omega 3 e omega 6 – benefici per la salute del cane

Forum Gestione del cane Quotidianità omega 3 e omega 6 – benefici per la salute del cane

Questo argomento contiene 127 risposte, ha 27 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ela 7 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 128 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #30019

    espada
    Utente
      • @espada

      ciao a tutti, stavolta mi trovo io a non sapere dove collocare il topic (che è un po’ al limite tra salute, quotidianità, alimentazione)

      confesso che non ci ho mai creduto tanto, a tutto ciò che si dice a proposito degli acidi grassi omega 3, sembra che siano la panacea di tutti i mali

      grandi proprietà antiossidanti, dovrebbero apportare benefici sul sistema nervoso, ma anche cardiovascolare, persino immunitario…

      ma quasi ovunque, si attribuiscono loro anche proprietà antinfiammatorie generalizzate, particolarmente utili nel caso di patologie articolari

      da qualche parte scrivono persino che sarebbero necessari per garantire l’efficacia dei condroprotettori

      non trovo, però, riscontri clinici certi, che documentino tutto ciò

      vi racconto brevemente allora un’evidenza empirica, che non so quanto però sia attendibile.

      – da qualche mese sono passato da un prodotto con maggior apporto di grassi (16%) a uno più magro (10%), in entrambi la ricetta prevede (non si sa quanto) olio di pesce come fonte di omega 3, ma suppongo che il nuovo prodotto ne contenga di meno

      – ultimamente, Eddington ha sofferto maggiormente per la sua artrosi, tanto che stiamo usando FANS molto potenti

      – in coincidenza con la muta del pelo, a entrambi i cani ho fatto un ciclo di perle di omega 3, come tutti gli anni

      – sarà una coincidenza? vedo che Eddington sta meglio anche dal punto di vista articolare

      se così fosse, sarebbe semplice integrare la sua dieta con cicli alternati di perle di omega 3, che darei anche a Kilwinning…

      voi cosa ne pensate al riguardo?

      #30020

      dino0977
      Utente
      • Località: Cosenza
      • Genere: Maschio
        • @dino0977

        Io non c’ho mai creduto particolarmente, però devo dire che un anno fa in primavere Hermes sembrava un po più abbattuto del solito, il mio vet mi regalò due confezioni di Omega3 per integrare la sua alimentazione, e devo dire che dopo qualche giorno sembrava essersi ripreso in piena forma. Ora non so dire se siano stati gli Omega 3, oppure qualche altra causa/effetto, fatto sta che i miglioramenti erano evidenti. Da allora però non li ho più utilizzati.

        #30022

        espada
        Utente
          • @espada

          infatti dicono pure questo, che abbia effetto sui neurotrasmettitori (serotonina, dopamina):

          http://www.salus.it/neurologia-c34/omega-3-c99/omega-3-e-depressione-1212.html

          #30023

          giuliaconpedro
          Utente
            • @giuliaconpedro

            io sono approdata alla dieta a crudo cercando qualche rimedio al problema di cui Pedro soffre alla schiena.
            non è prettamente articolare, ma riguarda pur sempre le ossa.
            da quando ho fatto il cambio, non ha più sofferto, in circa 9 mesi, di dolori.
            adesso il cane ne assuma gli omega 3, prima col pesce, ora con l’olio di salmone, due o tre cucchiai a settimana circa.

            ora, i cambiamenti fatti nella sua dieta sono tanti, magari i dolori sono cessati perchè è aumentata la massa muscolare che quindi supporta meglio l’ossatura
            ma tra i cambiamenti abbiamo pure gli omega 3, quindi magari i miglioramenti sono dovuti anche a questo.

            diciamo che la mia testimonianza empirica vacilla ancora più della tua…

            #30024

            Gianni
            Utente
              • @iomedesimo

              Per Pippo, pechinese di 10 anni funziona bene. Dato che i miei cani vivono fuori soprattutto in inverno integro la pappa con olio di fegato di merluzzo che, a differenza dell’olio di salmone, contiene meno Omega 3 ma per le articolazioni è più indicato. In estate ho un po’ paura ad usarlo ma da ottobre ricomincerò. Credo che alla piccola peró integrerò l’olio di salmone

              #30073

              Gianni
              Utente
                • @iomedesimo
                #30081

                espada
                Utente
                  • @espada

                  integro la pappa con olio di fegato di merluzzo che, a differenza dell’olio di salmone, contiene meno Omega 3 ma per le articolazioni è più indicato.

                  ci spieghi meglio?
                  cioè: quale sostanza contiene, che fa bene alle articolazioni?

                  :-)

                  se non sbaglio l’olio di fegato di merluzzo è molto ricco di vitamina A e vitamina D
                  (ma per le articolazioni sono importanti la vitamina C e la vitamina E)

                  #30082

                  Gianni
                  Utente
                    • @iomedesimo

                    È proprio la vitamina D che serve a Pippo perchè ha le ginocchia posteriori tendenti verso l’esterno e ogni inverno aveva dolori tanto da non riuscire a camminare bene. Ha sempre avuto problemi di calcio basso, tipico della razza, e la vit D l’aiuta per l’assorbimento. Forse nel post precedente non ho specificato che olio di merluzzo è più adatto in alcuni casi rispetto ad altri

                    #30083

                    Gianni
                    Utente
                      • @iomedesimo

                      Comunque stamattina ho preso per la piccola setter le perle di omega 3…..spero di sistemarle….aiutarla và… il piccolo soffio che ha al cuore. Chissà..

                      #30089

                      peter-parker
                      Utente
                        • @peter-parker

                        olio di fegato di merluzzo che, a differenza dell’olio di salmone, contiene meno Omega 3 ma per le articolazioni è più indicato.

                        Sono due vitamine che se somministrate in eccesso creano problemi.
                        Siccome paiono utili nelle patologie articolari…
                        Come calcoli le dosi corrette?

                        #30094

                        Gianni
                        Utente
                          • @iomedesimo

                          Ovviamente non vengono somministrate in eccesso. Le dosi sono 10 ml ogni 15 kg, Pippo, quasi 8 kg in inverno prende 3 ml ogni giorno

                          #30098

                          peter-parker
                          Utente
                            • @peter-parker

                            Non volevo essere polemico…
                            è che dopo ricerca veloce lo avevo trovato solo in perle.

                            #52278

                            espada
                            Utente
                              • @espada

                              MONGE SPECIALITY LINE SALMONE E RISO

                              http://www.monge.it/pdf/scheda%20allb_salmone_riso.pdf

                              COMPONENTI ANALITICI: Proteina grezza 24% – oli e grassi grezzi 12% –
                              Fibre grezze 2,5% – cenere grezza 7,5% – Omega 6 1,81% – Omega 3
                              1,08%

                              Si tratta di un prodotto con elevata quantita’ di Omega3, Omega6 piuttosto bassi (magari verifica l’etichetta con l’azienda).

                              Ammesso che l’etichetta sia corretta, per migliorare la situazione del pelo valuterei l’integrazione con olio di mais (potresti darne anche un cucchiaio (10ml) al giorno). Lo scopo e’ quello di aumentare un po’ gli Omega6, sentiamo gli altri cosa dicono…[/quote]

                              era da tempo che volevo aprire questo topic…

                              orbene sappiamo che il rapporto “ideale” tra omega 3 ed omega 6 è di almeno 1/5

                              dal mio punto di vista 1/3 è pure meglio…
                              in questo caso siamo addirittura 1/1,7

                              per alcune specifiche esigenze, ad esempio stati infiammatori, l’azione di antiossidanti come gli acidi grassi omega 3 oppure selenio, zinco, vitamina C, vitamina E, ecc. dovrebbero dare un miglioramento

                              non so quale sia il limite del beneficio, penso valga la pena approfondire insieme!

                              #52298

                              espada
                              Utente
                                • @espada

                                comincio a rispondermi da solo!
                                :-)

                                come valore assoluto di Omega 3, per quanto io ricordi, questo è il massimo:

                                FARMINA N&D Low Grain Merluzzo e Arancia

                                estraggo alcuni valori da http://www.farmina.com/?q=content/product/merluzzo-e-arancia

                                Oli e grassi grezzi: 18.00%
                                Acidi Grassi Omega 3: 2.30%
                                Acidi Grassi Omega 6: 1.60%
                                EPA: 0.70%
                                DHA: 1.00%

                                poi da considerare anche:
                                Vitamina E 600mg; Vitamina C 150mg; Zn-chelato di Zinco dell’analogo idrossilato di metionina 910mg; Mn-chelato di Manganese dell’analogo idrossilato di metionina 380mg; Fe-chelato di Ferro di idrato di glicina 250mg; Cu-chelato di Rame dell’analogo idrossilato di metionina 88mg; Se-seleniometionina 0,40mg; DL-metionina 4000mg; Taurina 1000mg; L-Carnitina 300mg. Additivi organolettici: estratto di aloe vera 1000mg; estratto di tè verde 100mg; estratto di grapeseed 100mg. Antiossidanti: estratto di rosmarino.

                                mi scuso con voi, per ora non riesco ad addentrarmi in tutto, forse c’è anche qualcosa in eccesso, vi va di aiutarmi?

                                :-O

                                #52305

                                Daniele
                                Utente
                                  • @messico

                                  Parlando di casi estremi c’e’ Hill’s J/D Omega3 3.6% e Omega6 2.54%.

                                  Ci sono lezioni universistarie che indicano come rapporto ottimo 1/4, 1/5 (riguardano pero’ il corpo umano). Gli acidi grassi sono tra loro in completizione per la desaturasi (che dovrebbero essere i procedimenti chimici che spostano i doppi legami da un carbonio all’altro). La lezione (a mio avviso molto interessante) in allegato dice:

                                  “La Δ-6 desaturasi ha un’affinità maggiore per i substrati della serie omega-3. Pertanto si consiglia di assumere più omega-6 che omega-3”

                                  Ho provato ad andare piu’ in profondita’ e capire questo fenomeno, ma non ho trovato un testo che io possa comprendere sufficientemente approfondito (non ho competenze in merito).

                                  Contenuto nascosto
                                  Devi loggarti per vedere il contenuto nascosto.
                                  Attachments:
                                Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 128 totali)

                                Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

                                  Ultime Discussioni