Trovare una nuova sistemazione per un cane che non si può adottare

Forum Chi Siamo Annunci Cani in regalo – adozioni – bisognosi di aiuto Trovare una nuova sistemazione per un cane che non si può adottare

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sio 9 mesi, 4 settimane fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #271255

    Nananì18
    Utente
    • Località: Cremona
    • Genere: Femmina
      • @letizia

      Ciao a tutti sono nuova nel forum e scrivo per un’urgenza.. Spero di ricevere aiuto senza troppe critiche e mortificazioni, sono già molto avvilita di mio.
      Riassumeró in breve: mi sono trasferita con il mio ragazzo in Lombardia da poco, stiamo entrambi lontano dalle famiglie e con il nostro cane, American bully dolcissimo di 8 mesi, preso in allevamento ma è stata un’adozione “del cuore” se possiamo chiamarla così, in quanto è gravemente malato di una malformazione cardiaca che porta oltre che a molte spese la continua ansia per la sua salute altalenante, che non ci fa sperare in una lunga vita insieme a noi. Abbiamo sempre avuto passione per gli animali, io fin da piccola, e anche il mio ragazzo. E da qui il mio “errore” anche se in parte non lo definirei così… Purtroppo girano tanti articoli su internet e ci è arrivato un annuncio di alcuni cani maltrattati in canili lager in Spagna che, se non adottati in breve tempo, sarebbero stati soppressi. Presi dall’angoscia abbiamo deciso di adoperarci x adottarne una, non curanti di non poter conoscere personalmente il cane che comunque è già adulto, un anno e mezzo, e il suo passato, e di conseguenza le sue esigenze. È stato un gesto istintivo di amore per delle creature che stavano soffrendo ingiustamente. Ebbene abbiamo pagato tutto, viaggio e spese varie compresi il miglior cibo, antiparassitari e quanto altro per il suo benessere e salute. Il cane è qui da 3 giorni e purtroppo mi rendo conto di non saper gestire la situazione e vedendola mi rendo conto che ha bisogno di una sistemazione migliore di quella che possiamo offrirle. Anche perché il nostro primo cane si agita parecchio con lei nei paraggi nonostante è sterilizzata e purtroppo non possiamo permetterlo o rischiamo che muoia d’infarto da un momento all’altro. Vorrei svolgere tutto nel più breve tempo possibile in modo che non senta lo stacco, e di certo non voglio riportarla in canile anche se fosse qui in Italia, ma trovarle direttamente una famiglia. Non so però come muovermi, quelloche so è che per essere di mia proprietà devono passare una 20 di giorni e l’unico vincolo che ho con la Volontaria che ha fatto il passaggio è di comunicarle un eventuale rinuncia del cane. Sicuramente il cane verrà ceduto una volta che si è ripreso del tutto, ha diversi graffi in faccia per i vari maltrattamenti/combattimenti anche se taglia medio/piccola e un comportamento morboso e dominante, comunque però dolce. Credo che sia ottima per lei un’adozione come figlia unica. Grazie a chiunque mi consiglierà..

      #271257

      ela
      Moderatore
      • Località: Pavia
      • Genere: Femmina
        • @ela

        Dal punto di vista strettamente legale, se il cane non è intestato a te non puoi cederlo. L’unica cosa che puoi fare è una rinuncia all’associazione che te lo ha dato in affido (se ho capito bene com’è andata la cosa) che si preoccuperà di trovargli un’altra sistemazione.
        In teoria avresti dovuto firmare un’affido in cui ci dovrebbe essere scritto tutto. Se invece hai firmato il passaggio di proprietà direttamente, il cane è tuo e puoi cederlo. Spesso questi affidi hanno clausole che – sempre in teoria- ti obbligano a ridarlo all’associazione in caso di riaffido. Questo dovresti scoprirlo facilmente leggendo i documenti, almeno questa è la prassi.

        Andando su una questione prettamente personale, tre giorni sono davvero pochi per capire che i cani non vanno d’accordo. L’approccio errato da parte della femmina è del tutto normale e può essere regolato, ma bisogna lavorarci.

        Non ho capito di che razza/tipo è la femmina che avete adottato dalla Spagna.

        1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
        #271258

        Nananì18
        Utente
        • Località: Cremona
        • Genere: Femmina
          • @letizia

          La femmina è un incrocio, dentro sicuramente ha il pitbull… Il problema è che siamo preoccupati per il nostro, oggi sono rientrata a casa, mi ero assentata per pochissimo tempo.. Faticava a respirare. Perché lei come è giusto che sia lo spinge al gioco o per una questione ormonale non so perché a volte inizia a tremare. Non vogliamo rischiare, la salute del nostro è precaria, ma non potevamo Sapere reagisse così. Per quanto riguarda i documenti, non ho nessun Documento in mano apparte il Passaporto, da loro in realtà non ho firmato né compilato nulla.. La volontaria della zona che conoscevamo ci ha dato l’idoneità perché mesi prima avevamo cercato di fare la stessa cosa che non è però andata a buon fine x altri motivi,e avevamo compilato il solito questionario pre affido, ma a livello “legale” non abbiamo firmato nessun documento..

          #271259

          ela
          Moderatore
          • Località: Pavia
          • Genere: Femmina
            • @ela

            Quindi presumo che l’associazione si limiterà a fare il passaggio di proprietà comunicandolo direttamente all’asl.
            L’unica cosa che puoi fare è contattare la volontaria con cui ti sei sentita e spiegare la situazione, informandoti intanto sulla questione burocratica. Devi capire di chi è il cane… in pratica.

            #271260

            Nananì18
            Utente
            • Località: Cremona
            • Genere: Femmina
              • @letizia

              Il cane era intestato alla volontaria che me l’ha mandata in Italia.. Questo è certo!

              #271261

              ela
              Moderatore
              • Località: Pavia
              • Genere: Femmina
                • @ela

                Il cane era intestato alla volontaria perchè se era perrera non è possibile la cessione ad associazioni, ma solo a privati. Per poter fare la quarantena il cane è stato ceduto alla volontaria e poi portato in Italia. Devi per forza sentire lei per capire se ha fatto già le pratiche perchè l’asl lombarda non ti manda nessuna comunicazione o lo fa con mesi di ritardo. Di solito è prassi dare copia della cessione al nuovo proprietario (che però avrebbe dovuto firmarlo il passaggio).

                1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                #271293

                sio
                Moderatore
                  • @sio

                  Contatta la volontaria, spiegagli la situazione e portaglielo il prima possibile, il tuo cane rischia davvero di rimanerci secco da un momento all’altro, purtroppo con la sua patologia deve fare meno sforzi possibili e giocare con un altro cane non è il massimo purtroppo. Nel frattempo magari tieni i cani in kennel il più possibile in modo che stiano tranquilli.
                  Le cose vanno fatte con la testa, non con il cuore. Ci saranno sempre cani da salvare.

                  1 utente ha ringraziato l'autore per questo post.
                Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                  Ultime Discussioni