Corretto utilizzo del collare a strozzo per il cane

Forum Gestione del cane Educazione e Comunicazione Corretto utilizzo del collare a strozzo per il cane

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 39 totali)
  • Autore
    Post
  • #8431
    dogbite
    Utente
      • @dogbite

      ciao a tutti,
      il topic è interessante e volevo darvi la mia opinione a riguardo.
      Il collare a strozzo/strangolo è secondo me un attrezzo per l’addestramento e
      in particolar modo di correzione.
      Seguo quindi il titolo del topic che è preciso e parla del corretto utilizzo.
      Supponendo che sia mia intenzione portare il cane sul mio lato sinistro ( dove
      io uso il comando “piede” mentre sul lato destro uso il comando “vicino” per avere
      due posizioni nettamente distinte), terrò il collare nella mano sinistra formando
      con lo stesso il disegno di una “P” con il lato dritto parallelo alla gamba e quindi
      la pancia della P rivolta sul lato esterno.Con il collare in questa posizione lo infilerò
      al collo del cane che possibilmente sarà nella posizione “seduto” sul mio lato sinistro.
      Questa è l’unica posizione in cui va messo il collare, anche perchè è l’unica che permette
      al collare il rilascio sicuro senza rimanere incastrato o chiuso.
      Il modo migliore per utilizzarlo secondo me è nel procurare non coercizione o dolore al cane
      ma solo fastidio e come ha detto qualcuno di voi richiamare l’attenzione sul fatto che al
      conduttore non è gradito un certo tipo di atteggiamento.
      Essendo usato in correzione , il conduttore deve abbinare allo strattone ( da tenere in considerazione la soglia di dolore psicofisico del soggetto, ed il movimento che deve essere
      sempre deciso, veloce e rapido cioè deve essere subito rilasciato e mai trattenuto)il comando
      scelto per la negazione es.”NO” e dare immediatamente dopo il “piede” ,premiando subito
      anche il minimo accenno di obbedienza.Questo normalmente fa capire al cane che finchè non cammina vicino a me e con guinzaglio lasco avrà sempre questo fastidio.E importante secondo me non aspettare che il cane sia già in tiro con il collare chiuso ma fare la correzione non appena il cane accenna ad andare per i cavoli suoi.
      Certo che partire in giovane età e con il giusto modo evita questo tipo di correzioni anche a cani con temperamento altino :)

      un saluto a tutti e spero di essere stato utile.
      Simone

      #8435
      espada
      Utente
        • @espada

        grazie Simone, molto preciso e dettagliato!
        descrizione utilissima!
        :-)
        spero di leggerti ancora, per la passeggiata di tutti i giorni cosa usi?
        benvenuto

        Alessio & dogs

        #8438
        dogbite
        Utente
          • @dogbite

          ciao Alessio e grazie,
          che dirti…..normalmente un collare in cuoio leggermente imbottito,
          ma a volte una pettorina ad “H” sempre in cuoio…..che però per una serie
          di condizionamenti mi eccita il cane che quando la indossa alza il
          livello di attenzione….e cosi in certi luoghi è meglio non metterla.

          #8451
          dogbite
          Utente
            • @dogbite

            Volevo precisare un paio di cose.Il guinzaglio per me è meglio lungo almeno 1,5 m , se porto il cane sulla sinistra lo terrò con la mano destra e mettendo la mano sinistra a circa 30 cm dall’altra il resto cadrà lungo la gamba formando una U con il collare.Questo tipo di correzione con lo strozzo io lo evito nei cani fino ad almeno i 6-8 mesi con le dovute eccezioni. E molto importante essere coerenti e costanti nei rinforzi e nelle negazioni usando il giusto timbro di voce nelle varie fasi …..in effetti per fare le cose fatte bene é meglio se non si èpratici farsi affincare da un esperto , usare sistemi coercitivi in modo sbagliato o su cani sbagliati non é mai una bella cosa.

            #8469
            Anonimo

              E importante secondo me non aspettare che il cane sia già in tiro con il collare chiuso ma fare la correzione non appena il cane accenna ad andare per i cavoli suoi.

              E’ importante anche la posizione: io ho avuto esperienze infruttuose mettendo il collare ad altezza normale, mentre riesco ad avere un controllo quasi totale mettendolo molto alto, proprio alla base della testa: in questo caso il cane sente fastidio già da subito, appena accenna a tirare, e resta quindi molto più remissivo, senza arrivare a strozzarsi come faceva prima.
              Ho l’impressione però, che il tutto sia solo un palliativo, poichè non appena passo al collare fisso, tutta la disciplina acquisita va a farsi benedire e il cane riprende a tirare e a distrarsi come prima.
              Nel mio caso poi, essendo sorda, non posso sostituire le correzioni con negazioni verbali…
              Forse dovrei considerare lo strozzo come un’opzione fissa…

              #8474
              dogbite
              Utente
                • @dogbite

                ciao Daniele,
                logicamente ogni soggetto come ogni padrone hanno le loro difficoltà…ho provato solo a sintetizzare la parte tecnica, ma ci sarebbero da tenere in considerazione altre 100 variabili che vanno dalla valutazione del cane al rapporto cane-padrone , agli errori in fase di apprendimento etc..
                che via internet è impossibile spiegare in modo approfondito.
                Il problema di fondo è che 9 volte su 10 i problemi sono quasi tutti risolvibili correggendo proprio il rapporto cane-padrone, che mette entrambi nelle condizioni di comprendere meglio l’altro e quindi di apprendere in modo più coerente e lineare.
                Se sono sicuro che il cane sa cosa deve fare ma non lo fa il problema probabilmente è più ampio e la correzione nel campo per esempio della condotta è solo una parte di una terapia più ad ampio raggio.

                #80137
                robyasia22
                Utente
                  • @robyasia22

                  Ultimamente mi sto ricredendo su questo strumento, da sempre demonizzato dall’educatrice che mi seguì dall’inizio della mia vita cinofila. Siccome Dea ultimamente stava iniziando a tirare un po troppo mi sono decisa a provare lo strozzo a catena (non ho preso quelli tubolari in nylon perchè lei è allergica) e lo sto usando da circa una settimana in questo modo (premetto che da quando l’ha indossato già dalla prima volta è come se si autocontrollasse di più, ma non so davvero spiegarmi il motivo):
                  – non la faccio MAI tirare, non appena capisco che lo sta per fare do un piccolo strattone e dico NO!
                  – sto sempre attenta a fare in modo che il collare rimanga lasco quando non la sto correggendo
                  devo dire, anche se è da poco che lo utilizziamo, che il controllo su Dea è notevolmente migliorato e anche lei sembra capire maggiormente le correzioni rispetto a quando aveva la pettorina. Il risultato peggiore comunque lo ebbi con il semistrozzo largo modello per levrieri (con quello mi trascinava nonostante io la correggessi).
                  Secondo voi lo sto utilizzando nel modo giusto? leggendo le discussioni precedenti mi sembra di si. Sto attenta anche a dirle brava NON quando smette di tirare ma quando cammina spontaneamente lei al mio fianco

                  #80139
                  giuliaconpedro
                  Utente
                    • @giuliaconpedro

                    Direi che l’utilizzo così descritto sembra giusto.
                    è importante anche tenere non solo il collare, ma anche il guinzaglio e il braccio completamente rilassato quando il cane non tira, e intervenire velocemente con la correzione (tirando il guinzaglio verso di te e non indietro) solo quando il cane tende a tirare.
                    il no secondo me si può evitare, la correzione di per se è sufficiente.

                    #80149
                    Cozmo
                    Utente
                    • Località: Lugano
                    • Genere: Maschio
                      • @cozmo

                      Secondo me il collare a strozzo non è proprio adatto ai levrieri, voglio dire se tutti i proprietari non usano neppure i collari tradizionali, ma quelli appositi per questa tipologia di cani con fascia larghissima, un motivo ci sarà. Più che col collare io andrei a ricercare nell’educazione e nel giusto rapporto col cane il modo di non farla tirare e poi anche se non dovessi riuscire è pur sempre un whippet, quanto potrà mai tirare?

                      #80150
                      giuliaconpedro
                      Utente
                        • @giuliaconpedro

                        Dea è il cirneco, penso che abbia un collo abbastanza robusto, anche perchè il cane non va ammazzato di strattoni.
                        al massimo sui colli più ‘delicati’ si può utilizzare un semistrozzo (della misura giusta).
                        secondo me comunque la comunicazione col cane migliora già con un semplice collare rispetto alla pettorina.

                        #80151
                        Cozmo
                        Utente
                        • Località: Lugano
                        • Genere: Maschio
                          • @cozmo

                          Ah, scusate, aveva parlato di levrieri e pensavo fosse la whippet, comunque anche il cirneco non è che sia tanto più massiccio di un levriero, ho visto che usano spesso la stessa tipologia di collari.

                          #80156
                          robyasia22
                          Utente
                            • @robyasia22

                            Ah, scusate, aveva parlato di levrieri e pensavo fosse la whippet, comunque anche il cirneco non è che sia tanto più massiccio di un levriero, ho visto che usano spesso la stessa tipologia di collari.

                            si Dea è la cirneca. Non ha un collo muscoloso come ad esempio un amstaff ma comunque molto di più di un whippet e ha anche un gran forza. Sophie quando tira (raramente comunque) non la sento nemmeno. Io sto lavorando molto riguardo al rapporto tra me e lei con esercizi di autocontrollo, richiamo etc ma ho notato che ascolta molto di più con questo tipo di collare rispetto a tutti gli altri che ho provato. Non penso di farle male anche perchè non ha mai tossito e nemmeno ansimato. Adesso che sophie, la whippet, è in calore ci sono dei randagini liberi che a volte mi seguono e se Dea avesse avuto la pettorina avrei faticato a controllarla, mentre con lo strozzo è bastata una tiratina ed un No e si è autocontrollata. Per autocontrollo intendo che vedo che fa un saltellino sul posto perchè vorrebbe correre ma poi senza dare strattoni si ricompone e va al passo..

                            #80195
                            fubiano
                            Utente
                              • @fubiano

                              Sono contento che la conoscenza porti a vedere le cose in modo diverso e sopratutto finalmente si ragiona per esperienze e non per sentito dire.
                              Al richiamo del guinzaglio aggiungerei un comando al posto del no, per fissare il concetto es piede, passo, vicino ecc.

                              #80222
                              robyasia22
                              Utente
                                • @robyasia22

                                Grazie per le risposte! posso chiedervi il corretto metodo per indossare il collare a strozzo? perchè ho visto che andrebbe messo cosi http://i84.servimg.com/u/f84/13/14/74/62/111.jpg , ovvero con la parte che non viene agganciata al guinzaglio che passa sopra il collo del cane ma ho notato che, essendo a catena, in questo modo spesso rimane bloccato. Allora io l’ho metto nel modo contrario e scorre meglio sia quando stringo sia quando lascio la presa dopo la correzione. Secondo voi quale è il metodo giusto? Dea sta alla mia destra

                                #80223
                                giuliaconpedro
                                Utente
                                  • @giuliaconpedro

                                  No, quell’immagine é sbagliata, l’anello che non viene agganciato deve passare sotto il collo del cane senno, come hai notato anche tu, il collare non scorre bene ne in un senso ne nell’altro… Ovviamente il collare va posizionato in base a dove sta il cane. Come lo stai usando ora è il modo corretto…

                                Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 39 totali)
                                • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

                                  Ultime Discussioni