Condotto uditivo pulito per prevenire le otiti del cane

Forum Gestione del cane Quotidianità Condotto uditivo pulito per prevenire le otiti del cane

Questo argomento contiene 48 risposte, ha 20 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sio 1 settimana fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 49 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #29189

    luckyluna
    Utente
      • @luckyluna

      Ciao a tutti, vorrei iniziare la pulizia del condotto uditivo a Luna, oltre ovviamente a pulirle i padiglione se necessario: che prodotto potrei usare? (E’ una boxer di 4 mesi)
      Grazie anticipatamente per eventuali graditissimi suggerimenti

      #29193

      giuliaconpedro
      Utente
        • @giuliaconpedro

        È necessario pulire le orecchie al cane? Io non l’ho mai fatto e sono sempre state molto pulite. Questo penso derivi dalla qualità del cibo…
        A suo tempo il vet mi sgridò perché pensava che gli pulissi le orecchie fino in fondo, e mi disse che è comunque meglio fermarsi al padiglione senza andare in profondità…

        #29205

        espada
        Utente
          • @espada

          secondo me se non c’é eccesso di cerume, non vanno pulite!

          ai miei cani, il veterinario, le pulisce molto di rado e solo dopo aver visto con l’otoscopio dove eventualmente ve ne sia bisogno.

          credo che una pulizia frequente e sistematica possa favorire le otiti, anziché contrastarle, perché altera le condizioni naturali dell’orecchio.

          se hai eccesso di cerume, forse il cane ha razioni eccessive o percentuali eccessive di proteine o fatica ad assimilarle?

          #29224

          luckyluna
          Utente
            • @luckyluna

            No no il mio cane non ha nessun eccesso di cerume. Il veterinario mi ha solo detto di pulirle regolarmente, forse le ha trovate non perfette. Per questo chiedevo lumi sui prodotti in commercio, perchè non vorrei usarne di troppo aggressivi.

            #29228

            saphira
            Utente
              • @saphira

              No no il mio cane non ha nessun eccesso di cerume. Il veterinario mi ha solo detto di pulirle regolarmente, forse le ha trovate non perfette. Per questo chiedevo lumi sui prodotti in commercio, perchè non vorrei usarne di troppo aggressivi.

              Penso che sia buona norma iniziare ad abituare il cucciolo alla manipolazione delle orecchie, altrimenti in futuro, in caso di necessità, potrebbe essere un problema.
              Per quanto riguarda la pulizia, io sono abituata a controllare le orecchie di tanto in tanto (2-3 volte al mese), se è tutto pulito non faccio nulla, se vedo tracce di sporco (non necessariamente cerume, delle volte ci finisce dentro polvere o terra, durante le allegre rotolate nell’erba :cheer: ), inumidisco una garza con il clorexiderm oto, e pulisco il padiglione tra le pieghe.
              Non faccio la pulizia profonda (mettendo le gocce nel canale uditivo, tappandolo alla base col dito), perchè finora non ce n’è stato bisogno.

              Penso che valgano le normali regole sulla detersione, cioè che vada fatta solo quando occorre, senza eccedere nella frequenza per non alterare il film lipidico.

              #29245

              luckyluna
              Utente
                • @luckyluna

                è vero infatti il veterinario mi ha detto anche che serve per abituarla a questa azione che altrimenti diverrebbe un’ardua impresa quando il cane sarà adulto

                #85666

                ciclonelela
                Utente
                  • @ciclonelela

                  Il mio pastore tedesco da sempre soffre di otite che in alcuni periodi si acutizza,pensavo di fare cosa giusta pulendogli le orecchie con un prodotto che spruzzo nell orecchio e poi con una garza sul dito cerco di rimuovere questo cerume scuro! Poi la veterinaria mi ha consigliato una pomata a base di argento!devo farlo e quanto?

                  Ps. Era notevolmente migliorato con una dieta casalinga di patate e pesce, ma da quello che ho letto devo aver ecceduto con le proteine e così é di nuovo peggiorata

                  #85766

                  Anonimo

                    Dico la mia. In alcuni casi è necessario pulire le orecchie di un cane, mentre in altri no.
                    Un’ orecchio rosa, con un po’ di cerume, che non emana cattivi odori non necessita di pulizia ed è sintomo di unc ane sano; tuttavia, alcune razze sono più predisposte ad otiti e necessitano di una più frequente pulizia (pensiamo a quelle con recchie grosse e pendenti che non permettono una corretta areazione, ma anche quelle con peli all’interno dell’orecchio (e qui un ruolo molto importante lo fa spesso una corretta toelettatura fatta da una persona esperta); infine vi sono situazioni che obbligano a pulire il padiglione auricolare (ad es quando dobbiamo somministrare del medicinale perché è bene ricordare che il cerume interferisce in maniera negativa con l’assimilazione di eventuali sostanze inoculate all’interno dell’orecchio).
                    Un ruolo non indifferente lo gioca anche la dieta, per cui può capitare con diete eccessivamente sbilanciate in senso proteico o comunque di scarso valore nutrizionale, che il cane abbia un’eccessiva produzione di cerume; a volte infine sono problemi come le otiti a causare un cattivo odore ed una grossa produzione di cerume.
                    Romeo, essendo un bulldog francese ha il problema di avere l’interno delle orecchie ben in vista, per cui ogni tanto, quando noto che sono sporche o che emanano un odore non proprio ‘simpatico’, gliele pulisco usando un prodotto specifico.
                    Di norma i prodotti per la pulizia delle orecchie si distinguono in quelli a base di olio e quelli a base acquosa. Essenzialmente non sono altro che prodotti che hanno 3 tipologie di sostanze: sostanze che sciolgono il cerume, sostanze acide per regolare l’acidità del ph (nel senso di diminuirla) ed infine una moderata (ed a volte alta) dose di disinfettante non ototossico (ad es la clorexidina).
                    E’ ovvio che il prodotto da usare varia anche e soprattutto a seconda dello scopo; se il nostro cane ha un otite useremo un prodotto un po’ più aggressivo, a cui, un’oretta dopo la somministrazione aggiungeremo delle gocce o una pomata che ci avrà prescritto il veterinario. Se il cane sta bene, e le roecchie non sono eccessivamente sporche e non emanano cattivi odori, non ha senso pulirgliele. E’ un parere personale, ma pulrile sin da piccolo solo per abituarlo non è che mi convinca molto…
                    E’ importante non usare ovatta che tende a perdere pelucchi e ad usare la massima delicatezza all’interno del padiglione auricolare, perché è una zona estremamente sensibile; non esagerare neanche nello spingere in fondo la garza.
                    Detto ciò, dopo aver messo la giusta quantità di liquido nell’orecchio, basta chiuderlo e massaggiarne la base (il mio cane fa dei versi strani, come se gli piacesse) poi lo si lascia e lui si sgrulla bagnando tutto nel raggio di un metro; è li che occorre procedere ad asciugare e rimuovere il cerume sporco con una garza sterile.
                    Per ciò che riguarda il padiglione esterno invece, è sufficiente una soluzione di acqua e aceto al 50%; da passare delicatamente sempre con una garza.
                    Questa è almeno la mia esperienza personale; come prodotto io uso clorexiderm oto. Credo di aver detto tutto.

                    #85771

                    aless672001
                    Utente
                      • @aless672001

                      ma anche quelle con peli all’interno dell’orecchio (e qui un ruolo molto importante lo fa spesso una corretta toelettatura fatta da una persona esperta).

                      Il nostro Ulisse, cane San Bernardo, con orecchie grosse e pendenti, ha sempre problemi alle orecchie. Cerchiamo di mantenerle pulite, ma appena ci dimentichiamo di farlo per 15/20 giorni si ripresenta il problema, sgrullate di capo e orecchie con l’interno rosso, a volte con il grattarsi le troviamo anche con un po’ di sangue.
                      Ho letto il tuo consiglio sulla toelettatura, Ulisse ha dei peli abbastanza folti all’interno delle orecchie, va tagliato?

                      #85777

                      furaha
                      Utente
                        • @furaha

                        Nella mia ignoranza, penso che se l’evoluzione ha fatto sviluppare quei peli, a qualcosa serviranno.
                        Nel tuo caso si potrebbe parlare di ipercerumazione (la cui causa é da indagare, forse alimentare? forse batteri?), per cui ci vuole un cerumolitico da applicare settimanalmente. Per un problema simile la mia vet mi prescrissse Otoact Light, appunto un cerumolitico. Ma se non scopri la causa dell’ipercerumazione il problema continuerà a ripresentarsi. Potrebbe essere un eccesso di cibo, un’intolleranza alimentare, la presenza di batteri (in questo caso il vet preleva un campione di cerume da analizzare al microscopio).

                        #85779

                        Anonimo

                          Ho scritto del taglio dei peli perché ho avuto modo di conoscere una toelettatrice professionaista che mi spiegava che per particolari cani, anche la toeletta svolge un’azione non solo estetica; ad es per quelli con orecchie soggette ad otiti (ad es i barboni spesso soffrono di ipertricosi auricolare causata proprio da un eccesso di pelo che impedisce un corretto passaggio di aria nell’orecchio) lei tagliava i peli intorno, di modo da aumentare il flusso d’aria, tuttavia va detto che la stessa toelettatrice mi avvisava pure che era una cosa molto delicata (occorre sapere con precisione quale parte di peli tagliare e in che quantità) e che solo una brava toelettatrice avrebbe dovuto fare (per cui puoi provare a chiedere consiglio ad una toelettratice esperta dalle tue parti).
                          Tuttavia, premetto che non sono un veterinario, ma la mia opinione personale è che nel tuo caso è probabile che vi sia un problema all’origine del comportamento del tuo cane e che se anche positiva, la toeletta, non risolverà i tuoi problemi;
                          Pur non avendo visto il tuo cane, io penso da quello che mi descrivi, che il tuo cane abbia un problema alle orecchie; in genere i cani fanno così per allergie, otiti etc, e comunque manifestano un disturbo che non va sottovalutato.
                          La cosa migliore che puoi fare è portarlo da un bravo veterinario che individuerà la causa del prurito; a volte può essere necessario un antibiotico, altre un medicinale da somministrare all’interno dell’orecchio; è molto probabile che ti dia dei lavaggi da fare per tenerlo pulito; lo stesso clorexiderm oto può essere utile; ma solo un bravo veterinario potrà esaminare l’interno dell’orecchio del tuo cane e capirne la causa.
                          Ad es, le cause possono essere molte; fastidiosissimi sono anche i forasacchi (quindi problemi da corpo estraneo), che provocano sintomi simili a quelli che descrivi, oppure parassiti possono portare l’otocariasi; oppure accumuli di sangue, oppure l’orecchio può infiammarsi producendo eccessivo cerume (catarro auricolare), a volte è la semplcie acqua che penetra nell’orecchio e causa proliferazione di infezioni; tuttavia da come scrivi, immagino che tu lo abbia già portato dal vet, perché sembra una cosa ciclica.
                          non posso che consigliarti di parlarne di nuovo con lui (il vet, non il cane :P ); se il problema persiste vuol dire che il tuo vet non ha individuato e curato la causa;
                          comunque in cani con orecchie pendenti ed eccesso di pleo, luna corretta toelettatura non è da sottovalutare.

                          #85799

                          Admin
                          Admin
                          • Genere: Maschio
                            • @admin

                            può anche dipendere da un’alimentazione non perfettamente tollerata, o da razioni alimentari eccessive rispetto al suo fabbisogno… le cause possono essere tante

                            #86160

                            brux198
                            Utente
                              • @brux198

                              Potrebbe anche essere un problema legato al tipo di alimentazione. Il mio labrador in passato aveva contratto un’otite ad un orecchio causa di un tipo di crocchette per lui non adatte.
                              In generale per pulirle si può utilizzare il clorexiderm oto.
                              Ciao!

                              #94393

                              rayryu
                              Utente
                                • @rayryu

                                Ciao, confermo che, per quanto riguarda i barboni ,le orecchie devono essere controllate e pulite abbastanza spesso. Inoltre bisogna abituarli sin da piccoli a farsi strappare l’eccesso di peli dalle orecchie (con le dita e usando un po’ di talco tipo Fissan). Le prime volte ci vuole taaanta pazienza, ma i barboni sono degli angeli e si abituano a questo e ad altro.In caso di otite serve sia la pulizia che le goccine antibiotiche-Le piccoli otiti di solito migliorano quando diventano adulti , ma l’orecchio va comunque controllato e pulito periodicamente. Mi trovo bene anche con lozioni naturali a base di olio di neem o di propoli e tea tree oil.Per gli acari invece c’è un “antico” prodotto che si chiama Aca Cerulen.

                                #94395

                                agostinof
                                Utente
                                  • @agostinof

                                  Anche per i dobermann vanno controllate spesso, io uso Clorexyderm oto, poi ci passo dei fazzolittini bagnati per pulire bene, e in alcuni casi anche dei cotton fioc.

                                Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 49 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni