Criteri per valutare la qualità delle crocchette per cani / pet-food

Forum Gestione del cane Alimentazione industriale Criteri per valutare la qualità delle crocchette per cani / pet-food

  • Questo topic ha 440 risposte, 40 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 mese fa da Admin.
Stai visualizzando 6 post - dal 436 a 441 (di 441 totali)
  • Autore
    Post
  • #278877
    Lily_jrt
    Utente
    • Genere: Femmina
      • @simo775

      Ho letto e approfondito anch’io l’argomento DCM. Purtroppo il problema è molto sottostimato perché a volte i cani muoiono senza mai aver dato segno di cardiopatia,a volte la si scopre quando è troppo tardi o addirittura se si effettua autopsia… La DCM non è causata sempre da deficit di taurina,perché in molti cani malati i livelli erano nella norma. Il discorso è molto complesso e i principali indagati sono i cibi grain free che contengono molti legumi e patate(anche dolci) e i brand che non effettuano test di alimentazione/assimilazione. Ho parlato con la mia vet e ho deciso di fare un’ecocardio a Lily,proprio perchénei suoi tre anni,complice il fatto di essere una piccola taglia,ha sempre mangiato ciò che in USA chiamano BEG:cibo da boutique,esotico,grain free. Era molto a rischio e ho avuto veramente molta paura. L’ecocardio ha rivelato un piccolo soffio al ventricolo sinistro(mi pare) che ricontrolleremo tra sei mesi. Può essere congenito o il primo segnale di un futuro DCM,se avessi continuato a nutrirla in quel modo. Al prossimo controllo vedremo se ne saprò di più. Nel frattempo ho avuto modo di entrare nel gruppo di facebook apposito e ho trovato molti nutrizionisti e veterinari che con estrema gentilezza si mettono a disposizione. Il problema è veramente grave e la cosa più grave è che se ne parla poco!

      2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
      #278883
      bitazz
      Utente
        • @bitazz

        Esattamente…qui in Italia le poche notizie sono arrivate con molto ritardo. Hai centrato il punto, non c’entra solo la taurina e nel gruppo facebook di cui parli viene spesso sottolineato questo. La cosa che non capisco è come si possa continuare a dire che un mangime grain free sia più “naturale” per un cane. In natura il cane non mangerebbe mais ma manco legumi o patate. Probabilmente morirebbe, ma questo è un altro discorso. Hai fatto benissimo a fare un eco, sicuramente non sarà niente!!! Quello che ho capito da questa faccenda è che è quasi, e sottolineo quasi, inutile soffermarsi alla sola lista ingredienti. Le crocchette sono un cibo processato, molto complesso, con 20 o più ingredienti, e non possiamo sapere come questi interagiscano tra di loro, che è la cosa fondamentale. Detto questo speriamo che la FDA riesca a fare luce sulla questione, ma credo ahimè che ci vorranno anni. Per ora sto cercando di tenermi lontano dai così detti BEG food, come li chiamano loro, per sicurezza almeno. Un abbraccio a te e a Lily

        2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
        #278884
        Admin
        Admin
        • Genere: Maschio
          • @admin

          Infatti io evito i legumi (salvo basse concentrazioni) e comunque difficilmente vado avanti con lo stesso prodotto per più di un anno di fila

          2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
          #278887
          ela
          Moderatore
          • Località: Pavia
          • Genere: Femmina
            • @ela

            Anche io evito cibo contenente alte percentuali di legumi, ma ho usato grain free con patate. Dana è cresciuta con quello e andata avanti praticamente per i primi tre anni ma non ha alcun problema cardiaco, nemmeno un piccolo soffio, fortunatamente.
            Non demonizzo le patate, le ho usate e le uso preferendo l’associazione con altri cereali… in percentuali ragionevoli non mi sento in ansia.
            Turno cibo e marca abbastanza spesso (forse anche troppo, sugli anziani ho deciso di limitare i cambi) e faccio controlli semestrali o annuali a seconda dell’età e delle patologie pregresse.
            Uno studio serio sul problema lo vedremo tra qualche anno secondo me.

            2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
            #278897
            Lily_jrt
            Utente
            • Genere: Femmina
              • @simo775

              Dopo accurata lettura di tutti gli articoli e le unità del gruppo,ho compreso bene che la lista degli ingredienti è il primo strumento di marketing. Una buona lista di ingredienti non dà garanzie sull’ assimilabilità del prodotto e alla fine anche una testarda come me alla fine si è dovuta arrendere all’evidenza. Riguardo l’ignoranza del problema,proprio qualche giorno fa ho contestato uno che asseriva quanto ACANA fosse il top del petfood. Gli ho fatto notare,comparandolo ad un altro grain free,come la percentuale di carne fosse in realtà esigua,a fronte di una decina di voci di legumi ecc. Niente da fare,non l’ho smosso di un millimetro. Poveri cani.

              2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
              #278908
              Admin
              Admin
              • Genere: Maschio
                • @admin

                Io in 10 anni che mi occupo di alimentazione, non ricordo di aver mai espresso un parere positivo su Acana, tanto meno su Orijen… ma neanche sui vari grain-free “carnivori”.
                Se il cane fosse davvero un predatore, non si sarebbe autoaddomesticato… dall’uomo di certo non otteneva tanta carne

                3 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
              Stai visualizzando 6 post - dal 436 a 441 (di 441 totali)
              • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                Ultime Discussioni