Cucciolata: diritti del maschio

Forum Gestione del cane Gestione legale del cane Cucciolata: diritti del maschio

Questo argomento contiene 33 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Chucky.r 2 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 34 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #102486

    Chucky.r
    Utente
      • @chucky-r

      Ciao a tutti,
      Non sono riuscita a trovare informazioni precise online, quindi chiedo il vostro aiuto.
      Come ci si deve regolare quando si offre il proprio maschio per una monta?
      Parlo ovviamente di cucciolate che verranno dichiarare, utilizzando cani di razza e cuccioli che verranno ceduti con pedigree, microchip e tutti i vaccini/esami fatti.
      Tempo fa avevo sentito una “regola” del genere: un cucciolo ogni 5 nati spetta al maschio. Non so quanto ci sia di vero o ufficiale.
      Oppure si richiede un tasso di monta? E in questo caso, su cosa mi baso per decidere quanto chiedere?
      Grazie :)

      #102489

      Cozmo
      Utente
      • Località: Lugano
      • Genere: Maschio
        • @cozmo

        Non c’è una regola, bisogna semplicemente che i proprietari dei due cani si mettano d’accordo, di pende anche dal livello del maschio, ad esempio più è titolato e più la monta sarà cara. Comunque se vuoi basarti sulla prassi che ti spetta un cucciolo, ma vuoi farti pagare la monta, basta che chiedi quanto il proprietario della femmina vuole per un cucciolo, poi così vai sul sicuro e non devi preoccuparti di sistemare il cucciolo, sempre che non lo voglia tenere tu.

        #102497

        darkvirgo
        Utente
          • @darkvirgo

          Io ho pagato la monta,normalmente richiedono il prezzo di vendita di un cucciolo,ma nel mio caso il maschio che ho accoppiato con la mia Giada è già campione di bellezza di tre nazioni diverse ,per cui penso che anche quello influisca sul prezzo della monta.

          #102507

          lori
          Moderatore
            • @lori

            Tra privati è importante stabilire un accordo con un contratto scritto e firmato da ambedue le parti.
            E anche questo non da assoluta certezza…

            #102510

            Chucky.r
            Utente
              • @chucky-r

              Quindi al maschio spetta comunque un solo cucciolo? Anche fossero più di 10?

              Tra privati è importante stabilire un accordo con un contratto scritto e firmato da ambedue le parti.
              E anche questo non da assoluta certezza…

              Davvero? Io sono abituata con i cavalli che il tasso di monta si paga a cavalla gravida, se non addirittura si paga già una percentuale subito. Con i cani come si procede?

              #102511

              Chucky.r
              Utente
                • @chucky-r

                Per farmi un’idea: si potrebbe dire che il tasso di monta ha un prezzo “base” che corrisponde al prezzo a cui verrà venduto il cucciolo e aumenta a seconda dei titoli del soggetto? Quanto influiscono i titoli?

                #102513

                lori
                Moderatore
                  • @lori

                  Diciamo che i titoli determinano la valenza di ambedue i soggetti.
                  Nel mondo cinofilo non vi sono regole fissate, come ti ha precisato Cozmo, gli allevatori sono ovviamente più professionali e richiedono un prezzo per la monta.
                  I privati devono accordarsi tra loro e sperare che gli accordi vengano mantenuti.
                  Ecco perché si consiglia un contratto scritto.

                  #102514

                  haze
                  Utente
                    • @haze

                    Questo argomento interessa anche a me quindi seguo.
                    Ma sinceramente non ho mai sentito che al padrone del maschio vada un cucciolo ogni dieci.
                    generalmente o si prende un cucciolo o si fa pagare la monta.

                    #102519

                    giuliaconpedro
                    Utente
                      • @giuliaconpedro

                      Quella del cucciolo ogni 10 o 5 lho sentita anche io. Ma come hanno già detto non ci sono regole scritte. Ci si mette d’accordo e basta. Il contratto scritto (non che ci sia bisogno del notaio eh…) serve a tutelarti un minimo visto che Verba volant ed è pieno di furbetti in giro.
                      Io mi farei pagare la monta subito, o al massimo dopo aver stabilito che la cagna è realmente incinta.

                      #102521

                      Chucky.r
                      Utente
                        • @chucky-r

                        Grazie davvero!
                        Nel mio caso, oltre che a privati, il cane potrebbe interessare anche a qualche allevatore.
                        Chiedevo per la questione dei “cuccioli di diritto” perché in caso di cucciolate molto numerose (sopra i 10 cuccioli), potrebbe raddoppiare o triplicare il guadagno per il maschio. Mi pare di capire che però sia più sicuro e pratico chiedere il tasso di monta.
                        Nel caso il proprietario della femmina richiedesse l’inseminazione artificiale? Spettano a lui le spese dell’operazione, oltre la monta?

                        #102523

                        giuliaconpedro
                        Utente
                          • @giuliaconpedro

                          ma perchè, ora anche i beagle hanno bisogno dell’inseminazione artificiale?!

                          #102527

                          Chucky.r
                          Utente
                            • @chucky-r

                            No non chiedo per il beagle, figuriamoci: non ha genitori illustri, non credo verrà mai chiesto da allevatori, se mai farà qualcosa sarà con le femmine di qualche amico. Mi informavo per il rhodesian. Ci è stato chiesto se saremmo disposti a quella nel caso non riuscisse la monta naturale. Lui stesso è nato in provetta causa grandi distanze tra madre e padre ;)

                            #102529

                            giuliaconpedro
                            Utente
                              • @giuliaconpedro

                              se il mio cane avesse bisogno della provetta per riprodursi non lo farei proprio montare.
                              ad ogni modo, se la via naturale è percorribile e l’inseminazione artificiale è solo una richiesta del padrone della femmina, non pagherei per la procedura.

                              #102531

                              Chucky.r
                              Utente
                                • @chucky-r

                                Nello specifico non è il cane che ha bisogno, ma la femmina. Valuteremo comunque di volta in volta, per il momento mi sto solo schiarendo le idee.

                                #102532

                                lori
                                Moderatore
                                  • @lori

                                  Tutte le spese sono a carico del proprietario della femmina.
                                  L’inseminazione artificiale viene consigliata se si incontrano difficoltà nell’accoppiamento per motivi diversi.
                                  Se fatta presso un ambulatorio veterinario non costa poi tanto,50 € o giù di lì.
                                  Se, invece, il maschio è distante e si deve inviare il seme tramite un’apposito servizio, viene a costare molto di più.

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 34 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni