cucciolo di bouledogue francese

Forum Le diverse razze di cani Cani da Compagnia cucciolo di bouledogue francese

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 2 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #135543

    lidia
    Utente
      • @lidia

      Rieccomi!
      Ho due domande
      1. o visto dei cuccioli di bouledogue che sicuramente sono “originali” (diffidate delle imitazioni!) da un allevatore di Roma https://www.annuncianimali .it/annunci/cuccioli/italia/in-vendita

      che gli devo chiedere di darmi tra documenti, pedigree, che io non so nemmeno come so fatti :)?

      2. quando lo porto a casa come mi devo attrezzare? Come mi devo comportare? E il gatto? Non è il mio primo cane, ma è il mio primo bouledogue!

      #135546

      lori
      Moderatore
        • @lori

        Non darei molta fiducia ad un allevatore che inserisce annunci di vendita sul web.

        Se acquisti un cucciolo, questo deve essere fornito di pedigree altrimenti viene considerato un meticcio e non dovrebbe essere venduto.

        #135555

        Admin
        Admin
        • Genere: Maschio
          • @admin

          in questo forum non amiamo parlare di allevatori, quindi non potremo darti un’opinione se sia davvero “originale” o “imitazione”.
          anche per questo ho scollegato il link che hai pubblicato.

          non ti dispiacere, ma se non sai cos’è un pedigree, come puoi pensare di saper riconoscere un “originale”, per dire che lo è “sicuramente”?

          riguardo all’accoglienza del cucciolo a casa, ti invito a leggere il topic dedicato:

          arriva il cucciolo a casa: consigli e accortezze

          sulla convivenza tra cani e gatti puoi leggere anche quest’altro topic:

          convivenza tra Gatti e Cani

          ciao

          #135561

          boxerina77
          Utente
            • @boxerina77

            Ti consiglio di guardare la lista allevatori ell’Enci e quella del forum ufficiale del Club CBFI, il pedigree è solo quello ENCI, adesso ti spacciano per pedigree anche una sorta di certificato di razza che non ha valore, un cucciolo può costare dal 1200 ai 2000 euro, richiedi sempre gli esami dei genitori per l’esenzione da malattie congenite tipo patella, oculopatie e cuore. Vanne a vedere diversi, mai fermarti al primo, il Bouledogue è un cane molto delicato, ciò comporta che bisogna essere consapevoli di dover eventualmente spendere parecchio per problemi di salute, non è detto, ma spesso soffrono di palato molle e IBD. I soli colori ammessi sono il Caille, il Bringee e il fulvo, non sono ammessi e quindi non possono avere pedigree bouledogue blu o colori diversi da quelli che ho citato.
            Per favore con comprate cani bouledogue da negozi o cagnari, non sapete a cosa andate incontro, e soprattutto la sofferenza che questi piccolini devono affrontare.
            Qui mi attirerò le ire ma da persona che ne ha due dico che il Bouledogue non è un cane per tutti, non prendetelo solo perché adesso va di moda e c’è l’hanno tutte le celebrità, è un cane che ha bisogno di cure quotidiane è accorgimenti particolari per via del muso schiacciato, della sua schiena etc.

            #135566

            Anonimo

              non prendetelo solo perché adesso va di moda e c’è l’hanno tutte le celebrità, è un cane che ha bisogno di cure quotidiane è accorgimenti particolari per via del muso schiacciato, della sua schiena etc.

              non va nemmeno esagerato il suo stato di salute; delicato rispetto a cani più rustici sicuramente si, ma non è l’unica razza delicata esistente; già rispetto ad un boxer o un carlino, per fare solo 2 esempi di cani che ho avuto, non direi proprio che richiede di più accortezze…
              Se è vero che vi sono molti possessori di bouledogue che hanno riscontrato problemi di salute, è anche vero che ve ne sono altri che hanno avuto esperienze diverse.
              Inoltre, a parte poche razze ancora non rovinate dalla selezione, la maggior parte delle razze hanno le loro rogne specifiche come sanno i vari possessori…
              basta prenderlo di razza (pedigree e buona selezione, anche di un privato) ed avere un po’ di accortezze nell’alimentazione e nella gestione. Non credo di essere l’unico possessore di bouledogue a non aver mai avuto problemi di salute col cane…
              Certo se si cerca una razza rustica non è l’ideale; però non lo demonizzerei in maniera eccessiva. Ne ho visti esemplari di 14 anni correre nel parco, e per me è un età rispettabile per un cane.
              Secondo me il discorso è diverso, ad es lo staffy è un cane molto più resistente, ma è anche un cane completamente differente; pieno di energia e indomabile; dopo un ora che lo guardi ti gira la testa, pensi ‘ok ora è morto’, e dopo un po’ si rialza e ricomincia da capo…
              Non è che uno è meglio di un altro, ma se una persona è pigra diciamo che il bullo è molto più adatto dello staffy.
              io credo che oltre a considerazioni di delicatezza si dovrebbe dire che tipo di carattere molto particolare ha il bouledogue, la sua testardaggine e bassa ricettività ai comandi (se lo si paragona ad es a un pastore tedesco o a un border collie, appare evidente la minore duttilità; ad es. chi vuole trascorrere tante ore lavorandoci insieme, farebbe bene ad orientarsi su altre razze ); il suo non essere adatto a fare la guardia, la caccia, il soffrire in maniera forte il caldo eccessivo, per cui portarlo in spiaggia non è sempre fattibile etc
              Insomma bisogna vedere cosa uno vuole dal cane.
              Ovviamente ha anche tanti, ma tanti pregi, io credo che non mi sposterò da questa razza perché mi sta dando tante soddisfazioni; occorre solo sapere che richiede certe attenzioni (volete dargli un cibo economico da due lire, come si fa con certi cani da caccia o da pastore ? scordatevelo), tutto qua…

              #135569

              angelica
              Admin
                • @angelica

                (pedigree e buona selezione, anche di un privato)

                …?
                Un privato fa buona selezione?
                Un privato fa selezione?

                #135571

                Anonimo

                  Provo a rispondere col Cell, perdonami gli errori del t9. Quello che volevo dire è che se un privato prende un buon cane e lo fa accoppiare con un altro buon esemplare, entrambi con pedigree e non parenti tra loro, facendo tutto gli esami del caso, si può avere un buon cucciolo. Infatti basta vedere chi ha preso cuccioli da privati con pedigree e si è trovato bene. L’equazione privato = cucciolo problematico è imho scorretta, anche se il risultato è il frutto del lavoro di due differenti allevatori. Posso anche dire di aver saputo di varie scorrettezze commesse da allevatori blasonati, per cui mi spingo oltre e dico che anche l’equazione allevatore = cucciolo sano è scorretta, ed anche qui purtroppo l’esperienza lo dimostra. Ciò non toglie, se colgo correttamente il senso delle tue domande, che un allevamento è il posto migliore dove acquistare il cane, così come che la maggior parte delle truffe avvenga da privati.. Ma non escluderei che un privato serio, soprattutto se scrupoloso è si documenta, non possa avere dei bei cuccioli…

                  #135572

                  Admin
                  Admin
                  • Genere: Maschio
                    • @admin

                    certo, ogni equazione è scorretta.

                    ma i “privati” rarissimamente fanno “selezione”.

                    un apparentemente ottimo soggetto, accoppiato con un un altro apparentemente ottimo soggetto, tra loro non consanguinei, possono dare figli con problemi.
                    l’unica certezza è che daranno figli tra loro disomogenei: alcuni con più caratteri del padre, altri più della madre, ecc.

                    ciò in quanto la totale assenza di consanguineità (anche negli ascendenti) porta a non fissare determinate caratteristiche.

                    chi fa “selezione” studia le linee di sangue e in alcuni casi può accoppiare anche in consanguineità, dipende da tanti fattori.
                    vedi il topic:
                    https://www.canedifamiglia.it/forum/discussione/allevamento-selezione-dei-caratteri-del-cane

                    è più frequente trovare un “selezionatore” competente tra chi esercita professionalmente l’allevamento di cani (quindi ha un affisso) e ottiene risultati non soltanto espositivi, ma anche nella reputazione che deriva al nome del suo affisso, perché “nell’ambiente” le situazioni problematiche si vengono a sapere abbastanza facilmente.

                    poi è ovvio che una buona cucciolata può nascere (più per fortuna che per merito) anche da un semplice appassionato, o persino da un accoppiamento casuale, ma è un discorso un po’ diverso dal ricercare una qualche forma di selezione

                    ;-)

                    #135586

                    ela
                    Moderatore
                    • Località: Pavia
                    • Genere: Femmina
                      • @ela

                      Sono d’accordo con Romeo. Come proprietaria di un Carlino posso dire che ci sono mille accortezze in più da tenere presenti rispetto ad un cane più rustico, ma non è che siano proprio così delicati.
                      Dana, che pesa il giusto ed è sana, sta avendo meno problemi con questo caldo rispetto Stella che è ormai anziana. Mi aspettavo un cane parecchio più delicato quando l’abbiamo presa l’anno scorso. Certo non puoi pensare di portare questo tipo di cani a fare passeggiate in spiaggia a mezzogiorno (ma non ci porterei nessun tipo di cane).

                      Per la selezione da privati, non saprei. Non ho mai fatto accoppiare una mia canina, ma ricordo che ai tempi del pastore tedesco l’allevatore stesso mi disse di andare da lui in caso si volesse fare cucciolate. Non so se si usi ancora o se lui fosse un’eccezione. Ad ogni modo non escluderei a priori un cucciolo proveniente da privati assennati.

                      #135588

                      boxerina77
                      Utente
                        • @boxerina77

                        Il Bouledogue è comunque un cane più delicato di altri, con il caldo va tenuto in casa, no a passeggiate lunghe, anzi, super corte, spesso soffre di problemi gastrointestinali, il mio discorso è che ora essendo un cane di moda in giro c’è di tutto, quindi la maggior parte dei Bulli sono pieni di problemi. Romeo è stato fortunato, io l’ho preso da un allevatore con genitori campioni italiani, certificati, eppure il mio ha un sacco di problemi, sarà lui il più sfortunato della cucciolata, ma sta di fatto che siamo sempre dal vet. Vedo e sento molte persone che prendono bulli poi li danno via perché non possono permettersi le continue cure o perché si accorgono che il cane non è la razza giusta per loro…io voglio solo dire che il Boule è un cane meraviglioso per il suo,carattere, è buffo, ha delle espressioni che non ha nessuno, nonostante i problemi ne prenderei altri 3/4 ma deve essere un acquisto consapevole dal mio punto di vista.
                        Poi i casi fortunati e le eccezioni ci sono sempre, io ho avuto sempre boxer, il mio primo ha vissuto 11 anni e mezzo senza avere mai e dico mai niente, nessuna patologia. E i boxer si sa che sono molto delicati e predisposti a a diverse malattie.
                        Per Lidia quindi il mio consiglio è di vederne diversi prima di scegliere e di non avere fretta, di farsi dare copia dei certificati di esenzione delle malattie dei genitori e un certificato del vet di buona salute oltre al pedigree ovviamente.

                        #135591

                        Anonimo

                          @admin
                          è per me un argomento di scarso interesse e non vorrei perderci più di tanto, visto che mi premeva dire che nell’acquisto di un bouledogue vi sono anche altri fattori importanti da prendere in considerazione.
                          Fatta questa premessa: sono d’accordo in linea di massima se mi parli della tua vicina che incontra un altro cane per strada e dice: che bel cane, vogliamo farli accoppiare ?
                          ma la categoria dei privati è molto più ampia di questa, ed è sicuramente possibile acquistare un bouledogue sano da un privato, su questo non ci piove, visto che è un’esperienza di molti e facilmente appurabile nella pratica.
                          Per es persone appassionate di esposizioni o di lavoro, che hanno cani premiati e selezionati e che attraversano pure l’Italia per far accoppiare il loro cane su una determinata linea di sangue (ne conosco alcuni che sono andati all’estero), consigliata dal loro allevatore. Non serve una scienza ma spesso solo una grande disponibilità economica e persone preparate, per quanto chi fa l’esperienza sa che è molto impegnativa, tutte cose che si trovano in buoni centri di lavoro o presso allevamenti seri. Perché un buon allevatore non ti abbandona dopo che hai acquistato il cucciolo.
                          detto ciò romeo l’ho preso da un allevatore, e non sono certo contrario agli allevamenti anzi… è solo che con l’esperienza ti disinnamori e vedi tante cose brutte sia negli allevamenti che nelle gare; il che non vuol dire che uno deve generalizzare, ma il dire l’ho preso in quell’allevamento famoso non dimostra granchè purtroppo…
                          almeno questa è la mia esperienza personale…

                          @boxerina
                          capisco che dici, e in parte lo condivido; mi aspetto che romeo abbia una grave malattia tra qualche anno, e so che è una razza delicata e che il suo stato di salute si deve in parte alle mie cure, e in parte ala fortuna e al lavoro dell’allevatore, ma va detto che fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce.
                          E’ ovvio che nei forum si trovino tanti proprietari di bulli che hanno problemi di salute, perchè se un cane sta bene non è che si scrivono post; per lo meno io non scrivo: “anche oggi romeo è sano e corre felice”…
                          Noi coi boxer abbiamo avuto parecchi problemi, soprattutto in passato, coi primi che abbiamo preso, quando eravamo inesperti (e ci siamo sempre rivolti ad allevatori fra i più famosi del lazio (va detto che alcuni di loro ci hanno rimborsato operazioni chirurgiche o fatte fare gratis da loro medici), pagandoli non poco).

                          Devo fare qualcosa per l’uso delle parentesi tonde, non mi capisco neanche io :lol:

                          col tempo ho iniziato a vedere una marea di problemi in tante razze; ci sono le razze rustiche ma sono poche, e anche li la selezione per esposizioni stà rovinando parecchio i cani; per lo staffy per es. gli esemplari da lavoro sono eccezionali, ma quelli da esposizione manifestano (non sempre ovvio) displasia, problemi al cuore, agli occhi etc etc
                          Il buledogue sicuramente è una razza delicata, e chi l oprende deve esserne cosciente, però l’idea che mi faccio sentendo la tua descrizione è un disastro; sono convinto che il francese non è delicato ad es come l’inglese; se stai sempre dal vet per vari problemi non è imho normale, vuol dire che sei stata sfortunata (e che l’allevatore non è riuscito a selezionare un esemplare sano).
                          A volte penso anche io che il prox cane lo vorrei più ‘resistente’, ma poi vedo il boxer dei miei (1800 euro, pedegree Enci e figlio di pluricampione internazionale) già operato agli occhi, con problemi di nutrizione (intolleranze alimentari) e sembra anche segni di spondilosi, seppur in forma leggera, e mi dico che sono fortunato ad avere un bullo che non ha mai avuto nulla.
                          Persone che danno via bulli perché non possono permettersi continue cure, sinceramente è la prima volta che lo sento; però ammetto che la mia esperienza è piuttosto scarsa, avendone uno ed essendomi confrontato solo con quelli che incontro per strada, tra l’altro esemplari di 12, 14, 15 anni…
                          Forse sbaglio ma la tua esperienza non riesco a vederla come un’esperienza standard, se la mia è troppo positiva, la tua mi sembra troppo negativa…
                          Il mio vicino ha un bullo di un anno, ha avuto una dermatite ed ha penato da vari veterinari prima di andare un dermatologo che si è preso 200 euro e l’ha curato bene in poco tempo; a volte credo sia anche l’incompetenza di alcuni veterinari verso queste razze particolari; un veterinario addirittura me lo voleva mettere a dieta perché diceva che era grasso (da cucciolo poi…), un altra mia ha segnato la cura per la dermatite perché aveva una zampetta rosa (giocava per ore con una palletta gialla e gli si arrossava la zampetta, tolta la pallina, tornata normale la zampetta)…
                          Infine segnalo che è una razza bella (se mi passi il termine, nel senso che è brutto ma piace molto) ed è pieno di bulli che vengono dai paesi dell’est venduti a prezzo economico, che poi hanno una svariati problemi gravi di salute; il che condiziona anche molte persone su questa razza…
                          comunque incrocio le dita per romeo e vado avanti…

                        Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)

                        Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                          Ultime Discussioni