

        PRINCIPI ATTIVI
        Robenacoxib (5 mg – 10 mg – 20 mg – 40 mg).

        ECCIPIENTI
        Lievito in polvere, cellulosa microcristallina, aroma artificiale alla carne di bovino, cellulosa in polvere, povidone (K-30), crospovidone, silice colloidale anidra, magnesio stearato.

        INDICAZIONI
        Trattamento del dolore e dell’infiammazione associati ad osteoartritecronica nei cani.

        CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
        Non usare in cani affetti da ulcera gastrointestinale o insufficienzaepatica. Non usare contemporaneamente a corticosteroidi o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Non usare in caso di ipersensibilita’ al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

        SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.
        In cani sani giovani dell’eta’ di 5-6 mesi, la somministrazione di robenacoxib per via orale ad elevati sovradosaggi (4, 6, o 10 mg/kg/die per 6 mesi) non ha causato alcun sintomo di tossicita’, compresa l’assenza di tossicita’ gastrointestinale, renale o epatica e nessun effetto sul tempo di emorragia. Il robenacoxib non ha causato effetti negativi sulle cartilagini o sulle articolazioni. Come con qualsiasi FANS, il sovradosaggio puo’ causare tossicita’ gastrointestinale, renale o epatica in cani sensibili o con funzionalita’ compromessa. Non esiste alcun antidoto specifico. Si raccomanda una terapia sintomatica di supporto mediante la somministrazione di agenti protettori della mucosa gastrica ed intestinale e l’infusione di soluzione salina isotonica.

        USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE
        Orale.

        POSOLOGIA
        La dose raccomandata di robenacoxib e’ di 1 mg/kg di peso corporeo con limiti compresi fra 1 e 2 mg/kg. Somministrare una volta al giorno, sempre alla stesa ora. Normalmente si osserva una risposta clinica nelgiro di una settimana. Il trattamento va sospeso dopo 10 giorni nel caso in cui non sia evidente alcun miglioramento clinico. Per il trattamento a lungo termine, una volta evidenziata una risposta clinica, si puo’ aggiustare la dose di prodotto al livello efficace individuale piu’ basso considerando che il grado di dolore e l’infiammazione associate all’osteoartrite cronica possono variare nel tempo. Non somministrare con del cibo in quanto le prove cliniche hanno dimostrato una migliore efficacia del robenacoxib quando somministrato senza cibo o almeno30 minuti prima o dopo il pasto. Le compresse sono aromatizzate e vengono assunte volontariamente dalla maggior parte dei cani; non devono essere divise o spezzate.

        CONSERVAZIONE
        Periodo di validita’ del medicinale veterinario confezionato per la vendita: 4 anni. Non conservare a temperatura superiore a 25 gradi C.

        AVVERTENZE
        Negli studi clinici si e’ osservata una risposta inadeguata al trattamento nel 10-15% dei cani. La sicurezza del medicinale veterinario none’ stata stabilita in cani con peso inferiore a 2,5 kg o con meno di 3 mesi di eta’. Per terapie a lungo termine, si devono monitorare gli enzimi epatici all’inizio della terapia, ad esempio dopo 2, 4 e 8 settimane. Dopodiche’ si raccomanda di continuare un monitoraggio regolare, ad esempio ogni 3-6 mesi. La terapia deve essere sospesa se l’attivita’ degli enzimi epatici aumenta significativamente o se il cane presenta sintomi clinici quali anoressia, apatia o vomito in associazione ad un livello elevato degli enzimi epatici. L’impiego in cani con insufficienza cardiaca o renale o in cani disidratati, ipovolemici o ipotesi puo’ aggiungere un fattore di rischio. Qualora tale uso non possa essere evitato, e’ opportuno tenere accuratamente sotto controllo questicani. Impiegare questo prodotto con estrema cautela in cani a rischiodi ulcere gastrointestinali o nel caso in cui il cane abbia mostrato in precedenza intolleranza ad altri FANS. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali: lavarsi le mani dopo l’uso del medicinale veterinario. Nei bambini piccoli, l’ingestione accidentale aumenta i rischi di effetti avversi ai FANS. Nelle donne in gravidanza, soprattutto a termine gravidanza, una prolungata esposizione dermica aumenta il rischio di chiusura prematura del dotto arterioso del feto. Sovradosaggio: in cani sani giovani dell’eta’ di 5-6 mesi, la somministrazione di robenacoxib per viaorale ad elevati sovradosaggi (4, 6, o 10 mg/kg/die per 6 mesi) non ha causato alcun sintomo di tossicita’, compresa l’assenza di tossicita’ gastrointestinale, renale o epatica e nessun effetto sul tempo di emorragia. Il robenacoxib non ha causato effetti negativi sulle cartilagini o sulle articolazioni. Come con qualsiasi FANS, il sovradosaggio puo’ causare tossicita’ gastrointestinale, renale o epatica in cani sensibili o con funzionalita’ compromessa. Non esiste alcun antidoto specifico. Si raccomanda una terapia sintomatica di supporto mediante la somministrazione di agenti protettori della mucosa gastrica ed intestinale e l’infusione di soluzione salina isotonica. Incompatibilita’: nonpertinente.

        INTERAZIONI
        Non deve essere somministrato in associazione con altri FANS. Il trattamento precedente con altri medicinali antinfiammatori puo’ causare ulteriori effetti avversi o potenziarli e, pertanto si deve rispettare un periodo privo di trattamenti con queste sostanze della durata di almeno 24 ore prima dell’inizio del trattamento. Il periodo privo di trattamenti deve tuttavia tener conto delle proprieta’ farmacocinetiche dei prodotti impiegati in precedenza. Il trattamento in associazione a medicinali che esercitano un’azione sul flusso renale, come ad esempioi diuretici o gli inibitori dell’enzima convertitore dell’angiotensina (ACE-inibitori), deve essere monitorato clinicamente. Si deve evitare la somministrazione concomitante di sostanze potenzialmente nefrotossiche in quanto potrebbe verificarsi un aumento del rischio di tossicita’ renale. L’uso concomitante di altre sostanze attive che hanno un elevato potere di legame con le proteine puo’ competere con il robenacoxib nell’instaurare questo legame e determinare cosi’ degli effetti tossici.

        EFFETTI INDESIDERATI
        Reazioni avverse di tipo gastrointestinale sono state segnalate moltocomunemente, ma la maggior parte dei casi e’ risultata lieve e si e’ risolta senza alcun trattamento. Vomito e feci molli sono risultati molto comuni, una diminuzione dell’appetito e diarrea sono risultati comuni mentre la presenza di sangue nelle feci e’ risultata non comune. In cani trattati fino a 2 settimane non si e’ osservato alcun aumento dell’attivita’ degli enzimi epatici. Tuttavia, con trattamenti a lungo termine l’aumento dell’attivita’ degli enzimi epatici e’ risultata comune. Nella maggior parte dei casi non erano presenti sintomi clinici el’attivita’ degli enzimi epatici si e’ stabilizzata oppure e’ diminuita con il proseguimento del trattamento. L’aumento dell’attivita’ degli enzimi epatici associata a sintomi clinici quali anoressia, apatia ovomito e’ risultata non comune. In casi molto rari, potrebbe essere osservata letargia.

        #37037
        silviap
        Utente
          • @silviap

          …ragazzi…il PREVICOX…ha ammazzato decine di cani qui in liguria e alcuni vet dicevano che probabilmente erano cani che già avevano problemi di fegato …ma non è assolutamente vero…OKKIO GENTE !!!

          #37058
          Daniele
          Utente
            • @messico

            Personalmento il Previcox mi stava facendo lentamente ammosciando il cane (qui parlo di Rocky), me l’hanno prescritto per la sciatalgia.
            Da una parte migliorava il movimento nel distendersi, ma l’appetito e la vitalita’ calavano, mi sono fermato alla 18a pastiglia e in 3/4 giorni sono tornati appetito e vitalita’. Il mio e’ un caso particolare, ma solo a posteriori ho saputo delle informazioni (attendibili o meno) che girano su Previcox.

            #37064
            silviap
            Utente
              • @silviap

              …e meno male !!!

              #37094
              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                è importante tenere a mente che TUTTI questi farmaci comportano dei rischi, la valutazione di opportunità d’impiego non sempre è agevole…

                la mia veterinaria quando ho avuto bisogno (per Eddington) di Rimadyl me l’ha fatto prendere per il minimo indispensabile, quando ho avuto bisogno di Trocoxil addirittura m’ha fatto le analisi del sangue

                Contenuto nascosto
                Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.
                Attachments:
                #37102
                bella_snoopy
                Utente
                  • @bella_snoopy

                  …ragazzi…il PREVICOX…ha ammazzato decine di cani qui in liguria e alcuni vet dicevano che probabilmente erano cani che già avevano problemi di fegato …ma non è assolutamente vero…OKKIO GENTE !!!

                  Scusa la domanda Silviap… ho visto che questo Previcox è un Antinfiammatorio non steroideo come l’onsior. Ma hanno qualcosa in comune???Sai se è sconsigliato anche l’onsior?

                  Grazie in anticipo

                  #37103
                  bella_snoopy
                  Utente
                    • @bella_snoopy

                    è importante tenere a mente che TUTTI questi farmaci comportano dei rischi, la valutazione di opportunità d’impiego non sempre è agevole…

                    la mia veterinaria quando ho avuto bisogno (per Eddington) di Rimadyl me l’ha fatto prendere per il minimo indispensabile, quando ho avuto bisogno di Trocoxil addirittura m’ha fatto le analisi del sangue

                    Hai perfettamente ragione, ma ogni volta che,PURTROPPO, bisogna dare un farmaco al proprio cucciolo, si cerca sempre di trovare il meno “invasivo”…per quanto sia possibile :unsure:

                    #37106
                    Admin
                    Admin
                    • Genere: Maschio
                      • @admin

                      Scusa la domanda Silviap… ho visto che questo Previcox è un Antinfiammatorio non steroideo come l’onsior. Ma hanno qualcosa in comune???Sai se è sconsigliato anche l’onsior?

                      scusami Federica, TUTTI I PRODOTTI citati in questo topic sono Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (FANS)

                      sai quali sarebbero invece quelli “steroidei”?
                      le diverse forme di cortisone!
                      che però si preferisce tenere come ultima spiaggia (o meglio penultima, poi vengono i palliativi, ma non addentriamoci nella terapia del dolore, almeno io non ne sono competente)

                      ti faccio qualche esempio di FANS che noi umani utilizziamo con una certa leggerezza?
                      Moment, Aulin, Brufen, Aspirina…

                      in questo sito c’è uno schemino che ti mostra in quanti sottogruppi si possono classificare:
                      http://www.my-personaltrainer.it/salute/classificazione-fans.html

                      (guarda il PRINCIPIO ATTIVO e non il nome commerciale, per capire a quale classe appartiene ciascuno di questi di cui stiamo parlando! ma poi ci sono anche considerazioni da fare sul dosaggio e sui fattori soggettivi del paziente, non possiamo fare allarmismi o diffondere generalizzazioni che non sono esatte!)

                      consiglio di leggere questa ricerca, mi sembra molto semplice da comprendere eppure evidenzia molti aspetti meritevoli di attenzione:
                      http://xfiles.farmacia.uniba.it/farmol/didattica_web/64/argomenti/FANS.pdf

                      Attachments:
                      #37110
                      bella_snoopy
                      Utente
                        • @bella_snoopy

                        Grazie.
                        Mi leggo con calma i link che mi hai mandato

                        #37310
                        silviap
                        Utente
                          • @silviap

                          scusami…non credo siano allarmismi ingiustificati…più di un vet mi ha detto della morte di decine di cani a causa del previcox…al’inizio si pensava che avessero patologie non diagnosticate..poi purtroppo si è avuto notizie anche di cani molto giovani…io riferisco quello che mi hanno detto 3 vet…uno di pietra ligure (omotossicologo/omeopata ) l’altro di imperia e il terzo di calice…ad alcuni è stata fatta autopsia…risultato…fegato spappolato…poi…può essere solo allarmismo…non sò…io ho preferito avvertire…

                          #37337
                          espada
                          Utente
                            • @espada

                            certo, fai bene ad avvertire… ma bisognerebbe capire se magari è stato sbagliato il dosaggio oppure se si trattava di cani ai quali avrebbe fatto male anche un altro prodotto (e non erano state effettuate le necessarie analisi preventive)…

                            #37353
                            silviap
                            Utente
                              • @silviap

                              i vet che mi hanno avvertito mi hanno solo informato che erano cani che non avevano mai manifestato prima problemi di salute particolari…sopratutto i cuccioloni…

                              #39636
                              mccaw
                              Moderatore
                                • @mccaw

                                visto che purtroppo è arrivato il momento di usarlo (e costa un occhio della testa!!!) vi presento questo articolo che illustra il funzionamento del TROCOXIL, del quale allego anche la scheda tecnica scaricata dal sito del produttore.

                                sperando sia utile, ciao

                                http://www.vetjournal.it/approfondimento.php?codnotizia=3801

                                Un FANS a somministrazione mensile per l’osteoartrite canina
                                Presentato a Parigi il mavacoxib, anti COX-2 per il trattamento continuo del dolore e dell’infiammazione

                                Copio, incollo e stampo quanto hai riportato.
                                Io nei momenti in cui la zoppia incide gli somministro il Metacam come da consiglio veterinario.
                                Cerco di darglielo il meno possibile, e questo Trocoxil mi sembra che prometta bene. Alla prossima visita gli chiedo alla veterinaria.

                                #39640
                                espada
                                Utente
                                  • @espada

                                  Copio, incollo e stampo quanto hai riportato.
                                  Io nei momenti in cui la zoppia incide gli somministro il Metacam come da consiglio veterinario.
                                  Cerco di darglielo il meno possibile, e questo Trocoxil mi sembra che prometta bene. Alla prossima visita gli chiedo alla veterinaria.

                                  il Metacam (come il Rimadyl) ha un effetto più rapido e meno duraturo, quindi a mio parere trova il suo impiego ideale nei casi traumatici, di dolore che sopravviene improvvisamente

                                  il Trocoxil è invece progettato per i dolori cronici, le terapie di lungo periodo, secondo un protocollo di somministrazione che dura 5 mesi.

                                  io (facendo i debiti gesti apotropaici) l’ho dato per l’ultima volta a fine giugno, spero di non dover ricorrere più a questi farmaci… anche perchè più si va avanti con l’età e più aumentano i rischi

                                Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 277 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni