Cao da Serra de Aires

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mccaw 1 anno, 10 mesi fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #77737

    mccaw
    Moderatore
      • @mccaw

      Secondo un’ipotesi, a mio parere errata, questa razza discenderebbe da una coppia di pastori della Brie importati dal conte Castro Gumaras a inizio ‘900, ma la razza gode di una certa diffusione nella sua zona di origine, l'Alentejo, non possibile da ascrivere a soli due cani capostipiti. Inoltre il francese difficilmente si sarebbe riuscito ad addattare al clima estremo di questa regione che risulta essere una delle più calde d’Europa, ove si raggiungono facilmente in estate i 40°.
      Molto più probabile che la razza abbia comuni natali con il pastore catalano e con tutti quelle razze europe da pastore a pelo lungo.
      Un punto che lo avvicina al catalano sono anche le proporzioni della testa ossia la canna nasale è piuttosto corta, circa 2/3 della lunghezza del cranio.
      In termini percentuali la canna nasale rappresenta il 40% della lunghezza complessiva della testa. Anche il catalano ha una canna nasale corta, il rapporto cranio muso è di 4 a 3, che trasformato in percentuale significa che la canna nasale è ca. il 42%.
      La stessa taglia è molto simile.
      Conduce con grande abilità le greggi e le mandrie recuperando prontamente i soggetti isolati, inoltre è un’ottimo guardiano e vigila sempre con molta attenzione.
      Per i suoi atteggiamenti e per il suo aspetto in madrepatria è definito cane scimmia. Io sinceramente non riesco a vedere questa somiglianza con le scimmie.

      STANDARD

      TAGLIA
      Altezza al garrese
      Maschi: da 45 a 55 cm
      Femmine: da 42 a 52 cm
      Peso
      da 17 a 27 kg

      MANTELLO
      PELO
      liscio e poco ondulato; lungo; di tessitura leggermente ruvida preferibilmente di tipo caprino; che forma lunga barba, baffi e sopracciglia, ma non copre gli occhi; fitto e uniformemente distribuito su tutto il corpo, compresi gli spazi interdigitali. Pelo di media grossezza; assenza di sottopelo o lanugine; molto lungo sulla testa, corpo e arti, compresi gli spazi interdigitali.
      COLORE
      giallo, marrone, grigio, fulvo e grigio lupo, con tonalità chiare, medie e scure, e nero, con focature più o meno evidenti, ma senza che sia mai pezzato, tranne che per una piccola macchia bianca al petto.

      Una cosa che mi ha colpito nel seguente video è la voce profonda, mi ricorda quella del Bearded Collie.

      Un video in slow motion:

      Dai dati ENCI dal 2002 non risulta essere mai stato iscritto nessun soggetto.
      Nel suo paese d’origine, il Portogallo: http://www.cpc.pt/?registos/estatisticas,pt

      2014 90
      2013: 86
      2012: 114
      2011: 74
      2010: 47
      2009: 70
      2008: 64
      2007: 98
      2006: 92
      2005: 87
      2004: 148
      2003: 112
      2002: 108
      2001: 104
      2000: 74
      1999: 120

      #77815

      Cozmo
      Utente
      • Località: Lugano
      • Genere: Maschio
        • @cozmo

        È tutto molto bello ma ti posso proporre alcune razze di cui parlare in futuro:


        Xoloitzcuintle
        Perro sin pelo del Perú
        Chinese Crested Dog
        :evil:

        #77879

        mccaw
        Moderatore
          • @mccaw

          :silly: :lol:

          #100785

          mccaw
          Moderatore
            • @mccaw

            Mi sono accorto di non aver inserito il sito del club portoghese, eccolo:

            Clube Portugues do Cao da Serra de Aires[/url]

            La razza è veramente molto poco diffusa, trovo che sia un peccato, da quel che sono riuscito a leggere è un grande lavoratore con un ottimo carattere e personalmente lo trovo anche molto bello. A me piace molto anche il Bearded ma questa razza, così come gli schapendoes o il gos d’atura trovo che siano certamente di gestione più facile, mantenere il mantello in ordine rispetto ad un bearded credo che sia decisamente meno impegnativo.

            Questo è un articolo un po’ datato ma parla del richio di estinzione del serra da aires e del podengo grande:

            http://www.jn.pt/blogs/osbichos/archive/2011/04/29/c-227-o-serra-de-aires-e-podengo-grande-correm-risco-de-extin-231-227-o.aspx

            In effetti nella pagina sugli allevatori del club, due sono esteri, altri non mi apre nessuna pagina e altri non sono aggiornati, mi chiedo se allevino ancora. Il sito stesso del club mi sembra si fermi al 2012.

            La razza è scarsamente presente anche all’estero, in inghilterra credo che non sia nemmeno riconosciuta, eppure il diretto rivale il pastore catalano che è molto simile, basti vedere la taglia e le proporzioni cranio/muso, gode di una sua piccola cerchia di estimatori oltra la propria madre patria.

            Comunque ecco un po’ di dati relativi agli ultimi disponibili in sette nazioni:

            [table]
            [tr]
            [td][color=#ff0000]Portogallo[/color] (2014)[/td]
            [td]Italia (dal 2002)[/td]
            [td]Regno Unito[/td]
            [td]Francia (2013)[/td]
            [td]Germania (2011)[/td]
            [td]Olanda (2013)[/td]
            [td]Spagna (dal 2010)[/td]
            [/tr]
            [tr]
            [td]90[/td]
            [td]0[/td]
            [td]N.R.[/td]
            [td]10[/td]
            [td]7[/td]
            [td]1[/td]
            [td]0[/td]
            [/tr]
            [/table]

            #100786

            mccaw
            Moderatore
              • @mccaw

              Dei soggetti con delle pecore:

              Cuccioli:

              #123708

              mccaw
              Moderatore
                • @mccaw

                Avevo scritto una mail ad una allevatrice francese giorni fa, riporto quanto mi ha scritto in risposta alle mie domande.

                Alcuni cani vivono fino a 15 anni, ma la maggior parte 12/14 anni.
                L’unico grosso problema di salute è che in alcune linee di sangue vi è la presenza di epilessia.
                Il problema della displasia è che in Portogallo non fanno le lastre e dunque attenzione, mentre da noi in Francia sì e non ci sono molti problemi.
                La taglia è per i maschi 45 – 55cm; il meglio è 52cm per 20/21Kg
                La taglia per le femmine è 42 – 52cm, il meglio è 48cm per 18/20Kg

                Esiste una monografia edita da poco in francese:

                http://www.lulu.com/shop/catherine-souttre/chien-singe-qui-es-tu/paperback/product-22763288.html

                #123926

                mccaw
                Moderatore
                  • @mccaw

                  Mi è arrivata la monografia francese, è molto ricca di informazioni, specialmente circa le varie importazioni nei diversi paesi, con i nomi dei soggetti e i nominativi dei vari allevatori. A quanto pare in Italia è stato importato un soggetto nel 2012, Filou de la Brenne Sauvage, ma a quanto risulta dai registri enci evidentemente non è stato trascritto nel nostro paese.
                  Anche perchè, ahimé, è deceduto giovane: http://lesportugaislabrennesauvage.over-blog.com/article-aurevoir-joli-petit-filou-109652543.html

                  #127083

                  mccaw
                  Moderatore
                    • @mccaw

                    Per quel che riguarda l’epilessia vi sono dei progetti tesi all’identificazione e progettazione di un test genetico, in Francia e in Finlandia (che è la nazione dove è più diffuso al di fuori del Portogallo). Purtroppo però la partecipazione a questi studi è scarsa e dal paese d’origine ancor meno. Leggevo che nel paese d’origine fino a qualche anno fa l’argomento epilessia era tabù, ora specie con i giovani allevatori non è più così, ma vi è ancora timore nel parlare apertamente della malattia.

                    #234048

                    mccaw
                    Moderatore
                      • @mccaw

                      In questo video la mamma dei cuccioli con questa colorazione a me ricorda molto un Brie ed in effetti una delle ipotesi circa l’origine lo vuole discendente dalla razza francese.

                      2 utenti hanno ringraziato l'autore per questo post.
                    Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

                    Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                      Ultime Discussioni