Dieta Barf Amstaff allergico

Forum Gestione del cane Alimentazione Naturale Dieta Barf Amstaff allergico

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ela 1 anno, 9 mesi fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #262959

    bejido
    Utente
      • @bejido

      Buonasera a tutti,
      scrivo perché io e la mia compagna abbiamo un Amstaff (Thor) di circa 4 anni, che da svariato tempo ha presentato problematiche che inizialmente si credeva fossero collegate ad un fattore di stress (quindi psicologico, per cose sulle quali non mi dilungo a meno che qualcuno non ritenga che possano essere rilevanti), ovvero perdita del pelo in alcuni piccoli punti, gonfiore delle zampe che lo hanno portato a grattarsi freneticamente fino a spellarsi.
      Alla fine abbiamo fatto le analisi di Thor, ed é emerso che “con il pannello UNITEST sono stati identificati livelli elevati di IgE allergene-specifiche nei confronti di: pollini di graminacee, pollini di erbe infestanti, pollini di alberi, acari”.
      Noi siamo in aperta campagna, ma il suo “territorio” é circoscritto in una porzione mattonata.
      In virtú di quanto emerso dalle analisi, il veterinario ha prescritto un “terapia di iposensibilizzazione nei confronti di pollini di graminacee, pollini di erbe infestanti, acari”. Ovviamente qualche dettaglio in piú nei documenti é presente, ma orientativamente la situazione é questa… inizialmente gli é stato somministrato dunque un vaccino sperimentale per questa terapia, al quale non ha risposto positivamente.
      Successivamente gli é stato somministrato Apoquel, con il quale sembrava si stesse risolvendo, ma dopo 3 mesi circa siamo tornati punto e a capo.
      Dunque gli é stata segnata un’altra terapia per bocca, consistente in Deltacortene, Keforal e Ranitidina. Sembrava rispondere bene, ma a causa della sua cardiopatia abbiamo dovuto interrompere per non causare altri tipi di danni.
      A questo punto é subentrato un altro vaccino sperimentale, il Citopoint, con il quale sembra anche qui rispondere positivamente ma non al punto di eliminare il problema. Avendo ancora in circolo, a detta del veterinario, il cortisone, dobbiamo somministrarlo nuovamente per verificarne i concreti risultati.
      Con la speranza peró di poter risolvere il problema, stiamo comunque cercando di capire se questa sia l’unica strada da percorrere dovendosi accontentare degli scarsi risultati o se potevano esserci altri tentativi. In tal senso, una nostra conoscente ci ha suggerito una dieta Barf, stabilita da una clinica dove sarebbe disposta a portarci. Anche il veterinario che lo segue sostiene che alcuni alimenti possono aiutare a sopperire a questo prurito.
      Ció che mi chiedevo é innanzitutto se puó esserci qualche reale relazione tra la patologia riscontrata (o gli effetti di prurito, nello specifico) e questa tipologia di dieta, se effettivamente puó aiutare, in cosa consiste e se puó scaturire in altri tipi di problematiche. Insomma utilitá, pro e contro.
      Eventualmente ben accetto é dove poter acquistare.

      Grazie in anticipo, come sempre, per il tempo dedicatoci. :)

      #262964

      Admin
      Admin
      • Genere: Maschio
        • @admin

        io sono tendenzialmente contrario alla BARF e proprio per questo non l’ho mai presa in considerazione. ciò in quanto non ritengo ottimali le proporzioni tra i principali ingredienti, la somministrazione di ossa e di trippa cruda, ecc. ricordiamoci che BARF è un sistema ben preciso e prevede regole ben precise.

        per un cane che ha l’allergia agli acari, invece, una dieta naturale fatta in casa è comunque opportuna.

        #262967

        gabry
        Utente
          • @gabry

          Buongiorno,mi sento di risponderti in quanto anche io ho un amstaf di quasi 5 anni che oltre ad avere problemi di dermatite soffre anche di IBD,come ha scritto l’Admin è vero che la Barf è un pochino problematica,comunque io conosco infinita di persone che ai loro cani fanno barf,io stessa l ho provata sul mio cane ma purtroppo essendo che ha questa patologia cronica intestinale è stato un massacro sia a livello di pelle che di intestino.Però potresti provare la casalinga con carne verdure e pochi carboidrati e vedere come va,sempre seguiti da vet nutrizionista.

          1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
          #262972

          bejido
          Utente
            • @bejido

            Purtroppo per un fattore di tempo diventa complicato, poco fattibile, cucinare costantemente per lui, infatti fu proposta inizialmente dal veterinario ma non abbiamo modo di somministrargliela con costanza, al di lá del fatto che stando fuori tutto il giorno tutti i giorni, comunque quelle volte in cui si puó fare diventerebbe un grosso sacrificio.

            #262976

            brian
            Utente
              • @brian

              Purtroppo per un fattore di tempo diventa complicato, poco fattibile, cucinare costantemente per lui, infatti fu proposta inizialmente dal veterinario ma non abbiamo modo di somministrargliela con costanza, al di lá del fatto che stando fuori tutto il giorno tutti i giorni, comunque quelle volte in cui si puó fare diventerebbe un grosso sacrificio.

              Probabilmente mi sfugge qualcosa, ma se non hai tempo per cucinare, come avresti il tempo per la barf?

              Anche se la preparassi tutta prima c’è sempre bisogno di farla scongelare, quindi a livello temporale siamo lì

              2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
              #263020

              bejido
              Utente
                • @bejido

                <blockquote class=”d4pbbc-quote”>

                <a href=”https://www.canedifamiglia.it/forum/discussione/dieta-barf-amstaff-allergico/#post-262972″ rel=”nofollow” data-wpel-link=”internal”>bejido wrote:</a>

                Purtroppo per un fattore di tempo diventa complicato, poco fattibile, cucinare costantemente per lui, infatti fu proposta inizialmente dal veterinario ma non abbiamo modo di somministrargliela con costanza, al di lá del fatto che stando fuori tutto il giorno tutti i giorni, comunque quelle volte in cui si puó fare diventerebbe un grosso sacrificio.

                </blockquote>
                Probabilmente mi sfugge qualcosa, ma se non hai tempo per cucinare, come avresti il tempo per la barf?

                Anche se la preparassi tutta prima c’è sempre bisogno di farla scongelare, quindi a livello temporale siamo lì

                Mi hanno detto che si possono comprare pasti giá preparati, poi non sapendo nemmeno esattamente di cosa si tratta, non saprei… scongelare qualcosa poi non é un problema in quanto la mia compagna all’ora di pranzo é a casa.
                Chiedevo informazioni a 360 gradi appositamente. :)

                #263022

                Admin
                Admin
                • Genere: Maschio
                  • @admin

                  io purtroppo non sono la persona più esperta per quanto riguarda la BARF; in questa sezione del forum (alimentazione naturale) ci sono tantissimi topic dai quali prendere spunto e il miglior consiglio che posso dare è di cominciare a dare un’occhiata per vedere quali possono essere più utili.
                  mi raccomando di non limitarti a questo:

                  Cane con dermatite alimentato dieta BARF


                  e quest’altro:

                  Dieta BARF per cane con IBD (infiammazione intestinale cronica)

                  provo intanto a taggare le amiche che sono più esperte @sio @ellyebrando @furaha @ing

                  sinceramente non me la sento di impostarti io un piano dietetico, rimango a disposizione per darti pareri e consultare fonti più autorevoli su quesiti specifici, ma se io personalmente dovessi scegliere l’alimentazione naturale prevederei una dieta con alimenti cotti e non crudi.

                  #263026

                  furaha
                  Utente
                    • @furaha

                    Ciao, i croccantini di buona qualità possono essere una valida alimentazione anche per cani con particolari allergie. Tuttavia, se il problema sono gli acari, sarebbe meglio un’alimentazione fresca (cruda o cotta appunto), perché nei sacchi dei croccantini possono depositarsi batteri e acari. Certamente cambiare alimentazione non credo possa sconfiggere un’allergia alle graminacee, ma per il resto puoi fare un tentativo. Alla fine, tentar non nuoce! Hai fatto bene a sospendere il cortisone se il cane è cardiopatico.

                    1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                    #263175

                    ela
                    Moderatore
                    • Località: Pavia
                    • Genere: Femmina
                      • @ela

                      Ciao, io qualche tempo fa ho iniziato ad interessarmi alla Barf, ma ho trovato il tutto parecchio complicato. Essendo terribilmente ansiosa e conoscendo i miei “polli”, avrei tritato le ossa, quindi avrei comunque deciso di preparare in prima persona i pasti, con conseguente impiego di tempo.
                      Per questo sto valutando la dieta casalinga con alimenti cotti, come facevo in passato. Non vorrei dire una sciocchezza, ma il cucinato può essere messo sotto vuoto.

                    Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

                    Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                      Ultime Discussioni